Inzaghi post Lazio-Torino 4-0: le parole dell'allenatore biancoceleste

Inzaghi: “Toro squadra difficile da affrontare, fatta un’ottima partita”

di Andrea Flora - 30 Ottobre 2019

Le parole dell’allenatore della Lazio Simone Inzaghi dopo la sfida dell’Olimpico contro il Torino chiusa con il risultato di 4-0

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, ha commentato in conferenza stampa la prestazione dei biancocelesti contro il Toro: “Siamo stati bravi, fatta un’ottima partita, abbiamo meritato, sviluppato un’ottima partita, siamo contenti e sapevamo che dovevamo dare continuità alla partita di Firenze e da domani dobbiamo preparare quella contro il Milan. Per il gol di Acerbi sono contento, se lo merita, è un ottimo giocatore che si impegna moltissimo. Non mi va di parlare di singoli: è stata brava tutta la squadra e abbiamo meritato”.

Inzaghi: “Il Torino ci ha sempre messo in difficoltà”

Inzaghi sul Torino: “Affrontavamo una squadra difficile da affrontare, sapevamo e conoscevamo la loro pericolosità. Siamo stati bravi a metterla dalla nostra parte e a raggiungere la vittoria. Abbiamo continuato a giocare e a proporre anche quando il Torino aveva cambiato modulo. Penso che abbiamo fatto un’ottima gara contro un avversario che ci ha sempre creato grosse difficoltà”. Sulla sostituzione di Caicedo invece che Immobile: “Ad Immobile ho chiesto come andasse visto che nel primo tempo si era lussato un dito e visto che andava tutto bene ho optato per cambiare Caicedo, ma tutti gli altri stavano facendo una grande gara”.

Tante partite in poco tempo, la Lazio come sta rispondendo secondo il suo mister: “Sta bene, sappiamo che ho bisogno di tutti e devo fare sempre valutazioni attente perchè stiamo giocando tantissimo e adesso arriverà la quinta partita consecutiva contro il Milan, poi ci sarà il Celtic, poi il Lecce, abbiamo un grande tour de force e ne mancano 3 nonostante ne avessimo giocate 4 molto bene”.

più nuovi più vecchi
Notificami
pocnh
Utente
pocnh

Me.r.da te e tuo fratello pippa

T
Utente
T

Ma vergognati pure tu, che t’è andata solo bene. Eri a rischio esonero più di mazzarri!