Non perde da tre mesi ma è in emergenza infortuni: ecco che Juve arriva al derby

46
CAMPO, 3.12.18, Torino, Allianz Stadium, TIM Cup, JUVENTUS-TORINO, nella foto: Massimiliano Allegri

I bianconeri sono reduci dal 2-2 contro il Tottenham in Champions, ma in campionato non perdono dal 19 novembre

Sarà una Juventus in corsa su tutti i fronti quella che domenica alle 12.30 arriverà al “Grande Torino”. La squadra di Massimiliano Allegri è al secondo posto in campionato, impegnata nel nell’appassionante duello Scudetto con il Napoli capolista e sarà reduce dalla gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League disputata contro il Tottenham. Mancherà certamente qualche energia in casa bianconera, ma dopo il 2-2 rimediato allo Stadium sarà tanta la voglia di ripartire con il ritmo inarrestabile tenuto in questi mesi. Buffon e compagni sono reduci da otto vittorie consecutive in A. L’ultimo passo falso è datato 9 dicembre 2017: 0-0 in casa con l’Inter.

L’ultima sconfitta risale invece al 19 novembre, al 2-3 patito nel Marassi blucerchiato. La sfida di ieri sera, però, ha mostrato qualche crepa, soprattutto nella retroguardia di ferro che aveva permesso ai bianconeri di incassare solo una rete in sedici partite. Un piccolo ritorno al passato, quello di inizio stagione, in cui la Juventus faticava a trovare contromisure efficaci agli attacchi avversari (22 reti incassate nei primi 18 impegni ufficiali).

Non sono solo i gol di Kane ed Eriksen – che complicano, e di molto, la gara di ritorno a Wembley – a crucciare Allegri. Il tecnico toscano, infatti, dovrà far fronte ad una vera e propria emergenza infortuni in vista del derby di domenica. Non ci saranno certamente i lungodegenti Cuadrado e Howedes, mancherà Matuidi, mentre sono ancora in dubbio i recuperi di Dybala e Barzagli. Dopo la sfida contro gli Spurs, poi, ha riscontrato un problema muscolare anche Sami Khedira. Infortunio non troppo serio – ha confermato l’ex allenatore del Milan nel dopogara – ma che potrebbe impedirgli di prendere parte alla stracittadina. Le assenze potrebbero influire sulle scelte per la sfida contro il Toro, in particolare nell’atteggiamento tattico. Nelle ultime gare, Allegri ha impostato la sua Juventus sulla base di un 4-3-3 piuttosto fluido, mutevole a seconda degli avversari e delle situazioni di gioco. Contro il Tottenham, però, la sorpresa è stata il ritorno al 4-2-3-1, con l’inserimento di Douglas Costa alle spalle dello spauracchio Higuain (sette gol nelle ultime quattro) e il duo Bernardeschi-Mandzukic (anche se quest’ultimo è uscito acciaccato) sulle corsie. Due soluzioni tattiche possibili, queste, anche per affrontare il derby. A Mazzarri il compito di trovare le contromisure giuste e ritrovare una vittoria che manca da tre anni.

46 Commenti

  1. Momento speciale, per dare un po’ di giustizia a questo putrido mondo sportivo italiano.Dargli una botta in tutti i sensi(condividoti Mimmo) adesso li farebbe vacillare non poco; certo voliamo basso, ci mancherebbe, pero’ obbiettivamente con Mazzarri si é svoltato, gioco di squadra e sagacia tattica…quindi al netto dei torti possibili, e di altre componenti che li hanno spesso, incredibilmente tral’altro, favoriti, questa volta, spero, che qualora si dovesse creare l’occasione, la si colga con l’unica componente che non é relativa e che dovrebbe esser il dna del nostro Toro, la garra, la cazzimma…(omaggio al Napoli, che nonostante tutto tiene la testa e che inutile a dirsi strameriterebbe di farlo fino in fondo…).FVCG

  2. La crociata antimmerde deve andare oltre la partita. Tocca fare di tutto per favorire il Napoli verso lo scudetto: vincere sarebbe il massimo, pareggiare lascerebbe l’amaro in bocca ma tornerebbe utile ai partenopei. Non auguro a nessuno di farsi davero molto male perché in fondo è pur sempre un gioco…ma se dovesse mettersi male a livello di risultato mi piacerebbe se la buttassimo in provocazione pesante per fargliene espellere qualcuno. Burdisso conto su di te.

