La conferenza stampa di Ivan Juric prima del derby tra Juventus e Torino: ecco le parole dell’allenatore granata

Ivan Juric presenta in conferenza stampa la sfida tra la Juventus e il suo Torino, derby della Mole numero 204 della storia. Ecco le sue parole: “La squadra si è allenata bene, concentrata, vogliamo fare una grande partita e l’abbiamo impostata così tutta la settimana. I ragazzi sono carichi, consapevoli di cosa significa questa partita”. Ancora il tecnico: “La squadra penso che ha finito prima della sosta al massimo. Ultime due partite abbiamo fatto due partite medie, da pareggio, ci è andata male. Tatticamente sono partite completamente diverse, il Venezia ha cambiato dopo mezz’ora, l’Udinese tanti duelli fisici in attacco e questo ci ha dato fastidio”.

Su Belotti: “Ha fatto una buona settimana, c’è la possibilità di vederlo dall’inizio”. Sulla Juventus: “Cambia modulo, ma mentalmente la preparazione è la stessa. Loro sono in un momento positivo, stanno bene fisicamente e tatticamente, il nostro modo di essere sarà quello solito, tatticamente cambia un po’ a livello di scalate”.

Juric prosegue: “Io ho grande rammarico per le partite contro il Sassuolo, la Lazio, l’Udinese, quando abbiamo preso gol gli ultimi minuti. L’idea è giocare bene, non giocare meno bene e poi portiamo il risultato a casa. L’idea è essere più attenti, non subire due tiri e due gol come contro il Venezia. Vai a fare una grande partita, poi se non va come vuoi te allora devi avere la testa per portare il risultato a casa”.

Su chi al posto di Praet: “Domani vediamo, anche il ragazzo Seck che arriva dalla Serie B in due settimane sta facendo passi veramente importanti, può essere una soluzione per il futuro. Anche Pobega è una possibilità”. Sul duello Bremer-Vlahovic: “Noi marchiamo molto a uomo con le diagonali, è il nostro modo di essere. Nella zona là andremo avanti così. E’ chiaro che Bremer-Vlahovic è uno scontro importante. Come al contrario il nostro attaccante contro Bonucci e così via”.

“Io penso che nel calcio è tutto un po’ esagerato, questi alti, bassi… E’ chiaro che nelle ultime due partite non abbiamo fatto bene. La squadra ha giocato meno bene e dobbiamo accettarlo. Analizzandolo meglio e non partita dopo partita è meglio fare un bilancio dopo sei mesi. Noi dobbiamo fare una grande partita ma più per noi, non per l’entusiasmo”.

Sul gioco delle coppie in attacco: “Brekalo o Pjaca da una parte, Pobega o Demba dall’altro? Sì”. Sull’ambiente: “Ci sono tante anomalie. C’è un grande tifo, ma lo stadio vuoto. Tanta attenzione sulla stampa, percepisci la grandezza della storia, d’altra parte quando fai le partite c’è poca gente. Questa fretta che il Toro diventi di nuovo grande è giusta, ma puoi andare un po’ su, un po’ giù. Sento che potrebbe esplodere tutto in senso positivo o anche che diventi tutto critica e tutto negativo. L’obiettivo della società è che andiamo su alla grande, ma non è che se facciamo due passetti è tutto finito. Adesso vedo una grande anomalia un po’ in tutto”.

Su Djidji: “L’ho visto meglio. L’altro giorno abbiamo forzato perché vogliamo recuperarlo. Abbiamo provato sia lui che Zima, poi decidiamo domani”.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-02-2022


109 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
maximedv
maximedv
11 mesi fa

Questo scimmiottare Mourinho non so quanto renda ancora. Oramai non rende nemmeno più all’originale. Io resto dell’opinione che preferirei che nessuno parlasse prima del derby finché non ne siano degni cosa che negli ultimi 20 anni non è praticamente mai accaduta. Speriamo di non rovinarmi un altro fine settimana

toro e basta
toro e basta
11 mesi fa

Sarà una partita combattuta e alla fine il Toro vincerà 1 a 0 con gol di Pjaca su assist di Mandragora. Due di proprietà della gobba…
Sarebbe un sogno

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
11 mesi fa
Reply to  toro e basta

Sarebbe stupendo

Simone4Toro
Simone4Toro
11 mesi fa
Reply to  toro e basta

Sogna sogna…vedi domani come ti riportano sulla terra…la designazione è già un segnale chiarissimo.

BiriLLo
BiriLLo
11 mesi fa

Mi portò mio nonno, i ricordi sono vaghi, tutti urlavano.. Poi un amico della mamma (..poche storie ..) .. era Juve Toro al comunale, gol di Tardelli .Che giocatore.. Poi scoprii il Toro. Me ne innamorai. Lessi. Andai. E mi trovo in curva.. Lentini, Bruno, Annoni, Scifo . Sì era… Leggi il resto »

Allegri: “Il Torino ha l’anima Toro, sarà una partita difficile. Bremer? Non parlo di chi non alleno”

Belotti può spuntarla, Pobega sulla trequarti: la probabile formazione del Torino