L’ultimo lavoro del giornalista e scrittore Beppe Gandolfo è tutto dedicato ad Emiliano Mondonico e al suo mezzo secolo di Toro

E’ tutto per Mondonico, l’ultimo libro di Beppe Gandolfo. Si intitola “Tutto il Toro del Mondo” (edito da Priuli & Verlucca) e ripercorre, celebrandola, la storia tutta granata del grande giocatore e allenatore del Torino, scomparso il 29 marzo scorso. A partire dall’ultima grande gioia vissuta all’ombra della Mole, quella Coppa Italia sollevata al cielo di Roma, l’opera ripercorre tutto il mezzo secolo di Toro del quale Mondonico è stato protagonista, dagli inizi da calciatore di anarchico talento alla consacrazione sulla panchina granata. Di seguito la quarta di copertina del libro.

Tutto il Toro del Mondo: la quarta di copertina

“Un libro nato per celebrare Emiliano Mondonico e il suo mezzo secolo con il Toro. 29 settembre 1968: esordio in campionato per il giovane, estroso calciatore della Cremonese, acquistato per sostituire Meroni. Ma è il Mondo è stato anche l’allenatore della sedia di Amsterdam e dell’ultimo trofeo vinto dal Toro, la Coppa Italia del 1993, il 19 giugno, 25 anni fa. Nato in un’osteria, è rimasto sempre quel ragazzo semplice, da pane e salame, in campo e nella vita, da giocatore e da allenatore. Così come di fronte al male che se l’è portato via, il 29 marzo 2018. Ha lottato e combattuto a fronte alta, fino all’ultimo respiro. Beppe Gandolfo – che come cronista ha seguito per anni il Toro di Mondonico – racconta la storia di un giovane che si fece espellere per poter andare a vedere un concerto dei Rolling Stones, di un calciatore che esordisce in serie A nel Torino con un gol che significa vittoria ma che poi si perde per poca voglia di sacrificarsi per il pallone: forse, proprio per questo, diventa un allenatore vincente, perché ha saputo coniugare i piedi con la testa, ma soprattutto ha saputo usare quell’arma formidabile che è il cuore. Un racconto che si apre proprio con quell’incredibile finale di Coppa Italia: l’ultima autentica gioia che hanno vissuto i tifosi del Toro. L’ultimo trofeo esposto nella bacheca granata”.


Orgoglio Granata: calciomercato e il Toro che verrà questa sera su GRP

Toro Club Scalenghe, il 24 giugno torna la “PedalaToro”