Giampaolo: "La squadra ha la melma nella testa, voglio giocatori figli di pu**ana" - Toro.it

Giampaolo: “La squadra ha la melma nella testa, voglio giocatori figli di pu**ana”

di Veronica Guariso - 1 Novembre 2020

Le parole di Marco Giampaolo, tecnico granata al termine della sfida tra Torino e Lazio, finita per 3-4 a favore dei biancocelesti

Ancora niente vittoria per il Torino, che si è fatto rimontare dalla Lazio, chiudedo con un 3-4 al Grande Torino. Giampaolo commenta così la prestazione die suoi: “É impossibile perdere una partita così, non c’è tecnica o tattica che tenga. Non c’è giustificazione, follia assoluta. Si tratta di capire il momento, mestiere. È il 90′, vita o morte, abbiamo bisogno di punti. La squadra l’ha fatta bene la partita, ma non possiamo regalare punti così, queste sono sconfitte che ti ammazzano. Non giustificabile. Faccio fatica a pensare alla partita di mercoledì, ora devo smaltire questa ed è tosta. Quando fai mesi di sacrifici non puoi regalare questo. Per noi è tutto possibile e impossibile, visto quello che abbiamo sciupato nelle ultime partire. Parate di Sirigu oggi? Nessuna. Quattro tiri e quattro gol. L’ultima sua parata è stata con la fiorentina. Evidentemente 4 tiri sono sufficienti a farci 4 gol.“.

Il tecnico granata: “Mi auguro che la squadra voglia spaccare il mondo”

“Cosa dirò alla squadra? Niente. Se parlo faccio danni: non sono mai stato avvelenato così in carriera. Oggi non riesco a fingere, dovrei recitare la solita conferenza del ca**o”. Continua il tecnico del Toro: “Perché abbiamo perso? Siamo deboli dal punto di vista mentale, se non riesci a portare a casa queste partite hai paura di perdere, ce li hai dei problemi, hai la melma nella testa. Ti giochi la vita e la morte e non la puoi mai perdere, posso capire che butti una palla lì e fai 3-3 ma non che la perdi. È una squadra che da gennaio scorso avrà vinto tre partire. Costruisci la tua autostima un pezzettino alla volta. E la squadra ha fatto progressi, ma questi punti in qualche modo li devi portare a casa. Io mi auguro che la squadra sia avvelenata, che non dorma, che abbia voglia di spaccare il mondo, che è lo stesso sentimento che ho io in questo momento. Non dirò nulla alla squadra, mercoledì si gioca. Ci vuole l’esorcista. Mercoledì si gioca e ognuno faccia il suo. “.

Marco Giampaolo, head coach of Torino FC, gesturs during the Serie A football match between Torino FC and SS Lazio.

225 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
24 giorni fa

il primo gol è il solito preso quest’anno sempre per lo stesso motivo : tutti stretti e gli esterni li lasciamo liberi di fare quello che vogliono…. ormai non si contano più i gol presi in questo modo…. in questo male molto male caro giampi…. anche mettere il 5 difensore… Leggi il resto »

pear
pear
25 giorni fa

I giocatori hanno la melma che puzza nella testa. Sirigu oggi 5 tiri 4 gol e salvataggio sulla linea di vojvoda, se non è merd…ehm melma questa.

vecchiamaniera
vecchiamaniera
25 giorni fa

Giampi ha le sue colpe nonostante paradossalmente si vede dopo tempo la squadra che gioca a calcio.Ennesimo capro espiatorio anche se mentre vinci o pareggi con gli avversari che prendono campo nn puoi mettere dentro tutti i difensori,servono giocatori che spezzino il gioco avversario x fare filtro senza abbassarsi,come Segre… Leggi il resto »