Corini: "Torino squadra forte, ma cercheremo di passare il turno" - Toro.it

Corini: “Torino squadra forte, ma cercheremo di passare il turno”

di Andrea Piva - 27 Ottobre 2020

Il tecnico del Lecce, Eugenio Corini, ha presentato in conferenza stampa la partita di domani di Coppa Italia contro il Torino

Prima di partire per Torino, il tecnico del Lecce, Eugenio Corini, ha presentato in conferenza stampa la gara di Coppa Italia. “Quello contro il Torino è un impegno prestigioso e importante. E’ gratificante per noi poter giocare contro il Torino, prepariamo la partita per cercare di fare del nostro meglio. Cercheremo di passare il turno, consapevoli di affrontare una squadra forte. Falco ha avuto una indisposizione prima della partita contro il Cosenza. Era raffreddato, ci siamo tutti un po’ spaventati considerando la situazione. Lo abbiamo tenuto a Lecce, poi però abbiamo evitato di portarlo in trasferta, nonostante il tampone fosse negativo. Ieri ha svolto lavoro aerobico, sta bene ma non è disponibile. Majer e Tachtsidis non sono disponibili per un affaticamento muscolare occorso successivamente alla partita con il Cosenza”.

Corini: “Metterò in campo la miglior formazione possibile”

Corini ha poi annunciato di non voler fare troppo turnover: “La mia idea è quella di mettere in campo la migliore formazione possibile. Devo recuperare un po’ di energie di squadra, a centrocampo abbiamo qualche defezione di troppo (qui i convocati e gli assenti alla partita, ndr). Cercherò di mettere in campo la squadra migliore possibile per provare a passare il turno e fare una buona partita. Maselli è un ragazzo che ha attitudine e margini di miglioramento. A Torino avrà la possibilità per fare esperienza mettendo in mostra le sue qualità, è un ragazzo sul quale vogliamo lavorare”.

Il Lecce si schiererà con un modulo speculare a quello del Torino: il 4-3-1-2. “Stiamo lavorando su uno stile di gioco che ci permette di salire con un possesso più corto per essere meno lunghi in campo nel caso di perdita del pallone. Dobbiamo recuperare la condizione di alcuni giocatori, stiamo lavorando sul 4-3-1-2 che è il modulo più corretto per i calciatori che abbiamo a disposizione. Dobbiamo lavorare sui nostri difetti, consolidando gli aspetti positivi che sono evidenti” ha concluso Corini.

Eugenio Corini
Eugenio Corini