La conferenza stampa di Ivan Juric: ecco le parole dell’allenatore del Torino alla vigilia della partita contro il Milan

Ivan Juric presenta in conferenza stampa Torino-Milan, 32^ giornata di Serie A 2021/2022. Ecco le sue parole: “Qualche punto contro le grandi è arrivato. Mi dispiace per la partita contro l’Inter, che abbiamo pareggiato alla fine. Domani ci proveremo contro una squadra che, vedendola anche dal vivo, è veramente forte. Mancherà anche Mandragora che ha avuto un problemino, un fastidio di poco conto, ma spero di riaverlo per la prossima. Ricci? E’ una delle opzioni. Noi domani faremo il solito, cercando di fare tutto bene, cercando di affrontarli al nostro modo e cercare di fare una partita al massimo. Hanno tante opzioni per fare gol, ne hanno fatti tanti fuori casa, sarà durissima”.

Juric prima di Torino-Milan

“Penso che la partita d’andata sia stata una delle migliori, abbiamo concesso poco o niente costruendo quattro o cinque palle gol, ma siamo usciti sconfitti. Speriamo di ripeterci nel gioco cercando di fare punti. Praet? Sì la mia speranza è quella di riaverlo per le ultime partite. Le tabelle sono ottimistiche, speriamo di averlo per le ultime partite, adesso non so esattamente quale. L’ambiente? Ci saranno tanti milanisti, se vogliamo dirlo sinceramente. Ho detto sempre che c’è stato poco pubblico, ma il pubblico che c’era è stato sempre molto positivo”.

Ancora Juric: “Praet ne riparliamo tra un mese. Berisha continuerà a giocare sicuramente. Io penso che la squadra debba continuare sulla sua strada, io spero che comunque la squadra rimanga sul pezzo migliorando nel gioco. Europa al primo anno? Io credevo che la squadra potesse fare un salto enorme già quest’anno, ma penso davvero che gli episodi ci siano girati male. Non abbiamo la qualità di Sassuolo, Fiorentina e mi viene da dire neanche del Verona, loro hanno qualità tali in attacco che riescono a vincere certe partite. Vedendo le partite del Sassuolo mi rendo conto che vincono facilmente per qualità di tiro, cross, dribbling, mentre a noi viene più difficile. Poi nello scontro diretto ce la facciamo, abbiamo le nostre qualità, anche stradominandole. All’inizio però ci credevo”.

“Deluso per la frenata, ma la stagione è molto positiva”

“La prossima stagione? Non faccio calcoli, bisogna fare bene poi si vede. Classifica? Penso che ci sia stato un momento di mia delusione per la frenata, facendo poi analisi con serenità nella sosta, vedendo le cose, che ci siamo salvati a 9 dalla fine, è una stagione molto positiva. A Salerno la squadra ha dimostrato un attaccamento al risultato, è stato fondamentale, migliorando i cross, rimanendo attaccati al risultato. Già abbiamo sprecato. Buongiorno o Rodriguez? Ancora non ho deciso. Pellegri è arrivato in condizioni precarie, ma ora sta bene. Ora spero di potergli dare un’occasione in queste ultime partite”. “”

Juric prosegue: “La squadra è stata solida, sul pezzo. Globalmente a volte mi sembrava che mancasse la qualità nel cross, in certi passaggi, e per vincere certe partite devi alzare la qualità. A volte alzare la qualità dei giocatori non è facile, migliori certe cose ma non altre. Pobega? E’ un giocatore che ci ha dato tanto. E’ uno dei giocatori con cui mi piace lavorare perché ha tanta voglia di migliorarsi, lui deve migliorarsi tecnicamente. Sul futuro non ho niente da aggiungere, lui tornerà al Milan e poi si vede”.

Ivan Juric, head coach of Torino FC, looks on prior to the Serie A football match between Torino FC and FC Internazionale.
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 09-04-2022


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James71
James71
1 mese fa

Dispiace per l’assenza di Mandragora (bene che non sia una cosa grave però) per il resto concorrdo di nuovo con la sua analisi (di Juric) PS Nell’attesa di domani mi sto gustando i gobbi nevrotici perché hanno annullato al VAR il loro gol del pareggio a Cagliari (alcuni vorrebbero addirittura… Leggi il resto »

sigfabr
sigfabr
1 mese fa
Reply to  James71

🤣La sto guardando anche io, hai visto che atteggiamenti intimidatori costanti verso l’arbitro? Lo hanno aggredito in varie circostanze in gruppo e nella seconda parte del primo tempo è crollato. Poi si lamentano che stanno sulle scatole a tutti

thethaiman
thethaiman
1 mese fa

Vicario? Bel portiere! Che si sappia….

Filippo Bull
Filippo Bull
1 mese fa
Reply to  thethaiman

Penso che a Cagliari lo sappiano,forse x quello che vogliono cedere Cragno? Cmq concordo su Vicario

thethaiman
thethaiman
1 mese fa

Puoi “attivare” quanto vuoi ma la differenza nelle partite si fanno negli ultimi 25 metri, alla fine il calcio si limita a questo, qualità nelle giocate la davanti. Tutto il resto è pura teologia del calcio. E noi di qualità in quei metri ne abbiamo pochissima e da un bel… Leggi il resto »

thethaiman
thethaiman
1 mese fa
Reply to  thethaiman

Attivare? Teorizzare!

Pioli: “Stimo molto Juric. Pobega? Ha fatto bene al Toro”

Chance per Ricci, Pobega torna titolare: la probabile formazione del Toro