Le parole del tecnico del Torino Ivan Juric dopo il derby contro la Juventus terminato 4-2 a favore dei bianconeri

Al termine di Juve-Toro, Juric commenta così il match: “Questo derby mi lascia la delusione per il risultato ma grandi spunti positivi per l’interpretazione della gara e spunti negativi. La mia squadra deve crescere e oggi è stato molto netto e chiaro. La squadra nel primo tempo ha dominato, abbiamo fatto bene. Siamo andati in vantaggio e abbiamo buttato delle palle gol. Dovevamo gestire meglio alcuni momenti e siamo dei polli. Nel secondo è stata tosta, hanno preso palla loro. Sul terzo gol che ha deciso la partita alla fine siamos tati senza attenzione. È giusto che sia così perchè la vita è così. Non c’è stata attenzione in un derby che non è una aprtita qualsiasi, non abbiamo rispettato le consegne e quindi è giusto.

Juric: “Radonjic? Manca di rispetto verso questo gioco”

Su Radonjic: “Radonjic? Ci sono cose che faccio fatica a capire. Secondo me manca completamente di rispetto verso questo gioco. Hai cose da fare e le devi fare. Entri e subito fai cose diverse e vuol dire che non ci sei dentro. Questo ragazzo ha spunti e cose interessanti. In questi sei mesi vuol dire che non sono riuscito a farlo diventare un gicoatore di calcio. L’abbiamo pagato. Uno entra è ha le cose da fare. Su calcio d’angolo a favore devi fare una cosa, in difesa altre. Devi essere presente. A volte fai bene e fai male ma presenza e attenzione ci devono essere. Devi stare dentro la partita, è una cosa fondamentale. A volte la passi liscia, altre volte la paghi e oggi abbiamo pagato“.

Il tecnico: “Settanta minuti sono stati eccezionali”

Sul gioco: “Possesso palla o prevedibilità? Io sono contento sul possesso in senso lato. Noi stiamo crescendo. Oggi ho visto una squadre che ha giocato veramente bene a calcio. È quello che mi lascia positivo. Abbiamo tanti ragazzi giovani, freschi, pieni di voglia di crescere e di fare. Settanta minuti sono stati eccezionali. Abbiamo avuto tutto, pressing alto sulla riconquista della sfera, gol, la traversa di Linetty, ma anche il gioco, muovere la palla da una parte all’altra e la creazione di situazioni pericolose. Non è stato un possesso sterile ma dove abbiamo creato la palla gol di Sanabria, quella di Buongiorno, il gol di Tony, altre situazioni. Queste sono le cose su sui si lavora per diventare una squadra completa. Sicuramente è un processo. Per questo io non sono molto deluso. Ho visto che stiamo crescendo tanto, su tante cose. Ci sono tante cose da migliorare con attenzione, senza quella non vai da nessuna aprte, ma tante cose positive. Stiamo diventando una squadra che col tempo migliora.“.

Juric: “Noi ancora non ci siamo. Dispiace per i tifosi”

Ancora Juric: “I dettagli determinano e noi purtroppo ancora non ci siamo. I piccoli particolari contano. Noi ancora non siamo su questi liveli. Dobbiamo crescere e educare i ragazzi a un certo atteggiamento, con un gioco propositivo, educarli a portare i risultati a casa. anche i cambi . La mia fiducia è tanta. Avendo giocatori che sono fuori come Vlasic, Lazaro e Ricci che non è pronto, cercherò altri cambi più forti come giocatori e come persone. come persone. Diventeremo una grande squadra. La mia idea è stata questa da quando sono arrivato. Nel cammino ho trovato più di una difficoltà ma fanno parte del percorso. Penso che i miei ragazzi siano interessanti. Quando li mettiamo tutti insieme, sono tutti giovani e stanno crescendo bene. Bisogna poi vedere come vogliamo crescere, dove vogliamo andare, se veramente c’è possibilità di fare cose importanti o se perdiamo giocatori importanti. Diventa poi difficile anche per me. Mi dispiace per i tifosi. Sono venuti in tanti e hanno dato spettaoclo. Volevamo dare una gioia a loro tutti insieme. Non è successo ma dobbiamo essere orgogliosi di questi ragazzi.“.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
conferenze stampa home

ultimo aggiornamento: 28-02-2023


102 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)

Come avevo preannunciato, non ho visto la partita. Troppa sofferenza e delusione con la cremonese, dal vivo oltretutto, per cui ho detto passo Leggo che si è giocato abbastanza bene, i soliti (??) errori di Juric, la rosa inferiore a quella gobba, ecc ecc ecc. Nulla di nuovo. Continuo a… Leggi il resto »

ddavide69
ddavide69
11 mesi fa

Il pesce puzza sempre dalla testa , juric per me ha sbagliato a non mettere Adopo , karamoh era cotto e ha messo radonijc che non ne ha azzeccata una. Cairo pesa un sacco in società : una sua decisione sbagliata o una sua non decisione pesa un sacco. E… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
Reply to  ddavide69

sono d’accordo.
Solo che qui l’articolo è sul mister e ho scritto del mister
Tra l’altro attribuendogli sempe la % minore di colpe
Ma alcune i sono
Anche perchè lui piglia 2.000.000 l’anno, esentasse. Quindi ogni tanto dovrebbe mettersi in discussione anche lui
Invece è sempre colpa altrui

T9
T9
11 mesi fa

Dico la mia …… apparentemente la nostra è stata una buona partita ma in fondo non so se lo sia stata veramente. La Juve ha giocato al gatto col topo. I nostri gol estemporanei, soprattutto il primo, hanno solo modificato il piano attendista iniziale. In entrambi i casi appena hanno… Leggi il resto »

ddavide69
ddavide69
11 mesi fa
Reply to  T9

per la verità è stato estemporaneo anche il gol di calcio d’angolo dei gobbi .

Un portiere di 2 metri che non esce MAI , non si puo’ guardare,

toroscatenato
toroscatenato
11 mesi fa

In un’intervista di qualche anno fa Mancini disse di Mihailovic, che allenava il Toro: “E’ un buon allenatore, sapesse anche fare i cambi sarebbe un grande allenatore”. La stessa cosa si può dire di Juric. E non è un difetto di poco conto, che si aggiunge al fatto che ha… Leggi il resto »

madde71
madde71
11 mesi fa
Reply to  toroscatenato

strano che uno dell’ambiente sia cosi superficiale

odix77
11 mesi fa
Reply to  toroscatenato

concordo su tutto. mettere un centrocampista in piu e togliere un trequartista non dovrebbe essere un delitto per altro dando la possibilità a ilic di alzarsi maggiormente…. eppure sono mesi come dici tu che non sa cambiare lo spartito, neanche in casa sotto di un gol con squadre dalla caratura… Leggi il resto »

Sanabria: “Uno dei miei gol più belli. Peccato”

Bremer: “Potevo fare meglio. Ma l’importante è che abbiamo vinto”