Dopo il brutto 3-1 patito al “Grande Torino” contro il Napoli, i granata di Mazzarri riprendono gli allenamenti: testa all’Atalanta

Per riorganizzare le idee e trovare risposte, dopo un k.o. pesante. Il Torino torna sul campo di casa per studiare il 3-1 rimediato contro il Napoli e concentrarsi fin da subito sul prossimo impegno. Il turno infrasettimanale, infatti, non ammette soste: mercoledì si andrà e Bergamo con l’obiettivo di dimenticare in fretta la debacle del “Grande Torino”. Mazzarri, nella seduta a porte chiuse di oggi che si svolgerà ancora allo stadio (e non al Filadelfia), dovrà valutare le condizioni degli infortunati, per tentare di capire se almeno uno, tra De Silvestri e Falque, potrà essere arruolabile per la prossima sfida di campionato.


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tarzan_annoni
tarzan_annoni
3 anni fa

Eh certo. Vuoi che non cia siano una decina di spie a registrare gli schemi visti ieri? Logico le porte chiuse. Il santo graal del calcio va protetto

granatina
granatina
3 anni fa

Una volta chiusi dentro, bisognerebbe buttare la chiave.

Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa

Ma la faccia finita con queste cavolate, ma cosa deve nascondere, la faccia rossa dalla vergogna?

Torino, oggi la rifinitura e la conferenza di Mazzarri

Filadelfia: differenziato per Falque, De Silvestri ha lavorato anche col gruppo