Alla vigilia di Torino-Sassuolo, il tecnico granata Ivan Juric presenta in conferenza stampa la partita di domani

E’ la vigilia della Torino-Sassuolo, il tecnico granata Ivan Juric presenta in conferenza stampa la partita contro la formazione di Alessio Dionisi. “Vedere le partite in TV è sofferente, non puoi neanche intervenire, decidere i cambi e le varie cose. Domani contro il Sassuolo mi aspetto una partita difficilissima, hanno creato una squadra fortissima facendo un mercato faraonica, hanno preso giocatori molto promettenti. Loro hanno grandissima qualità nel palleggio, noi dobbiamo giocare il nostro calcio con grande intensità”.

Juric: “Il mio rammarico è non aver visto il Toro con due pezzi in più”

Juric ha parlato delle difficoltà realizzative: “Le difficoltà davanti alla porta? Abbiamo perso giocatori che avevano anche i gol da dietro, con gli inserimenti e sui calci piazzati. I numeri dei miei giocatori sono però quelli, guardando le statistiche dei gol fatti in passato da ognuna è chiara la difficoltà a fare gol, tutti devono riuscire a fare la stagione migliore in termini realizzativi per poter sopperire alle partenze”.

Su Singo e Lazaro: “Singo ha avuto un problema ma nelle ultime due settimane si è allenato bene, vediamo domani se giocherà. Lazaro ha fatto bene ma deve ancora trovare la massima forma, i giocatori che non sono abituati a giocare con continuità magari fanno due tre partite bene poi hanno un calo. Domani vedremo chi giocherà”.

Sulla difesa: “Buongiorno, Djidji e Rodriguez hanno conoscenze che si portano dietro dall’anno scorso, poi ci possono essere cali di forma, caratteristiche diverse di un avversario e posso cambiare. Ma ci sono poi occasioni per tutti”.

Ancora su Buongiorno: “Se Buongiorno merita la convocazione in Nazionale? Non lo so, su questo non voglio entrare. La forza della squadra in questo inizio di stagione credo siano state le conoscenze acquisite dallo scorso anno”.

Juric è poi tornato sulla scorsa stagione: “L’anno scorso, nella seconda parte di campionato, la squadra ha fatto passi in avanti dal punto di vista del gioco e ci sono state tante partite che mi hanno soddisfatto. Anche chi ha giocato meno l’anno scorso riconoscere certe situazioni. Il mio rammarico, come Verona, è non poter vedere cosa sarebbe stato il Toro aggiungendo due giocatori, poi sono arrivati giocatori come Vlasic che ti possono far fare il salto in avanti, gli altri bisogna portarli a certi livelli. Per fare un bel campionato penso che tutti i miei giocatori debbano fare il massimo”.

“L’anno scorso è stato creato un ambiente positivo nello spogliatoio, anche quest’anno c’è un bel mix. I leader? Ci sono giocatori esperti come Lukic, Rodriguez, Djidji ma anche giocatori come Buongiorno e Ricci hanno un peso diverso rispetto allo scorso anno. Alessandro sta crescendo tanto anche dal punto di vista umano”.

Su Radonjic e Vlasic: “A Radonjic e Vlasic lascio abbastanza libertà su cosa fare. Radonjic è ancora tutto da scoprire come persona e come giocatore, gli do tanta libertà per esprimere il suo potenziale, voglio che faccia anche cose un po’ senza senso perché riesce a cambiare la partita, come Leao facendo un paragone un po’ azzardato. Vlasic è invece un po’ più ordinato. Ci sono partita che danno la sensazione che possono fare cose che vanno oltre a quello che dice l’allenatore”.

Sul campionato: “Questo secondo me è un campionato bellissimo, le partite sono di grandissima intensità. Anche il Monza con Palladino sarà una squadra di grande intensità, ma anche la Cremonese ha molta intensità. Vedo tante partite equilibrate, toste, ci sono tanti allenatori che vogliono fare un gioco propositivo ad alti livelli”.

Infine, sugli indisponibili: “Miranchuk per questa partita non ci sarà ancora, speriamo ci sia dopo la sosta. Karamoh è arrivato in condizione precarie e ha bisogno di mettersi a posto. Radonjic invece è a posto, a qualche problema nel recuperare la condizione dopo le partita ma questa settimana ha invece lavorato bene tutti i giorni e per domani non ci saranno problemi”.

Ivan Juric
Ivan Juric
TAG:
conferenze stampa home

ultimo aggiornamento: 16-09-2022


232 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Scimmionelli
Scimmionelli
4 mesi fa

Quindi visto che ha due sole punte, Pellegri e Sanabria, le fa partire tutte e due in panchina per far giocare da punta un trequartista (Seck) solo perche’ ha il suo stesso procuratore? E poi si lamenta perche ha perso chi segna? E visto che giocando in questo modo ha… Leggi il resto »

ToroBravo
ToroBravo
4 mesi fa

Sarà bravo ad allenare, ma a comunicare no. Ovvero fino a 8 giorni fa avevamo il record di punti e ora dice che era meglio lo scorso anno (decimi con tanta fatica nonostante il miglior difensore del campionato ed il bomber gallo). Poi tutta l’estate a soffiare sul fuoco e… Leggi il resto »

Orgogliogranata
Orgogliogranata
4 mesi fa

A scanzo di equivoci riporto anche qui il mio pensiero sul mister poichè questi continui piagnistei sul fatto che tutti gli altri allenatori hanno avuto un mercato sontuoso e lui ha ereditato un mercato deficitario non rendono merito a nessun allenatore di serie A. Come allenatore Juric mi piace molto… Leggi il resto »

toro e basta
toro e basta
4 mesi fa

Sei dalla parte di Cairo e lo sanno pure i bambini…
Ma adesso, onestamente, mi dici per favore dov’è che hai questo orgoglio granata?

Orgogliogranata
Orgogliogranata
4 mesi fa
Reply to  toro e basta

Tu sei dalla parte dei bambini e lo sa pure Cairo. Ma adesso, onestamente mi dici dov’è pasta e basta a Torino?

toro e basta
toro e basta
4 mesi fa

Fai il baldanzoso con me, poi di fronte al TDC, abbassi il capo

Dionisi: “Il Toro può metterci in difficoltà”

Probabile formazione Torino: Pellegri favorito su Sanabria, Schuurs verso il rientro