Terminata la messa di Don Robella, il Toro si dirige alla lapide dove Andrea Belotti legge i nomi dei caduti del Grande Torino

È appena terminata la tradizionale messa del 4 maggio nella Basilica di Superga, gremita come ogni anno di tifosi granata, in ricordo del Grande Torino e la squadra si è spostata davanti alla lapide dove Andrea Belotti legge i nomi degli Invincibili. Dopo Rolando Bianchi e Kamil Glik, infatti, tocca proprio al Gallo l’onore di scandire, in mezzo alla folla che come ogni anno attornia la basilica di Superga, i nomi di Capitan Valentino Mazzola e compagni. Ed è un Belotti visibilmente emozionato quello che, uno dopo l’altro, legge i nomi degli Invincibili, dello staff tecnico e dei giornalisti caduti quel fatidico e tragico 4 maggio 1949.

Ecco il video:

[video_toro url=”https://player.vimeo.com/external/216027419.m3u8?s=778406724f91fe37d6f794ab98d14b89589c6377″ autoplay=”false” width=”100%” height=”300″ mute=”false” repeat=”false”]


32 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
granata73
granata73(@granata73)
4 anni fa

Quello che non mi e’ piaciuto , sono stati i cori dopo la lettura dei nomi . Li per me non si fanno

io
io(@io)
4 anni fa

i NOMI andrebbero letti da giocatori non uscenti !

granata73
granata73(@granata73)
4 anni fa
Reply to  io

Concordo

madde71
madde71(@madde71)
4 anni fa

volentieri talbot

Cairo a Superga: “Questa giornata ci carica per il derby”

Torino, oggi alle 17.30 il secondo Memorial “Don Aldo Rabino”