Allegri: “Il Toro ha perso una volta in 17 gare…speriamo domani sia la seconda”

di Redazione - 2 Maggio 2019

La conferenza stampa di Massimiliano Allegri: “Mazzarri sta facendo un lavoro straordinario e il Toro ha un grande obiettivo”

Conferenza stampa della vigilia per Massimiliano Allegri, in vista del derby di domani sera. Tra i convocati non c’è nemmeno Rugani: “Rugani non c’è perché sabato è venuto a Milano ma aveva un po’ di infiammazione quindi essendo rientrato Caceres, e visto che Barzagli sta meglio lo lascio a riposo. Per quanto riguarda la difesa a tre no, domani giocano Chiellini e Bonucci”. Poi sui granata: “Il Torino ha un obiettivo straordinario, da tanti anni non arrivava a questo punto del campionato con queste possibilità, quindi bisogna fare una grande partita, giocare bene tecnicamente ed essere solidi perché loro hanno fisicità e solidità”.

Allegri presenta il derby di Torino

Sulla formazione da opporre al Toro, sulla possibilità di vedere Kean dall’inizio e su Pinsoglio: “Pinsoglio sicuramente una partita la giocherà da qui alla fine perché se lo merita ed è un grande professionista e un punto di riferimento dentro lo spogliatoio. Poi è un positivo, è diventato importante per lo spogliatoio. Per quanto riguarda Kean o ci giochiamo tutto all’inizio e vediamo cosa succede o mi porto un cambio in panca”.

“Domani giochiamo un derby importante, una bella sfida, il Toro in 17 partite ha perso solo una volta, speriamo sia la seconda. Mazzarri sta facendo un lavoro straordinario e noi dovremo fare una bella partita come contro l’Inter nel secondo tempo”, ha spiegato.

“La squadra si è allenata bene, con una serenità diversa: sono convinto faremo una bella partita”, ha detto Allegri. Poi su eventuali esperimenti tattici. “A Milano ho provato a partire con Emre Can in difesa, poi ho dovuto spostarlo a centrocampo. Io credo che Emre faccia meglio a centrocampo anche se in certe situazioni può giocare anche dietro”.

Allegri sul suo futuro alla Juve

Sul suo futuro: “C’è da vedersi per programmare, parlare dell’annata che è stata, delle cose che sono andate, di quelle che non sono andate e di quello che sarà l’annata prossima. Dove ci sarà da migliorare, dove vorremo arrivare e quelle che saranno le idee del presidente, che è la cosa più importante”, ha detto sull’incontro con il presidente Agnelli.

“Nel momento in cui ho deciso di continuare per il sesto anno vuol dire che le motivazioni le ho. Se a livello tecnico sono convinto, e non statemi a chiedere, riparto, altrimenti no. Molto semplice”.

più nuovi più vecchi
Notificami
T
Utente
T

Se era un messaggio tra le righe a Orsato, è fiato sprecato. Sa già benissimo cosa deve fare.

bmarco
Utente
bmarco

Domani la giustizia divina dell’imminente anniversario degli invincibili fara’ modo di stortare quel ghigno malefico di acciughina.

Cup
Utente
Cup

Allegri è poco attento perchè ne abbiamo persa solo una nelle ultime 14, oppure è previsionista perchè sa che che non ne perderemo più di una su 17 e pertanto vinceremo anche il derby!!!