Belotti: “La classifica? Che bello essere lì”

di Ivana Crocifisso - 29 Aprile 2019

Le parole di Andrea Belotti dopo Torino-Milan 2-0: il Gallo ha sbloccato su rigore il confronto da Europa contro i rossoneri

Sorriso stampato sul volto, per Andrea Belotti, che al fischio finale di Torino-Milan ha commentato così la vittoria per 2-0 dei suoi: ”Col Milan era una partita importantissima, era una delle cinque finali che ci aspettavano. Fare una prestazione del genere e vincere contro il Milan rende tutto più bello. E’ bellissimo essere lì in classifica, fin dall’inizio del campionato nessuno ci credeva. Noi sin dal primo giorno che ci siamo trovati, abbiamo capito e percepito che qualcosa d’importante si poteva fare”, ha detto Belotti.

Belotti sul derby con la Juve

”Abbiamo lavorato giorno dopo giorno e credo che se siamo lì è tutto meritato. Noi siamo lì ma non diciamo Champions o Europa. Noi dobbiamo giocare quattro finali come stasera, l’importante è rimanere con i piedi per terra e lavorare sodo”.

Poi sul derby in programma il prossimo 3 maggio: “Il derby è una partita particolare per noi del Toro e per tutta la gente di Torino. Sarà una sfida difficilissima, ma se giochiamo da Toro possiamo dare del filo da torcere a tutti. Spero che alla fine il figlio di Bonucci (allo stadio contro il Milan, ndr) sia contento, è un tifoso granata, un mio fan e spero di farlo esultare, poi mi porta fortuna”.

più nuovi più vecchi
Notificami
Benvenuti
Utente
Benvenuti

Un grande sogno sarebbe Ke venerdì. …IO CI CREDO

Vegeta
Utente
Vegeta

C’è un gruppo vero e davvero stanno dando il 1000%; questo gruppo si meriterebbe davvero qualcosa di importante. Crederci deve essere la parola d’ordine. Ieri è stata una tappa non un arrivo… queste partite tolgono energie fisiche e mentali… ricarichiamoci a pallettoni

TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!
Utente
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!

tutto vero e tutto giusto. e c’è un grande capitano a capo di questo grande gruppo. gol a parte, per altro su rigore, abnche ieri era su tutti i palloni, e a prendere botte a tutela della squadra che poteva rifiatare. un grande capitano di un grande gruppo