Il Toro si fa male da solo: un autogol e un erroraccio fanno sorridere i Viola - Toro.it

Il Toro si fa male da solo: un autogol e un erroraccio fanno sorridere i Viola

di Andrea Piva - 19 Luglio 2020

Un autogol di Lyanco, dopo appena due minuti di gioco, e un gol di Cutrone nella ripresa condannano il Torino alla sconfitta

Dopo l’importante vittoria sul Genoa, il Torino torna a perdere: contro la Fiorentina al Franchi finisce 2-0 per i viola e Andrea Belotti si ferma a sette partite di fila a segno, non riuscendo a raggiungere il record di Franco Ossola di otto gare consecutive a segno. Il Gallo è anche sfortunato, visto che nel secondo tempo colpisce un palo a Terracciano battuto. Nonostante il ko, la squadra di Moreno Longo può restare tranquilla in chiave salvezza grazie alla contemporanea vittoria del Genoa sul Lecce.

Fiorentina-Torino 2-0: il primo tempo

Dopo l’importante vittoria di giovedì contro il Genoa, Moreno Longo ha scelto la via del turnover a Firenze: fuori Ansaldi, Rincon e Verdi, dentro dal primo minuto Aina, Lukic e Berenguer nel 3-4-1-2 del Torino. In difesa c’è ancora una volta Lyanco al posto di Izzo, che quest’oggi non è nemmeno in panchina. Iachini risponde con un 3-5-2 con Ribery al fianco di Kouamé in attacco. I padroni di casa partono subito forte e dopo nemmeno due minuti passano in vantaggio grazie a un’autogol di Lyanco: il brasiliano è sfortunato nell’occasione, con il pallone che gli sbatte addosso dopo una conclusione di Kouamè. La prima parte di gara del difensore brasiliano è però da film horror: i giocatori viola lo superano con troppa facilità e nei primi minuti riceve anche un giallo per un fallo su Ribery. E’ tutto il Torino però a non convincere nella prima parte di gara: la Fiorentina è padrona del campo e i granata non riescono a uscire dalla propria metà campo. Solo nell’ultimo quarto d’ora Belotti e compagni riescono ad alzare il baricentro producendo però poco, se non un colpo di testa di Aina e una conclusione di Berenguer che terminano di molto sul fondo.

Fiorentina-Torino 2-0: il secondo tempo

Nel secondo tempo le squadre si ripresentano in campo con gli stessi giocatori della prima frazione. Il Toro prova a spingere di più in attacco ma senza riuscire a creare occasioni: Longo, poco dopo il quarto d’ora, decide allora di alzare il baricentro passando al 4-2-3-1 con gli ingressi di Edera, Verdi e Millico al posto di Lyanco, Berenguer e Zaza. Edera al 19′ trova anche il gol ma il gioco era fermo per un fallo (dubbio) di Millico su Chiesa. Poi lo stesso Millico si ostacola con Lukic e i due vanivano una ghiotta occasione. Entra anche Ansaldi per De Silvestri: l’argentino sforna un cross perfetto per Belotti che di testa colpisce però il palo. Al 75′, però, Meité perde malamente un pallone in mezzo al campo, la Fiorentina parte in contropiede e Cutrone realizza il 2-0. Da quel momento in poi il Torino spinge senza però riuscire a creare vere palle-gol, la Fiorentina invece si difende e prova a colpire in contropiede. Non succede più nulla: la Fiorentina vince 2-0 sul Torino.

Lyanco
Lyanco, Torino

8 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
jerry
jerry
1 mese fa

Vedere giocare il toro è come vedere un gregge di pecore, loro non capiscono un tubo e chi li guarda pure , imbarazzanti , tutto da rifare, se Mihajlovic chiede tutti i giocatori da noi è perché sa della situazione che c’è in società, vergogna Cairo.

mariolino
mariolino
1 mese fa

Lyanco sei un bidone

tore110
tore110
1 mese fa

Se non facevamo i punti che abbiamo fatto all’andata questo ci portava in B diretti come fulmini…. adesso non ho presente ma mi pare che siamo ultimi nel girone di ritorno . Un armata Brancaleone che gioca ognuno per conto suo , tanti mezzi giocatori e qualcuno tipo Rincon che… Leggi il resto »

Last edited 1 mese fa by tore110
mariolino
mariolino
1 mese fa
Reply to  tore110

Squadra completamente da rifare altrimenti il prossimo anno è serie B di sicuro