Sousa all'ultima spiaggia: se il Toro vince il portoghese rischia l'esonero

Sousa all’ultima spiaggia: se il Toro vince il portoghese rischia l’esonero

di Giulia Abbate - 25 Febbraio 2017

L’esclusione dall’Europa League è stata decisiva: contro il Toro l’ultima occasione per il tecnico della Fiorentina Paulo Sousa

Anche le panchine di Serie A hanno una scadenza. E sull’etichetta di quella viola la data ultima rischia di essere proprio quella di lunedì sera. La società di Della Valle non ha mai abusato della “moda” dell’esonero che ha colpito tanti club italiani, Palermo su tutti, ma il rapporto con il tecnico Sousa non è mai stato tanto in bilico. L’eliminazione, assurda, dall’Europa League non ha di certo aiutato: la Fiorentina aveva già un piede negli ottavi di finali ma sono bastati appena 45 minuti per bruciare il vantaggio acquisito nel primo tempo contro il Borussia Monchengladbach e ribaltare completamente l’esito della partita e della qualificazione. Una tegola che rischia di fare molto male al tecnico Viola.

La società gli ha confermato la fiducia ma, come detto, a tempo molto determinato. Lo spartiacque non potrà che essere inevitabilmente la partita di lunedì sera contro il Toro. In caso di un altro tracollo, che complicherebbe ulteriormente anche la qualificazione alla prossima Europa League, Sousa ne pagherebbe il prezzo più alto. L’esonero, evitato fino a questo momento, potrebbe quindi diventare realtà in caso di sconfitta e la Fiorentina sembra già aver trovato il suo possibile sostituto. E senza andare lontano. Non sembrano infatti esserci stati contatti con altri allenatori, fino a questo momento, ma in casa Viola il possibile divorzio dal tecnico Sousa è molto più che una stralunata ipotesi e in caso di realizzazione la squadra potrebbe essere affidata a qualcuno che conosce già molto bene l’ambiente e la società di Andrea Della Valle. Ecco allora che il nome più accreditato per diventare l’eventuale sostituto e traghettatore della Fiorentina fino al termine della stagione potrebbe essere Federico Guidi, attuale tecnico della Primavera viola.

Un ultima spiaggia, dunque, per Sousa. L’idea di fondo resta quella originale: continuare fino alla fine della stagione per poi dividersi con una stretta di mano e intraprendere ognuno la propria strada. Lunedì sera, il verdetto: una sconfitta potrebbe rappresentare l’inizio di un ribaltone, non certo il primo nel nostro campionato.

21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Nero Wolfe
Nero Wolfe
3 anni fa

Sousa dormi tranquillo, anzi già che ci sei se riesci a dare la “spallata” decisiva affinchè il nostro allenatore asino e i suoi tre “pupilli” Ljiaic, De Slvestri e Falque vengano rispediti a calci nel sedere da dove sono venuti, te ne saremo grati.

Toro 8 scudetti
Toro 8 scudetti
3 anni fa

Sousa stai sereno

Roberto (RDS 63)
RDS 1963
3 anni fa

Se aspettano noi per far fuori Sousa, se lo tengono per altri 40 anni.