La conferenza stampa di Ivan Juric alla vigilia di Salernitana-Torino: ecco le parole del tecnico

Ivan Juric presenta in conferenza stampa la partita tra il suo Torino e la Salernitana, che si giocherà all’Arechi sabato 2 aprile alle 20.45. Ecco le sue parole: “Brekalo? E’ tornato, ha saltato 10 giorni di lavoro, ha fatto due allenamenti, ora vediamo. Alla fine questo periodo di sosta ti serve per riflettere, ci sono state delle problematiche. In queste 8 partite abbiamo preso 6 pali e subito 4 errori arbitrali e subito 3 gol negli ultimi minuti, sicuramente c’è da migliorare tante cose ma il calcio è così. Per una squadra che è sempre nell’equilibrio, media, queste cose hanno spostato l’equilibrio da una parte. I risultati sono questi ma non vedo neanche il calo di certi giocatori”.

Verso la Salernitana: “Seck è una delle opzioni”

Sul portiere: “Ho fatto una scelta su Vanja, il ragazzo ha fatto benissimo per un periodo e poi ha avuto un calo. Quando fai una scelta del genere può succedere questo. Berisha ha fatto quell’errore, non errore, ma ha fatto anche molto bene contro l’Inter e la mia intenzione è continuare con lui”.

Sui trequartisti: “Seck? E’ una delle opzioni. Potrei anche mettere Brekalo a destra, ma non lo preferisco… Lukic e Linetty? Le altre opzioni sono quelle lì. Belotti? Ho detto sempre gli apprezzamenti per questo ragazzo. Lui in casa fa certe partite e fuori casa è inesistente. Quello che mi aspetto da lui è un atteggiamento diverso. In Nazionale si aspettava qualcosina in più, è una botta botta in generale. L’Italia? Ha fatto la partita, non è così negativo. I macedoni hanno fatto un tiro e hanno fatto gol”.

Juric su Aina: “Non si è più allenato nel modo giusto”

Juric sul percorso verso l’anno prossimo: “Secondo me, parlando chiaramente, si è fatto un lavoro eccezionale fino alla sosta di gennaio, recuperando i giocatori dell’anno scorso e con pochi nuovi. Gli ultimi risultati negativi hanno sminuito il lavoro, poi ho spiegato il perché. Prima bisogna salvarsi, fare i punti, poi dare un senso alla stagione. Se si fa bene è un senso positivo, con tutte queste problematiche. Se si sbaglia allora poi rimane il sapore negativo. Bisogna avere una grande motivazione ora”.

Su Ola Aina: “Da quando è tornato secondo me non si allena bene. Lui ha finito il girone d’andata in modo strepitoso, poi dopo la Coppa d’Africa non si è mai allenato nel modo giusto. Io spero che lui alzi il livello perché secondo me ha tanto da dare. Il rinnovo? Io il Gallo lo aspetto sul campo. E’ un giocatore forte come quando gioca contro l’Inter, fuori casa deve migliorare”.

“Praet ci è mancato”

“Dentro queste partite negative ci sono state delle partite eccellenti. Abbiamo sempre faticato a vincere le gare, gli episodi determinano. I ragazzi hanno fatto di tutto per fare di più, anche in allenamento. Bisogna fare bene il finale dell’anno per dare un senso positivo. Un neo è l’infortunio di Praet, ci è mancato, perché due o tre spunti ce li dava sempre, nelle partite in cui attaccavamo tanto”.

Juric sulla Salernitana: “In casa fanno sempre buone prestazioni, vanno molto sull’uomo. Lì hanno sofferto tutti, sarà una partita tosta, bisogna stare molto bene. Nicola? Ha fatto un grande lavoro qui, in una situazione difficile. E’ un ragazzo splendido, ci conosciamo, di cuore, gli auguro il meglio. La società? A livello di lavoro noi abbiamo tutto quello che ci serve, anche se non hai un centro sportivo classico. Un allenatore può lavorare tranquillo. Di altre cose si parlerà dopo, però abbiamo sempre lavorato liberi, che è già qualcosa. Abbiamo lavorato con autonomia totale, senza interferenze”.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 01-04-2022


67 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
thethaiman
thethaiman
1 mese fa

Ma a Juric non è che del gallo gli importi molti, sa già che tra 2 mesi se ne andrà quindi…..
O ancora qualcuno si beve la storiella di un ipotetico rinnovo in una squadra da decimo posto?

Valentino
Valentino
1 mese fa

Quest’anno ci sono state alcune partite giocate bene e una efficace organizzazione difensiva. Detto questo sei un piccolo uomo Juric, attacchi il Gallo e parli bene delle strutture societarie, ti interessa solo lo stipendio. Allora manda via il Gallo e gioca con pellegri e seck, pagliaccio.

maximedv
maximedv
1 mese fa

Juric è sempre molto bravo a buttare m..a in pubblico su chiunque, dai suoi predecessori allo staff medico ai giocatori. Però potrebbe anche spiegare perché fuori casa abbiamo fatto sempre pena, con o senza Gallo, cambiando diversi giocatori con un unico fattore comune, a parte la m..a di società, ovvero… Leggi il resto »

Torino-Milan, da domani apre la vendita dei biglietti: prezzi e informazioni

Nicola: “Torino aggressivo, è l’avversario più tosto da quando sono a Salerno”