Le parole in conferenza stampa di Raffaele Palladino, allenatore del Monza, che ha presentato la gara di domani pomeriggio

Archiviata la pausa nazionali ricomincia la Serie A, con una giornata ricca di scontri diretti. Tra questi anche Torino-Monza, una sfida all’apparenza solo da metà classifica, ma che può valere molto a lungo termine per entrambe le squadre. Alla vigilia della partita, Raffaele Palladino ha parlato in conferenza stampa.

Le parole di Palladino

Viviamo questo periodo con entusiasmo. Il momento è bello per tutti noi, siamo all’interno di un contesto meraviglioso in cui sono coinvolti tutti i calciatori. Abbiamo ripreso gli allenamenti davvero alla grande e c’è unità da parte del gruppo per dare il massimo. Non ho meriti per le convocazioni in nazionale dei miei calciatori, personalmente ho creduto in loro. Per Vignato mi spiace molto, si sta riprendendo ma non si sta ancora allenando con la squadra”.

La sfida al Torino

Sono concentrato su quello che dobbiamo fare per affrontare il Torino, sarà uno scontro diretto. Sono la quarta miglior difesa e sono allenati molto bene. Non sarà una finale di Champions League ma bisognerà avere grande personalità. I complimenti fanno sempre molto piacere, a volte non ci si rende conto del percorso che stiamo facendo. Mi auguro che questa società andrà sempre più in alto ma quello che è stato fatto in questi due anni rimarrà per sempre. Juric lo conosco molto bene, è particolarmente bravo nel farti giocare male. Con Ivan c’è un grande rapporto e se oggi faccio questo lavoro è anche grazie a lui. Lo devo ringraziare, per me è stato un maestro. Col Torino sono sempre partite di grande intensità. Ecco perchè servirà concretezza, da parte nostra ce la giocheremo al massimo”.

Raffaele Palladino
Raffaele Palladino
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-03-2024


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
casToro
casToro
21 giorni fa

Bravi a Monza ma a giugno saranno una sessantina di milioni abbondanti per i riscatti.
Più una serie di filibustueri in rotta con le ex societa alla ricerca del contratto più ricco .
Vedremo cosa ne verrà fuori.

Fabio (febius6)
21 giorni fa
Reply to  casToro

Guarda che il Monza ha già riscattato tutti lo scorso anno, i calciatori più importanti attualmente in prestito (Carboni, Maldini, Zerbin, Colombo) non sono invece riscattabili perché in prestito secco

Toro, arriva il Monza: tra gioventù e spensieratezza, con il sogno Europa

Juric: “Pressioni? No, dobbiamo essere felici. Buongiorno ha preso una botta”