Milan-Uefa: con un accordo il Torino può essere ripescato in Europa

Torino, l’ultima speranza per l’Europa: ma il Milan deve fare in fretta

di Andrea Piva - 14 Giugno 2019

Il Milan non ha presentato la richiesta al Tas per la procedura d’urgenza ma se trova l’accordo con l’Uefa il Torino può essere ripescato in Europa League

Seppur flebile, una speranza che il Torino possa essere ripescato in Europa League al posto del Milan c’è ancora. Non passa dal Tas di Losanna ma direttamente dall’Uefa. Circa una settimana fa, la Camera Giudicante dell’Uefa ha comunicato di voler aspettare l’esito del ricorso presentato negli scorsi mesi dalla società rossonera al Tribunale Arbitrale dello Sport, contro le sanzioni inflitte un anno proprio dall’Uefa, prima di emettere nuove eventuali sanzioni alla società di Elliott. Considerando che fino al 14 agosto il Tas non ha messo in calendario l’udienza sul caso Milan, i dirigenti rossoneri si sono ora trovati di fronte a un bivio: lasciar scorrere gli eventi secondo i tempi decisi dai giudici, disputando quindi la prossima edizione di Europa League ma con il rischio di nuove pesanti sanzioni fra un anno, o cercare di arrivare immediatamente a una soluzione?

Milan-Uefa: un accordo potrebbe permettere il ripescaggio del Torino in Europa

La seconda strada è quella che il Milan sembrerebbe voler percorrere, non facendo richiesta per la procedura d’urgenza al Tas di Losanna (che porterebbe a una sentenza in circa due settimane) ma cercando un accordo direttamente con l’Uefa. Una sorta di patteggiamento per il mancato rispetto del pareggio di bilancio nel triennio 2015-2018 (dopo che era stato già sanzionato per lo stesso motivo un anno prima, ma per il trienni 2014-2017) che potrebbe prevedere l’esclusione dei rossoneri dall’Europa League e, di conseguenza, il ripescaggio del Torino ai turni preliminari.

Il Toro spera in un accordo in tempi brevi

In linea teorica tutto ciò potrebbe avvenire un lasso temporale abbastanza breve da poter permettere al Torino di iniziare in tempo la preparazione estiva per i primi turni preliminari di coppa. Se l’accordo tra il Milan e l’Uefa non dovesse essere però trovato e la richiesta di procedura d’urgenza al Tas non dovesse pervenire nelle prossime ore, più che giorni, allora sarebbe la squadra rossonera a partecipare alla prossima Europa League.

più nuovi più vecchi
Notificami
T
Utente
T

In effetti tutte ste pantomime hanno ben poco senso se poi da anni gli permetti di fare mercato come vogliono. È un po’ come se i giudici rimanessero in stallo a decidere se e come punire il ladro, mentre lui continua tranquillamente a rubare. Sto calcio è sempre più corrotto… Leggi il resto »

Trapano
Utente
Trapano

La cosa allucinante, è che non si vede nessuno all’orizzonte, neanche se ne parla … ma chi lo fa il mercato PD ?

Marco (1887-1906)
Utente
Marco (1887-1906)

Non ci è dato a sapere

Trapano
Utente
Trapano

E tra meno di un mese c’è il raduno ..

Marco (1887-1906)
Utente
Marco (1887-1906)

La famosa organizzazione del Torino Fc..
Quello che riceve premi fair play collari ciotole e croccantini
Poi non ha manco un DS

Trapano
Utente
Trapano

Però ha fatto seguaci… color, gd e topo a sfera non hanno fretta, a loro va bene così.. l’importante è che facciano parte del 99 virgola qualcosa

Marco (1887-1906)
Utente
Marco (1887-1906)

Che poi la tifoseria granata sia un milione l’hanno stabilito loro..tutto il restante 99 è tutto a favore di Cairo

Trapano
Utente
Trapano

E certo.. i numeri non mentono mai… contenti loro

TorinoGranata (ex GD)
Utente
TorinoGranata (ex GD)

gia chi avrà gia venduto niang, ljajic e avelar, e comprato del tutto Ola e Djidji. 5 operazioni
non ci è dato sapere. siamo in stallo. mentre tutti gli altri han gia rifatto la squadra con 10 acquisti e 10 cessioni ognuna.

Trapano
Utente
Trapano

Decisamente più interessante di quello che fa il Milan PD