I numeri confermano il calo della Juventus rispetto alle ultime stagioni: con Pirlo diminuiscono i punti ed i trofei

É di nuovo tempo di derby per il capoluogo piemontese che, al rientro dalla pausa nazionali, vedrà affrontarsi il Toro di Nicola e la squadra di Pirlo. Se la Juventus fosse un vino però, questa non sarebbe di certo l’annata migliore. I bianconeri, freschi di rivoluzione a inizio stagione, si sono trascinati fino ad oggi alcuni problemi. C’è infatti chi parla di ciclo finito; chi invece sostiene che sia l’inizio di qualcosa di promettente, che necessita semplicemente di tempo. Sta di fatto però che i numeri parlano chiaro ed indicano un calo drastico di quella che sarà la prossima avversaria del Torino.

Juve, la differenza di punti alla 28^ giornata tra Sarri e Pirlo è importante

Con in tasca una Supercoppa e nel mirino la Coppa Italia, ma fuori dalla Champions, potrebbe sembrare la solita vecchia Juve. L’insidia però si nasconde sul fronte scudetto, quello che l’ha vista primeggiare negli ultimi nove anni, ma che quest’anno sembrerebbe essere più lontano del previsto. L’ultima volta, con un Sarri circondato di critiche al comando e messo lì principalmente per il famoso “bel gioco”, erano sessantanove i punti totalizzati dopo ventotto giornate. Oggi, con una partita in meno, sono invece cinquantacinque. Una differenza di quattordici, che in caso di vittoria con il Napoli si ridurrebbe a undici ma che resta comunque ampia.

Un terzo posto che pesa ai bianconeri

Sedici vittorie, sette pareggi e quattro sconfitte raccolti dai biancoenri permettono quindi a Milan (secondo a cinquantanove punti) e Inter (prima a sessantacinque) di restare favoriti per lo scudetto. E se il passo resta questo, difficile prevedere un ribaltamento delle sorti, che porterebbe ad un brusco stop dopo quasi un decennio di dominio incontrastato. Il terzo posto sta stretto a questa Juve, che st aperò faticando a risalire la china. Il Toro di Nicola dovrà perciò tentare di approfittare della stuazione per strappare i tre punti. Tornare a vincere un derby in casa dopo sei anni resta difficile ma non impossibile.

Leonardo Bonucci
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-03-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Bologna Granata
Bologna Granata
18 giorni fa

Mamma mia quanta pubblicità in questo sito… si fa fatica a navigare tutte immagini in mezzo alle righe …
Peggio di Agnelli …
Già siamo arrabbiati per il Toro , amareggiati per la situazione e ci mettete anche questo sito …
State esagerando …

Filippo Bull
Filippo Bull
18 giorni fa

A detta di molti,dai fatti,sembra che questa giuventus sia abbordabile. Il problema che i prossimi avversari che incontreranno sono molto peggio è finirà come da 16 anni a questa parte…..inutile farsi illusioni!!!!!

ardi06
ardi06
18 giorni fa

Bah, tutte le squadre sembrano far punti coi gobbi o altre cosiddette big, noi perdiamo con le piccole e pareggiamo pure in 11 contro 9 col la viola e pareggiamo con lo spezia in dieci dopo dieci minuti. Almeno cenerentola aveva la scarpa di cristallo a renderla grande una volta… Leggi il resto »

Caso Lazio, arriva la sentenza: solo un’ammenda e inibizione di 7 mesi per Lotito

Toro, riecco Fabbri: non ha mai arbitrato il Toro contro la Juve