Genoa-Torino, Serie A 2017-2018: cronaca in diretta live con prepartita, formazioni ufficiali, risultato, tabellino, sintesi e informazioni streaming e tv

Ultima giornata di campionato per i granata di Walter Mazzarri: con Genoa-Torino, la sfida delle 15 di domenica 20 maggio, calerà il sipario sulla stagione. Un’annata di alti e bassi per il Toro, cominciata con Mihajlovic in panchina prima dell’esonero di gennaio. Una sfida che non mette in palio punti pesanti ma che la squadra di Mazzarri è chiamata ad onorare per chiudere nel migliore dei modi dopo il punto di Napoli e la vittoria in rimonta sulla Spal.

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA DI GENOA-TORINO IN TEMPO REALE

Genoa-Torino 1-2: il tabellino

MARCATORE: pt. 30′ Falque (T), st. 13′ Baselli (T), 35′ Pandev (G)

ESPULSO: st. 38′ Ansaldi (T)

AMMONITI: pt. 21′ Nkoulou (T), 47′ Ansaldi (T), 23′ Omeonga (G)

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, El Yamiq, Izzo (pt. 38′ Omeonga); Pereira, Bessa (st. 14′ Rossi), Veloso (st. 1′ Pandev), Bertolacci, Laxalt; Medeiros, Lapadula. A disposizione: Lamanna, Zima, Rossettini, Oprut, Cofie, Rigoni, Zammacchia, Salcedo. Allenatore: Ballardini.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Bonifazi, Nkoulou, Moretti (st. 24′ Molinaro); De Silvestri, Baselli (st. 31′ Acquah), Rincon, Ansaldi; Falque (st. 19′ Edera), Berenguer; Belotti. A disposizione: Sirigu, Ichazo, Valdifiori, Niang, Burdisso, Barreca, Obi, Ferigra. Allenatore: Mazzarri.

ARBITRO: Illuzzi di Molfetta (ass. Scarpa e Luciano; IV uomo Di Martino, Var Pezzuto, Avar Di Iorio)

Genoa-Torino: diretta live

48′ FINISCE QUI! Il Toro vince a Genova dopo 37 anni grazie alle reti di Falque e Baselli. Il campionato dei granata si chiude con una vittoria.

45′ Tre minuti di recupero.

43′ Rischia ancora il Toro! Pandev riceve in profondità e prova ancora il pallonetto, ma la sfera termina sulla parte alta della traversa.

40′ Ci prova Omeonga dalla distanza: destro strozzato che termina sul fondo.

38′ ESPULSO ANSALDI! L’esterno affossa in scivolata Omeonga sul lato corto dell’area di rigore e si becca il secondo giallo. Sarà un finale di sofferenza per il Toro.

35′ GOL del Genoa! Ha segnato Pandev. I rossoblu la riaprono grazie ad un regalo di Molinaro che, nel tentativo di contrastare Lapadula, regala il pallone al macedone. Solo davanti a Milinkovic, il 19 genoano lo supera con uno scavetto.

31′ Ultima SOSTITUZIONE anche per Mazzarri: in campo Acquah per Baselli, sfinito.

28′ Succede poco anche in questo secondo tempo: il Genoa sta cercando il gol per riaprire i giochi, ma i granata si chiudono bene.

24′ SOSTITUZIONE nei granata: in campo Molinaro per Moretti, acciaccato.

23′ AMMONIZIONE ai danni di Omeonga, entrato in maniera eccessivamente dura su Baselli.

23′ Brutta spinta di Bertolacci, con tanto di pestone, ai danni di Belotti: reazione inutile del centrocampista, ma Illuzzi sorvola.

21′ Pallone in profondità per Rossi, Milinkovic esce e tocca in angolo con la punta del piede.

19′ SOSTITUZIONE nel Toro: in campo Edera per Falque.

14′ SOSTITUZIONE nel Genoa: Ballardini inserisce Pepito Rossi per Bessa.

