Conferenza stampa della vigilia di Cagliari-Torino per Ivan Juric, che presenta la sfida di domani sera contro la squadra di Mazzarri

Ivan Juric presenta la sfida tra Cagliari e Torino in programma domani sera alle 20.45. “Il Cagliari è partito male ed è inspiegabile guardando la rosa, ho visto una grande reazione adesso, non perdono da tre gare e sarà una partita durissima”. Su Praet: “Deve ritrovare la condizione, ha alti e bassi, è normale pensando alla sua situazione, bisogna gestirlo bene e non solo caricarlo. Ha ampi margini di miglioramento”. Cagliari ultima chiamata per una scossa? “Non la vedo così, stiamo andando alla grande anche come punti e soprattutto come prestazioni. Il limbo era prima dell’Udinese, è un campionato strano, ci sono tante squadre vicine, certamente le prossime quattro partite diranno che campionato faremo. Siamo andati oltre ogni mia previsione, possiamo fare di più certo”.

Juric prima di Cagliari-Torino

Su Zaza: “I ragazzi lavorano tutti bene e ognuno di loro ha la mia stima. Zaza avrà occasioni vista l’assenza di Belotti e spero le sfrutti, non posso dire nulla di male sul modo che ha di allenarsi, mi auguro davvero che faccia bene quando avrà la possibilità”. “Con l’Empoli sono due punti persi. quelli guadagnati sarebbe con squadre in cui non giochi bene e poi vinci. Delle ultime tre la peggiore partita è stata quella con l’Udinese, abbiamo sofferto ma preso punti. Con l’Empoli abbiamo fatto benissimo per mezz’ora, le idee erano chiare rispetto al passato, ma dopo l’espulsione hanno fatto quello che ho chiesto, siamo stati più bassi, abbiamo retto al massimo. Mi è dispiaciuto perché vincerla bene avrebbe dato sicurezza. Noi dobbiamo crescere in aggressività e nel muovere la palla e fare più punti, stiamo anche facendo degli errori noi”.

Juric su Sanabria: “Deve segnare di più”

“Siamo una bella squadra, ci manca qualcosa in certi reparti come sviluppo del gioco, ma credo nel lavoro. So che Aina deve fare questo, Singo quest’altra, Lukic sta migliorando, Pjaca se è quello dell’altra sera inizia interessante, e vale per tutti. Devono credere più in loro stessi. Tanti sono cresciuti, come Bremer e Buongiorno. Non deve fregarci niente, dobbiamo attaccare con tutti i giocatori, la squadra è buona e può crescere”. Su Sanabria: “A livello di gioco ci fa giocare bene, ha grande tecnica, deve fare più gol, i risultati passano attraverso quello, in fase realizzativa può fare di più”.

Sugli errori: “Djidji per esempio dopo quei due rigori ha cominciato ad essere più attento, Singo ha sbagliato con l’Empoli ma sono errori che fanno crescere. La squadra è giovane, questi calciatori non hanno un passato, devono essere disposti a lavorare e migliorare, dal punto di vista caratteriale. Sono fiducioso. Lukic sta facendo un percorso giusto e sta trovando la sua dimensione in campo. Bremer? Anche lui è un mio pilastro, è il cuore della squadra”.

Juric: “Rodriguez sarà convocato”

“Ho paura a sbilanciarmi, io dopo Empoli ero emotivamente distrutto perché a Roma li abbiamo massacrati e abbiamo perso, con l’Empoli ho visto cose serie e abbiamo fatto un punto. Questo fa paura perché capitano anche giornate storte e non voglio che entri questa fase negativa”. Sugli infortunati: “Rodriguez sarà convocato, Mandragora da martedì sarà con noi, Ansaldi vedremo perché è difficile valutare. Izzo è dietro Zima, sì, ed è una scelta tecnica”.

“A Genova e Verona ho capito che lavorare su certi aspetti ti fa migliorare, a livello aerobico ci sono giocatori che non sono all’altezza di quelli che avevo lì, ci sono altri che hanno qualità di un certo tipo ma ai quali manca tecnica e ci sono altri che hanno fatto passi avanti, come Buongiorno dal punto di vista dell’impatto. Per qualcuno si vedranno subito miglioramenti, per altri ci vorrà tempo: delle volte ti accorgi subito se un giocatore arrivare a migliorare o se invece lo devi cambiare. Brekalo, Praet, Pjaca sono giocatori molto simili, mi piacciono molto. Pjaca è una mia fissa da cinque anni, da quando l’ho visto dal vivo, lo voglio allenare da allora. Questa squadra col lavoro migliorerà, credo mi abbiano preso per questo, ognuno di loro migliorerà”.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
conferenze stampa home

ultimo aggiornamento: 05-12-2021


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
nonno
nonno
8 mesi fa

Chi non vede il lavoro di quest’uomo mi sa che è perlomeno distratto

sparpacello
sparpacello
8 mesi fa

Juric meno chiacchiere e più fatti.se perderemo anche a Cagliari torneremo a cagarci sotto

thethaiman
thethaiman
8 mesi fa

Basta con Izzo, già non vi è bastato lo scorso deprimente anno di questo twitterista? È grasso come un tricheco tra l’altro. Ha fatto un anno, poi il nulla.

maximedv
maximedv
8 mesi fa
Reply to  thethaiman

Mah, a dire il vero, voti alla mano, l’anno scorso è stato il migliore della difesa, anche meglio del tanto esaltato Bremer. Poi, forse non è adatto al gioco di juric, ed anche a me non piace come si comporta, visto anche il passato, però, calcisticamente, bisogna dare a Cesare… Leggi il resto »

Juric: “Mezz’ora spettacolare, che rabbia quell’episodio…”

Mazzarri: “Sono legato al Torino. Bremer? L’ho fatto crescere io”