Debrecen-Torino, Mazzarri: la conferenza stampa post partita

Mazzarri soddisfatto ma ammonisce: “Rilassarsi può essere pericoloso”

di Andrea Flora - 1 Agosto 2019

Europa League, la conferenza stampa post partita di Walter Mazzarri dopo la vittoria nella gara di ritorno contro il Debrecen

La conferenza stampa post partita di Walter Mazzarri al termine della vittoria per 4-1 contro il Debrecen nella gara di ritorno del secondo turno di qualificazione allEuropa League 2019/2020, Mazzarri mette subito l’accento sul gol preso: “Appena ci siamo rilassati abbiamo subito gol, a livello europeo non puoi farlo: loro hanno segnato e si sono esaltati, si è esaltato il pubblico e soprattutto in trasferta con il campo avverso diventa poi pericoloso. Poi con il risultato ampliamente dalla nostra parte, il calo di concentrazione non ci deve essere, questa sera l’abbiamo visto. Per passare i turni la testa deve essere connessa per 95 minuti altrimenti non si va avanti”.

Mazzarri sull’intesa Zaza-Belotti: “C’è da lavorare”

Walter Mazzarri al termine della gara di Debrecen analizza anche la coppia d’attacco della serata: Zaza-Belotti, un duo che questa sera ha fatto molto bene: “L’intesa tra i due è in crescita, il palleggio oggi è stato però peggiore, abbiamo fatto un possesso palla diverso, bisogna migliorare con l’altro meccaniscmo con due tre quartisti ed un centro avanti la palla viaggia meglio e gli altri corrono a vuoto. Oggi si voleva verticalizzare troppo e subito e a volte abbiamo fatto bene e avolte meno e a livello di squadra ci siamo allungati troppo; secondo me all’andata abbiamo fatto molto meglio a livello del gioco, oggi abbiamo fatto quello che dovevamo fare però possiamo fare meglio”.

Millico, esordio con gol: Mazzarri tiene i piedi per terra

Mazzarri ha anche parlato dell’esordio dei due giovanissimi Singo e Vincenzo Millico, quest’ultimo capace di bagnare con il gol anche il suo esordio: “Sono molto contento che questa partita sia servita anche per far esordire loro, sono due ragazzi giovani che stanno crescendo e devono migliorare, devono maturare. Di sicuro inserendoli con questa squadra già consolidata possiamo solo far si che possano acquisire una mentalità vincente e possano proseguire il percorso ma devono stare con i piedi per terra perchè anche oggi si è visto che Millico era emozionato ma alla fine siamo stati fortunati e sono contento per lui che la palla sia andata sulla testa ed abbia fatto gol, ma deve ancora imparare molto ed essere tranquillo e non esaltarsi per un gol fatto in Europa League”.

più nuovi più vecchi
Notificami
vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

Notizie su infortunio Baselli?

odix77
Utente
odix77

ma dai su… 3-0 all’andata , 0-2 al ritorno il minimo che possa accadere è che tirino un pò i remi in barca per nonfarsi male e per conservare energie preziose …… ci sta eccome……

RiminiGranata
Utente
RiminiGranata

io non capisco perché con Boyè e Gustafson sia stata applicata la strategia (fallimentare) alla ICARDI. Boyè poteva essere provato come esterno o quanto meno valorizzato in estate per essere usato come eventuale pedina di scambio. Proponessimo Bonifazi+Boyè per Fares per esempio , credo che l’ affare lo farebbe la… Leggi il resto »

TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!
Utente
TorinoGranata (ex GD) contento ma non accontentista!

molto d’accordo con te

vecchiamaniera
Utente
vecchiamaniera

Anch’io su Boye sarei più riflessivo.Credo che l’ostacolo maggiore sia la sua posizione in campo.Ho sempre visto in lui ottima tecnica ed era difficile togliergli il pallone,possibile che non trovi spazio?