13′ GOOOOOOOOL DEL TORO! Ha segnato Daniele Baselli! Belotti centra da destra, Ansaldi raccoglie sul secondo palo e mette in area un pallone teso: il centrocampista non si fa pregare e, in completa solitudine, insacca con il destro.

12′ Sugli sviluppi di un corner, Biraschi ci prova da distanza siderale: pallone in curva.

8′ Cross di Ansaldi, sul secondo palo svetta Belotti ma il suo colpo di testa termina sul fondo.

5′ Laxalt controlla, rientra e conclude con il destro dai venti metri: palla sul fondo.

4′ Falque sottrae il pallone a Biraschi al limite e cerca l’imbucata per Berenguer: la difesa rossoblu si chiude e respinge il tentativo.

1′ Partiti! Primo pallone della ripresa giocata dal Toro.

Le squadre stanno facendo il loro ingresso in campo. tra poco il secondo tempo di Genoa-Torino! Nel Grifone è pronto ad entrare Goran Pandev. Il macedone prende il posto di Miguel Veloso: Genoa a trazione anteriore.

SECONDO TEMPO

48′ Finisce qui il primo tempo! Il Torino è in vantaggio a Marassi per 1-0 grazie al gol realizzato da Iago Falque.

48′ Termina fuori il sinistro di Medeiros, con Milinkovic proteso in tuffo.

47′ AMMONIZIONE ai danni di Ansaldi che ha fermato Medeiros al limite dell’area. Punizione da seguire per i padroni di casa.

45′ Tre minuti di recupero.

45′ Si fa vedere subito Omeonga: destro dal limite e presa sicura di Milinkovic-Savic.

41′ Con l’ingresso di Omeonga, Ballardini posiziona il suo Genoa con la difesa a quattro: Pereira e Laxalt si abbassano sulla linea di retroguardia, assieme a Biraschi ed El Yamiq.

40′ Partita molto spezzettata in questa fase: Ansaldi riceve una gomitata da Bertolacci e resta a terra. Nulla di grave per l’argentino.

38′ SOSTITUZIONE nel Genoa: in campo Omeonga per l’infortunato Izzo.

37′ Izzo chiede il cambio, problema muscolare per il centrale.

30′ GOOOOOOOOOL DEL TORO! Ha segnato Falque! Azione improvvisa dei granata: Berenguer si smarca tra le linee e trova Belotti in area di rigore, il Gallo centra subito il pallone e trova lo spagnolo liberissimo sul secondo palo. Battere Perin, a quel punto, è un gioco da ragazzi.

28′ Allarme rientrato per Bertolacci: il centrocampista rossoblu rientra ora in campo.

26′ Resta a terra Bertolacci, dopo un duro contatto con Rincon: l’ex Milan perde sangue, si scalda precauzionalmente Cofie.

25′ Si concede un dribbling, Milinkovic-Savic: il portiere serbo elude con un gioco di gambe Lapadula nei pressi della linea di fondo.

22′ Il piazzato di Veloso si infrange sulla barriera, poi Bertolacci commette fallo in attacco.

21′ Lapadula si libera al limite per ricevere palla in profondità, Nkoulou lo stende al limite: AMMONIZIONE per il camerunense e punizione Genoa.

17′ Conclusione di Bertolacci dalla distanza: pallone destinato fuori, ma Milinkovic non si fida e la tocca in angolo.

16′ Primo spunto di Ansaldi sulla sinistra: cross dell’argentino ma ottima presa alta di Perin.

15′ Ancora il Genoa in ripartenza, dopo un pallone perso da De Silvestri: il filtrante del 45 non raggiunge però Lapadula ed è ben amministrato in uscita da Milinkovic-Savic.

10′ La squadra di Mazzarri si affida sistematicamente ai lanci lunghi in quest’avvio. Il Genoa, per contro, prova a tenere il pallino del gioco.

6′ Medeiros lancia in profondità Pedro Pereira: il cross dell’ex Samp attraversa tutta l’area di rigore e termina dalla parte opposta. Nuovo brivido per i granata.