    • Cazzo Mimmo , tu sei molto riflessivo e non mi aspettavo che tu credessi di poter causare l’espulsione/ ammonizione di qualche gobbo!
      Noi dobbiamo solo lottare con passione e raziocinio, correre come ossessi e non alzare la testa mai fino al 95esimo. Se così non fosse , finiremmo inesorabilmente in 10 o a che 9 , e senza mister in panca.

  3. Questi son bugiardi come Pinocchio, la stanchezza non influirà,secondo me, sono abituati ad avere picchi adrenalinici a distanza di pochi giorni, l’organico al netto degli ipotetici infortuni è di prim’ordine IN ITALIA. Acciuga è un acculato e noi purtroppo negli ultimi anni abbiamo preso delle scoppole di tutto rispetto. Sono fiducioso comunque altrimenti non tiferei TORO, mi auguro che tutti abbiano un approccio positivo senza pensare che sia l’unica battaglia da vincere ma una tappa importante del girone di ritorno.FORZA TORO

  4. Mah, mi ripeto, se giocano come a Firenze , magari con Mandzukic fuori causa e Dybala non al 100%…… mah .
    Noi con la cura Mazzarri abbiamo migliorato parecchio la lettura tattica delle partite ( scusa caro Sinisa me è così).
    Vedremo .

  5. Abbiamo giocato altri derby, perdendoli malamente, dopo il loro turno di Coppa. Eviterei dunque di cullarci nell’illusione che la partita di ieri sera possa averli stancati. Hanno una squadra B che è quasi al livello di quella titolare, sono abituati a scendere in campo due o più volte a settimana, vanno a braccetto con la classe arbitrale. Tutti fattori che compensano abbondantemente la presunta stanchezza che avrebbero accumulato. Cosa saggia sarà occuparci innanzitutto di noi stessi. Non abbiamo ancora fatto niente.

  6. Al panzone ci pensa Burdisso, la partita si gioca a centrocampo e loro nn sono messi bene, certo potranno contare sui soliti aiutini dei delinquenti vestiti di giallo ma questa volta è possibile vincere.
    Walter nn sbaglierà la partita a livello tattico.
    JUVE MERDA.

  7. Che dire, sembra che il derby arrivi al momento giusto. Noi stiamo facendo bene e abbiamo l’infermeria quasi vuota. Loro hanno un po’ di assenze e hanno giocato in Coppa.
    Per domenica sono moderatamente ottimista.

  8. Dybala alla fine ci sarà, fidatevi. Già hanno scritto che c’è un piano di recupero. Idem Mandzukic. Io preferivo mancasse Pjanic. Ma siamo noi a dover scendere in campo senza timori o esagerate tensioni come con il mister precedente.

  9. Sottovalutare gli ovini sarebbe un errore non rimediabile. Averne paura anche.
    Penso sia un bene che sia fuori uso Matuidi, il loro half più forte in questo momento. Non ci regaleranno ancora il 4231 come contro il Tottenham, penso che questo Allegri lo abbia capito.
    Higuain è in palla ed è il pericolo numero uno, noi però possiamo fare meglio di loro in mezzo e davanti (dietro non sono irreprensibili i gobbi). Ce la possiamo giocare bene, con Cuore, Tremendismo ed attenzione.

  10. Il punto siamo noi: tremolanti e molli da sempre nell’era Cairo. Primo periodo con squadre imbarazzanti, poi l’infame e torbido periodo Guresco ed infine le parole senza troppi fatti di Spaccobottilja. Il derby è ormai la ns nemesi. Da partita dell’anno a partita che speriamo passi presto, almeno questo hanno scritto alcuni. Un par di balle. Meglio arrivare quintultimi e vincere i due derby che arrivare in El e farsi umiliare da Lichtensteiner e Co.

  11. Aggiungo anche Barzagli. Domenica potrebbero essere out: Barzagli, Matuidi, Kehdira, Cuadrado, Dybala e Mandzukic. Minchia se godo…6 titolari. Se aggiungiamo che Burdisso spacca anche Higuain dopo 10 minuti, e Nkolou si incula la checca di Bernardeschi, sono molto fiducioso!! Vai Walterone, portaci 3 punti dal derby!!!