Radonjic dal primo minuto, Bayeye a partita in corso: le prime impressioni all’esordio dei nuovi acquisti del Torino

Tanta curiosità nel vedere all’opera la seconda versione del Toro di Ivan Juric. Ecco, la gara con l’Eintracht non potrà certo soddisfare le richieste del tifoso granata. Non tanto per l’esito della partita, ma più che altro perché si è ancora di fronte a una squadra profondamente incompleta e ancora alle prese con la fase embrionale della preparazione. Il calciomercato del Torino va a rilento e finora non ha di certo partorito fuochi d’artificio. Tutto dipenderà, come è noto, dalla cessione di Bremer. Certo che a meno di un mese del campionato, leggere soltanto i nomi di Bayeye e Radonjic alla voce acquisti può essere tutt’altro che un sinonimo di appagamento. Le due uniche facce nuove viste ieri a Bad Wismbach, hanno avuto comunque la possibilità di ritagliarsi porzioni di minuti con la loro nuova maglia.

Radonjic: inizio incoraggiante, via via è sparito

Radonjic è sceso in campo dal fischio d’inizio. Juric lo ha incoraggiato e spronato in questo battesimo in granata. I segnali sono stati incoraggianti, almeno per quanto riguarda le primissime battute di partita. Si è visto un ragazzo propositivo, che fa della tecnica la sua principale alleata. Gli è mancata costanza, ma è forse il problema che lo attanaglia da sempre e che potrebbe ripetersi da qui a quando le partite aumenteranno di peso specifico. Non è il caso però di fasciarsi la testa, anche se viene quasi naturale fare il paragone con chi c’era prima.

Bayeye, ancora un po’ imballato

Il tempo parlerà, così come per l’altra new entry vista contro l’Eintracht. Bryan Bayeye è subentrato a Singo al quarto d’ora della prima frazione. Juric in questi primi giorni lo ha provato sia a destra che a sinistra. Juric ha preferito evitare esperimenti, collocando nel suo ruolo naturale. Difficile giudicarlo in appena mezz’ora di gioco, ma il suo rendimento non ha suscitato granché impressioni. Piuttosto impacciato, avrà ancora molto da lavorare per diventare un serio candidato alla titolarità, anche perché ieri gli esterni si sono messi in mostra con delle buone prove. La prossima amichevole potrà fornire indicazioni in questo senso.

Bremer e Bayeye a Bad Leonfelden
Bremer e Bayeye a Bad Leonfelden



TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-07-2022


32 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
toro e basta
toro e basta
1 mese fa

Io sono stato colpito dalla netta inferiorità del Toro.

ardi06
ardi06
1 mese fa

La versione b del Toro, non la seconda versione

Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
1 mese fa

Due pippe ma costano niente. Viva le pippe.

I top e flop di Torino-Eintracht: buona la prima per Aina e Singo, rimandati Radonjic e Pellegri

Le ultime da Perg: non c’è Bremer, in attacco Seck e Radonjic