Atalanta: senza Gomez spazio al 2000 Kulusevski

di Andrea Flora - 23 Febbraio 2019

Probabile formazione Atalanta / Gasperini torna al 3-4-2-1 con il giovane Kulusevski e Ilicic alle spalle di Zapata

A livello tattico Torino-Atalanta sarà un 3-5-1-1 contro un possibile 3-4-2-1: due formazioni con tanta densità a centrocampo e un unico vero bomber davanti. Gian Piero Gasperini sceglie un modulo molto simile a quello di Walter Mazzarri per la partita di questo pomeriggio, un modulo che ha portato i bergamaschi alla vittoria 6 volte in questo campionato, pur non avendo a centrocampo un giocatore come De Roon, squalificato. Oltre all’olandese non ci sarà Gomez e a sostituire il Papu ci sarà il giovanissimo Kulusevski che agirà dietro all’unica punta d’attacco nerazzurra Zapata, insieme a Ilicic.

Probabile formazione Atalanta: in difesa duello Mancini-Djimsiti

A difendere i pali dell’Atalanta ci sarà come sempre Berisha, la linea difensiva a tre sarà invece composta, in ordine da destra a sinistra, da Toloi, Palomino, Mancini o Djimsiti. Sulla fascia destra a centrocampo ci sarà Hateboer, sulla corsia di sinistra titolare dal primo minuto dovrebbe esserci Castagne.

I due centrali saranno Freuler e Pasalic: scelte abbastanza obbligate per Gasperini che dovrà rinunciare a De Roon squalificato. La coppia davanti al centrocampo sarà composta dal duo Ilicic, Kulusevski (che va a sostituire il Papu Gomez assente) e  poi là davanti, punta centrale, il solito Duvan Zapata.

La probabile formazione dell’Atalanta

Probabile formazione Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino, Mancini; Hateboer, Pasalic, Freuler, Castagne; Ilicic, Kulusevski; Zapata. A disposizione: Gollini, Rossi, Gosens, Ibanez, Masiello, Pessina, Reca, Barrow. Allenatore: Gasperini.

Squalificato: De Roon
Indisponibile: Gomez

più nuovi più vecchi
Notificami
tore110
Utente
tore110

Io penso che se i soldi dell’ingaggio di Zaza li investivamo facendo un quinquennale per 5 osservatori con le palle da mandare in giro per l’Europa , avremmo gettato basi importanti per il futuro e magari avremmo iniziato a fare conoscere il nostro marchio fuori confine . Una capillare rete… Leggi il resto »