4′ Rischia il Toro! Da un calcio d’angolo a favore, Ansaldi perde un brutto pallone e lancia il contropiede dei padroni di casa: Medeiros, però, spreca un favorevolissimo quattro contro due.

2′ I granata, in maglia bianca da trasferta, attaccheranno da destra a sinistra in questa prima frazione.

1′ Inizia la partita, calcio d’inizio battuto dal Genoa.

PRIMO TEMPO

Genoa-Torino 1-2: il tabellino

MARCATORE: pt. 30′ Falque (T), st. 13′ Baselli (T), 35′ Pandev (G)

ESPULSO: st. 38′ Ansaldi (T)

AMMONITI: pt. 21′ Nkoulou (T), 47′ Ansaldi (T), 23′ Omeonga (G)

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, El Yamiq, Izzo (pt. 38′ Omeonga); Pereira, Bessa (st. 14′ Rossi), Veloso (st. 1′ Pandev), Bertolacci, Laxalt; Medeiros, Lapadula. A disposizione: Lamanna, Zima, Rossettini, Oprut, Cofie, Rigoni, Zammacchia, Salcedo. Allenatore: Ballardini.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Bonifazi, Nkoulou, Moretti (st. 24′ Molinaro); De Silvestri, Baselli (st. 31′ Acquah), Rincon, Ansaldi; Falque (st. 19′ Edera), Berenguer; Belotti. A disposizione: Sirigu, Ichazo, Valdifiori, Niang, Burdisso, Barreca, Obi, Ferigra. Allenatore: Mazzarri.

ARBITRO: Illuzzi di Molfetta (ass. Scarpa e Luciano; IV uomo Di Martino, Var Pezzuto, Avar Di Iorio)

Genoa-Torino: prepartita

Senza Ljajic, fermato dal mal di schiena, e con un Belotti alle prese con una distorsione alla caviglia che potrebbe costringere Mazzarri a fare a meno di lui, con tanto di rilancio di Niang. Così il Torino si presenterà a Marassi in occasione dell’ultima sfida della stagione, una partita che in termini di classifica, e vale anche per il Genoa, non ha più nulla da dire. Possibile impiego di Milinkovic-Savic dal primo minuto al posto di Sirigu, fresco di convocazione in Nazionale. 

Quando manca circa un’ora all’inizio della partita sono state comunicate le formazioni ufficiali di Genoa-Torino: come anticipato tra i pali della squadra granata c’è Milinkovic-Savic, in difesa la novità è Bonifazi al posto di Burdisso, sulla fascia sinistra Barreca è preferito ad Ansaldi e Berenguer sostituisce l’infortunato Ljajic sulla trequarti.

A circa trequarti d’ora dal calcio d’inizio del match, i portieri delle due squadre hanno iniziato i rispettivi esercizi di riscaldamento. Si attende ora l’ingresso in campo dei giocatori di movimento. Circa dieci minuti dopo i portieri, anche i vari giocatori di movimento hanno iniziato i primi esercizi di riscaldamento con il pallone.

A circa mezz’ora dall’inizio della partita il Torino perde Antonio Barreca. Il terzino, che avrebbe dovuto essere titolare, si è fermato a causa di un problema fisica: al suo posto giocherà Ansaldi che sta accelerando gli esercizi di riscaldamento.

Genoa-Torino: formazioni ufficiali

GENOA (3-5-2): Perin; Biraschi, El Yamiq, Izzo; Pereira, Bessa, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Medeiros, Lapadula. A disposizione: Lamanna, Zima, Rossettini, Oprut, Cofie, Omeonga, Rigoni, Zammacchia, Rossi, Salcedo, Pandev. Allenatore: Ballardini.

TORINO (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Nkoulou, Bonifazi, Moretti; De Silvestri, Baselli, Rincon, Ansaldi; Falque, Berenguer; Belotti. A disposizione: Sirigu, Ichazo, Molinaro, Valdifiori, Acquah, Niang, Burdisso, Barreca, Edera, Obi, Ferigra. Allenatore: Mazzarri.

