Le parole dell’allenatore del Torino alla vigilia della sfida contro la Roma: ecco come Juric ha presentato la sfida di domani

Juric presenta la sfida che vedrà il Torino affrontare la Roma in trasferta: “Speriamo di far bene là, cercando di fare punti perché ogni partita è un’opportunità. Spesso contro le grandi squadre abbiamo perso per episodi ma facendo grandi prestazioni, speriamo di ripeterci ma di portare a casa qualcosa”. Ancora il tecnico: “Noi prepariamo sempre la partita nello stesso modo, con gli stessi concetti. Con attenzione ai particolari, ma sempre al solito. La Roma è in grande ripresa, ha velocità, tanta gamba”.

“Io preparo sempre le partite allo stesso modo, sono monotono”

“Non è questione di mentalità contro le grandi: abbiamo sempre giocato bene. Adesso siamo quasi al completo. Certi giocatori non sono al massimo, però li stiamo inserendo. Praet deve trovare un po’ di continuità, speriamo possano tutti raggiungere la forma il prima possibile. Contro le grandi spesso perdi per poco, gli basta poco per vincere”.

“Come ho detto io preparo le partite sempre allo stesso modo, sono monotono. Le nostre migliori partite sono state fuori casa, certe partite, come espressione del gioco. Non credo che ci siano giocatori che soffrono. C’erano periodi anche a Verona in cui ti andava bene e facevi tanti punti fuori casa. Spero che anche qui riusciremo a raccogliere. Non ho notato però cali di rendimento dei giocatori fuori casa”.

Su Belotti: “Io credo nel lavoro, credo negli allenamenti, nel miglioramento della condizione fisica e psicologica. Non era facile riprendersi dall’infortunio, lunedì ha fatto molto bene. Deve trovare continuità. Questa settimana mi sembra stia lavorando bene, meglio. E’ chiaro che quando hai un attaccante molto importante la squadra dipende da lui: il livello della squadra si alza se sta bene. Spero che cresca ancora tanto”.

Juric su Mourinho: “E’ un allenatore top”

“Mandragora, Verdi, Ansaldi e Rodriguez? Staranno fuori anche a Roma. Praet è arrivato all’ultimo giorno di mercato ed è un rischio prendere giocatori così, all’ultimo ultimo, considerando anche che aveva giocato poco. Risparmi qualcosa ma poi perdi tanto nella gestione dell’annata. Ci vorrà del tempo, questa settimana si è allenato senza limitarsi. Bisogna un po’ forzarlo”.

Sulla fase difensiva e sui tanti tiri concessi contro l’Udinese: “Cosa dovevo dire ai ragazzi? L’Udinese è una grandissima squadra, ha una società che lavora bene ma gli sta girando male fin qui. Noi abbiamo gestito male la palla e questo permetteva all’Udinese di creare. Nel secondo tempo hanno messo tanta qualità dentro e noi negli ultimi quindici minuti potevamo essere più tosti. Però noi analizziamo i particolari, non è che vedi un dato e allora cambi”.

Juric su Mourinho: “Stiamo parlando di mondi completamente diversi, lui è un allenatore top che ha gestito squadre e giocatori top, ha vinto tutto. La sua Roma è entusiasmante, anche nelle sconfitte. I giocatori si esprimono bene. La sua più grande qualità è l’empatia che riesce a creare coi giocatori. In Conference ha fatto una grandissima partita, contro il Genoa anche”.

“L’empatia è anche una mia caratteristica? Se vuoi giocare un calcio al massimo devi creare empatia. Ma dipende anche dai giocatori che ti trovi davanti: ci sono dei gruppi che accettano meno questo modo di essere. Per adesso qui mi sembra bene ma ci sono tante cose che si possono migliorare”. Su Vojvoda: “Mi è piaciuto, lui ha giocato poco ma non ha mai sbagliato un allenamento. A sinistra ha fatto bene, ha fatto anche cose in attacco che mi sono piaciute. Vedendo che Ansaldi fa fatica a recuperare è un’opzione anche per il futuro”. Sugli infortunati: “A Mandragora serve ancora tempo, deve aspettare qualche settimana per tornare in gruppo, Rodriguez farà la risonanza martedì e poi vediamo se si può accelerare, Verdi è un’incognita, non so se gli mancano tre, sei o sette giorni, Ansaldi fa fatica a recuperare, ha dei problemini che gli impediscono di recuperare”.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 27-11-2021


11 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Jones
Jones
8 mesi fa

ciao a tutti sono nuovo del forum ma da sempre tifoso,questo allenatore mi piace e mi piace come fa giocare il Toro

Urbano XV
Urbano XV
8 mesi fa
Reply to  Jones

Schierati. Sei intelligente o zerotreino?

Jones
Jones
8 mesi fa
Reply to  Urbano XV

lo capirai da te

James71
James71
8 mesi fa

Di sicuro la migliore (Sassuolo) e le peggiori (Fiorentina e Spezia) Comunque 13 dei 17 punti sono arrivati in casa… tutto il contrario dell’anno scorso (quando vincemmo col Sassuolo in rimonta solo nel girone di ritorno…) e non può essere sempre casualità… Certamente riuscire a sbloccare il risultato per primi… Leggi il resto »

andrepinga
andrepinga
8 mesi fa

di tutti gli infortunati quello che manca di piu’ e’ Ansaldi. Ma si sapeva. La coppia Lukic Pobega in mezzo sta facendo bene, ora come ora Mandragora sarebbe in panca tanto quanto Rodriguez, giusti dare fiducia a Buongiorno. Se verdi c’e’ o no cambia niente.

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
8 mesi fa
Reply to  andrepinga

sbagli valutazione a mio avviso; posto che i titolari siano Lukic e Pobega, Mandragora è il 3° appena dietro a loro. Cioè un ottimo uomo per gli ultimi 30 minuti , quando le forze calano Rodriguez si, ha meno importanza: pur giocando bene, Abbiamo Buongiorno Ansaldi vero: sa spaccare le… Leggi il resto »

Vojvoda, il siparietto in tv: “A volte c’è da essere un po’ figli di pu***na”

Mourinho: “Il Toro difende bene, servirà qualità per fare gol”