Caso Milan, Paolillo: “Esclusione dalle coppe mi sembra naturale, il Toro può essere ripescato”

di Andrea Flora - 28 Maggio 2019

Ernesto Paolillo è uno dei fondatori del Fair Play Finanziario: a Tuttosport ha parlato del possibile ripescaggio del Torino in Europa ai danni del Milan

Rimane al centro dell’attenzione del mondo granata e non solo la questione ripescaggio in Europa League. Come cinque anni fa il Torino potrebbe partecipare alla seconda competizione continentale ai danni di un’altra squadra della Serie A. Nel 2014 si trattava del Parma, oggi si tratterebbe del Milan. Il club rossonero infatti come è ormai noto ha diversi problemi di Fair Play Finanziario e l’UEFA sembra intenzionata a non perdonare più la società meneghina. Intervistato da Tuttosport, ecco l’opinione di una delle figure più autorevoli riguardo a questi temi, Ernesto Paolillo: “Posso dire che, in virtù delle regole attuali, mi sembra naturale che venga comminata una sanzione nei riguardi del Milan e che questa sanzione possa essere rappresentata dall’esclusione dalle competizioni internazionali. È evidente. A meno che non vengano presentate motivazioni o istanze straordinarie che al momento però non si vedono”.

Torino, dopo la finale di Champions attesa la decisione dell’UEFA

Calda, caldissima, inizia l’estate post campionato per il Torino, che può veder mutare del tutto i piani e i progetti per la prossima stagione, che potrebbe iniziare con largo anticipo nel caso in cui l’UEFA decida per l’esclusione del Milan delle coppe europee per un anno. Ma quli sono le tempistiche può impiegare il tribunale giudicante a decidere? Ecco le parole di Ernesto Paolillo: “Non posso quantificarli, ma credo brevi. Sia per salvaguardare l’organizzazione del torneo internazionale coinvolto sia per rispetto di chi dovesse prendere il posto del club punito; perché partecipare o meno a una Coppa cambia, ovviamente, date, tipologie e dinamiche della preparazione. E delle strategie di mercato”.

Torino, la certezza per ora è la garanzia del ripescaggio

In attesa degli ulteriori sviluppi della vicenda che verosimilmente si potrebbe risolvere per la prossima settimana, dopo le finali di Europa League e di Champions League, il Torino può stare tranquillo su una questione: il fatto che in caso di esclusione dei rossoneri il ripescaggio è automatico, la Serie A non perderebbe la settima squadra per le coppe europee; lo ribadisce anche Paolillo: “Assolutamente sì. È automatico. Ogni nazione ha un certo numero di club, stabilito, che devono partecipare alle varie competizioni. Se una società non ha i requisiti per accedervi, subentra la prima arrivata dietro che li abbia. In questo caso, il Torino”.

E anche nel caso della rinuncia autonoma del Milan all’Europa League, il ripescaggio verrebbe comunque effettuato: “Si tratta di una via tecnicamente percorribile, magari per evitare di mettersi in contrapposizione con l’Uefa nella consapevolezza di avere dei problemi finanziari da risolvere. Ma le conseguenze sarebbero le stesse. Per i medesimi motivi che ho elencato prima. La priorità dell’Uefa è salvaguardare la regolarità dei tornei che organizza e amministra: fuori una, dentro un’altra”.

più nuovi più vecchi
Notificami
odix77
Utente
odix77

simone ribadendo di farti vedere da uno bravo la notizia sbagliata l’avevo letta qui : https://www.toro.it/toro/primo-piano/milan-senza-europa-torino-aspetta-uefa/1117418/ Riporto il pezzo specifico. Rinuncia o esclusione dall’Europa? Le differenze per l’Uefa C’è poi un’ultima precisazione necessaria. Quella del Milan non sarebbe una rinuncia alla partecipazione (eventuale) all’Europa League: una situazione, questa, prevista dal… Leggi il resto »

odix77
Utente
odix77

e con questa chiudo qui, perchè mi hai stancato. sono giorni che scrivi ovunque gli stessi commenti…. ripeto hai problemi davvero seri che dovresti afforntare con qualcuno di competente, venire sul forum non è una soluzione.

Pedric
Utente
Pedric

GD tu lo sai bene ma fai finta di non sapere. Al Milan di andare in LIG, interessa quanto a me di andare a cena con Malgioglio. Quest’ anno poi che debbono ricostruire interessa meno di zero anzi… Ce li siamo trovati davanti perché avevano ancora la speranza scempions ,… Leggi il resto »

TorinoGranata (ex GD) W il popolo Granata di Empoli
Utente
TorinoGranata (ex GD) W il popolo Granata di Empoli

io non fingo nulla e le illazioni per me valgonozero. Io spero che laUefa faccia il suo dovere per una volta e squalifichichi merita di essere squalificato. concetto molto semplice. fingo, non fingo, alludo, dico una cosa pensandone un’altra. Sei libero dicredere quello che ti pare. mangio e dormo lo… Leggi il resto »

odix77
Utente
odix77

a me da la sensazione che in generale in italia l’el non interessi a nessuno …. è una cosa interessante per i tifosi , ma niente di più.. genera forse pochi ricavi e piu costi oltre al fatto che ti impone , facendo propriio l’esempio specifico su di noi, una… Leggi il resto »

Pedric
Utente
Pedric

Odix è ovvio che sia come tu dici.
Fa parte del degrado italico traslato anche nel calcio. Campionato di seconda fascia, per gente che non ha più nemmeno voglia di giocare a pallone salvo rare eccezioni.

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Utente
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68

Una soddisfazione prossima all’orgasmo leggere i troll, nick e addetti stampa della Torino FCairo spargere pessimismo proprio come il loro capo sul più bello, invece di essere contenti di andare in EL…ma si sa che la squadra del cuore è il biscione non il Toro che invece se ne andrà… Leggi il resto »

TorinoGranata (ex GD) W il popolo Granata di Empoli
Utente
TorinoGranata (ex GD) W il popolo Granata di Empoli

“Una soddisfazione prossima all’orgasmo” vedere lo 0.3% doversi inventare ogni giorno una cosa nuova per tentare in tutti i modi di smorzare la felicità del 99.7% deel tifo granata. Ricordo che nemmenosu questo sito siete maggioranza; l’87% hadato voto 8 e 9 a questo campionato. Ora in sequenza arrivano e… Leggi il resto »