Il tecnico del Cagliari, Diego Lopez, è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida contro il Torino: “Dobbiamo essere aggressivi e determinati”

Diego Lopez, tecnico del Cagliari, ha presentato in conferenza stampa l’imminente sfida contro il Torino, in programma domani alle ore 15 alla “Sardegna Arena”. Subito il sentito omaggio al Mondo, scomparso ieri: “Il mio primo pensiero lo vorrei dedicare a Emiliano Mondonico. Ci ha lasciati una grande persona prima che un bravissimo allenatore”. Subito dopo il tecnico rossoblù si concentra sul match, partendo dalla situazione dei nazionali: “Quello più stanco per il lungo viaggio è Han. Bisognerà valutare: ci aspettano tre partite ravvicinate”. Poi uno sguardo sul Toro: “Anche all’andata vivevano un momento delicato, poi alla fine è venuta fuori la loro qualità. I granata sono forti, sono guidati da un grande allenatore con tanta esperienza che sa come affrontare le situazioni difficili. Ho letto che potrebbero passare al 3-5-2, ma a prescindere dal loro modulo dovremo cercare di non farli respirare, giocare la nostra partita con tanta aggressività e determinazione”.

Lopez sui giovani del Cagliari: “Miangue sta crescendo”

Lopez torna sull’ultima sfida vinta contro il Benevento: “Dopo il pareggio di Pavoletti la squadra ha recuperato palla ed è andata avanti, alla ricerca della vittoria: questo dev’essere sempre lo spirito che ci accompagna. Le partite non le vinciamo perché siamo il Cagliari: dobbiamo giocare sempre con determinazione, altrimenti facciamo fatica”. Sulla formazione: “Tre titolari saranno Ceppitelli, Padoin e Sau. Da parte dei ragazzi c’è tanta voglia di imparare, entusiasmo e umiltà”. Un gruppo giovane, quello del Cagliari, che il tecnico commenta così, partendo dall’exploit di Miangue: “Senna ha appena 21 anni, ha la fortuna di lavorare con un maestro del ruolo come Alessandro Agostini. Senna è un ragazzo intelligente, ha un buon piede, un’ottima corsa. Sta migliorando, può crescere, lui come gli altri nostri giovani, Romagna, Han, Ceter, lo stesso Barella”.

Il commento di Lopez sull’affluenza allo stadio: “Nel momento del bisogno i tifosi ci sono sempre”

Infine, Lopez commenta la grande affluenza prevista per la gara contro il Torino: “Domani ci sarà una grande cornice di pubblico, all’affetto dei nostri tifosi dovremo rispondere sul campo. Il tifoso del Cagliari lo conosco bene, nel momento del bisogno c’è sempre. Da parte nostra dovremo cercare di trasmettere al pubblico la nostra voglia di vincere. Giochiamo in casa, è importante fare punti. Possiamo farcela, con l’aiuto della nostra gente”.


Torino, contro il Cagliari niente Barreca: spazio a De Silvestri

Mazzarri: “Mondonico era un uomo di spessore. Belotti? L’ho visto carico”