 

Mazzarri, la conferenza stampa prima di Genoa-Torino

Ecco cosa ha detto Walter Mazzarri alla vigilia di Genoa-Torino: “Le mie squadre si sono sempre contraddistinte per saper o per provare a rimettere a posto le gare cominciate male. E questo si è visto nelle ultime due gare: si vede che nello spogliatoio, nell’intervallo, l’allenatore ha fatto qualcosa. Quest’anno a volte non ci siamo riusciti (come a Roma contro la Roma: buon primo tempo ma poi la squadra si è sciolta“. E poi ancora: “La squadra deve essere sempre equilibrata, che non vuol dire essere difensivisti: se noi guardiamo per esempio che De Silvestri abbia segnato, vuol dire che sono schemi di gioco con dei meccanismi per poter fare un bel calcio, e per poter avere più alternative per andare in gol. Questo dovrebbe far riflettere molte persone che vogliono parlare di calcio, e magari non sono preparate. Io vorrei, se potessi, difendere sempre alto, e imporre il mio gioco. Poi ci sono le cose che non vanno, e sono le imprevedibilità“.

Sul bilancio: “Questa è una piazza speciale. E come ogni piazza speciale, ha delle particolarità. E un professionista, quando entra in una piazza del genere, deve entrare in punta di piedi: essere umile. E infatti questi sei mesi sono stati molto utili per me. Io mi sono emozionato quando sono andato a Superga, ma lo avevo già fatto per conto mio: volevo farlo, e ho voluto toccare con mano questo. Come anche allenarsi al Filadelfia. Come tutte le cose che sono particolari di questa piazza. Sono state capite, sono positive, e penso che come carattere io mi incarni bene con questo ambiente, non solo con questa società“.

Genoa-Torino, diretta streaming: dove vederla

La partita Genoa-Torino sarà trasmessa a partire dalle 15 su Sky calcio 1 e su Sky Supercalcio e in streaming su SkyGo ma anche su Premium Sport.  Prepartita, diretta e postpartita saranno seguiti anche live, come sempre, sulle pagine di Toro.it, per la webcronaca con tutti gli aggiornamenti e le ultime da Marassi.


117 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Matteo1
Matteo1
3 anni fa

Che peccato queste ultime vittorie eh?! Così si potrà vomitare poco veleno, come pare diventata usanza in questo sito di “tifosi”.

Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa
Reply to  Matteo1

Veleno c’è ne abbastanza per fare una guerra…poi se qualcuno si accontenta di un 10 posto e tre risutati consecutivi quando hanno il valore dei soldi del monopoli, allora mi tolgo il capello e scendo in piazza a festeggiare.

FanfaronDeMandrogne (conigli cairoti fuck off)
FanfaronDeMandrogne (conigli cairoti fuck off)
3 anni fa

Beh…effettivamente bracciamozze aveva ragione sul “Toro più forte degli ultimi 40 anni”….!!! Rispetto allo scorso anno in classifica con un punto in più ma, per evitare di peggiorare la posizione e chiudere al 9 posto (come lo scorso anno) occorre che i ciclisti genovesi perdano a Ferrara in quanto,ad attuale… Leggi il resto »

Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa

Yuuhhhh! Che bella notizia..Granita & company staranno già preparando le bandiere per la sfilata.

Viaggiatore
Viaggiatore
3 anni fa

Un po’ deluso di Edera oggi, Mazzarri ha comunque fatto bene a far giocare le seconde linee e nonostante l’assenza di Ljajic abbiamo capitalizzato il massimo dei punti. Molinaro come al solito rischia di rovinare tutto, ma ha giocato in un ruolo non suo ed è mancata l’esperienza per soffrire… Leggi il resto »

Roberto (RDS 63)
Roberto (RDS 63)
3 anni fa
Reply to  Viaggiatore

Sono tredici anni che cresciamo…pian piano ma cresciamo… pian piano abbiamo raggiunto lo 0,01 di crescita…cresce più il nostro PIL che il Toro.

Genoa-Torino, la moviola in diretta live

Ballardini: “A un mese dalla fine il Genoa era salvo: sembrava impensabile” / VIDEO