L’allenatore della Fiorentina presenta la sfida con i granata, a pochi giorni dal ritorno della Conference League

Vincenzo Italiano si presenta davanti alla camera del sito ufficiale della Fiorentina alla vigilia della partita di sabato 2 marzo ore 20.45 contro il Torino di Ivan Juric. Un impegno cruciale per i viola, dopo il successo con la Lazio, per una squadra che ultimamente stava peccando in continuità: “Penso sia l’unica cosa che conta al momento. Riuscire a trovarla perché forse è un problema che non riusciamo a risolvere o è un qualcosa che non riusciamo ad avere con costanza e che facciamo fatica ad ottenere – dice Italiano – Quindi lavoreremo per cercare di dare valore alla vittoria con la Lazio a livello anche di prestazione, di atteggiamento. Penso che dobbiamo ricercare quello sapendo che attraverso la prestazione, attraverso tutto quello che abbiamo fatto vedere nell’ultima gara si può ottenere davvero il massimo da ogni partita”. Di fronte alla Fiorentina una squadra come il Torino che Italiano reputa ostica per la fisicità degli incontri: “Sì, confermo che sono partite sempre difficili contro il Torino per il modo che ha di interpretare le gare, per come sviluppa, per come ti aggredisce, per come cerca di metterti in difficoltà. Quindi sappiamo quello che domani troveremo. Sappiamo qual è l’idea e la filosofia di questa squadra e cercheremo di controbattere sapendo che sarà una partita dispendiosa dove dovremo andare davvero forte. Ci saranno ritmi altissimi, grande intensità e ci dobbiamo fare trovare pronti”.

Italiano: “Prima il Toro poi il Maccabi”

Come già accennato la Fiorentina giovedì tornerà sul palcoscenico europeo per affrontare l’andata degli ottavi di Conference League contro il Maccabi Haifa. Prima però testa al Torino: “No credo che in questo momento, avendo avuto tempo per prepararla, giorni per cercare di recuperare anche le energie, ci dobbiamo concentrare su questo primo impegno che è importante per noi, per il nostro avversario, per la classifica, per quello che può essere un obiettivo che abbiamo in campionato. Quindi in questo momento concentrazione massima per questa partita, per il campionato, poi dal giorno dopo inizieremo a pensare a tutti gli altri impegni che pian pianino arriveranno, tra cui la Conference che è un impegno che vogliamo affrontare col massimo dell’attenzione; quindi ci prepareremo dal giorno dopo la partita col Torino”.
La Fiorentina con il successo con la Lazio sembra aver ritrovato la migliore condizione:
“Ne ho parlato con i ragazzi e ho detto che nel momento in cui approcciano in questo modo e sotto l’aspetto della qualità riescono tutti a dare il massimo si può uscire dal campo con una prestazione come quella di lunedì. Quindi grande furore, grande approccio, grande qualità: è così che si riesce a mettere in difficoltà l’avversario e spesso si arriva alle vittorie. Quindi dobbiamo ricercare questo dall’inizio alla fine. Iniziando da questa partita difficile col Torino e proseguendo perché non manca tanto e avere questa grande applicazione può fare la differenza”.

Italiano: “Domani torna Dodò”


Infine uno sguardo all’infermeria con Italiano che ora può fare affidamento su Dodò:
“Domani si riaggrega Dodò, siamo contenti del percorso che sta facendo. Pian pianino cresce di condizione, anche lui mentalmente sembra libero. Domani si aggrega alla squadra, rinizierà a riassaporare il clima delle partite quelle vere, quelle che contano e di questo siamo contentissimi”.

Vincenzo Italiano
Vincenzo Italiano
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 01-03-2024


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James 75
James 75
1 mese fa

Ma ogni allenatore dice non la stessa cosa, ma pure le virgole e i punti sono uguali, ca##o fanno copia e incolla? Oppure hanno il gobbo davanti per leggere?

leftwing
leftwing
1 mese fa

Lo dicono tutti.

oldtg
oldtg
1 mese fa

Italiano non prenderci per il naso pure tu. Sai benissimo che vieni a prendere 3 punti.

Juric: “Domani è mega importante. Speriamo che Buongiorno fermi Belotti”

La probabile formazione del Torino: torna Buongiorno, c’è Linetty a centrocampo