Hart decisivo, crolla Baselli, Belotti ci prova ma trova un muro

HART 7: decisivo nel primo tempo con due interventi, su Toloi il più difficile, e anche nella ripresa è un baluardo della difesa.

DE SILVESTRI 6: prima da titolare dopo i 45′ di Bologna, il terzino destro non ha la progressione di Zappacosta ma rispetto alle uscite dei primi tempi dimostra una solidità che ancora in granata non ha mostrato del tutto

ROSSETTINI 6: rischia di farsi seriamente male quando Kessie, da pochi secondi in campo, lo tocca duro. Il centrale granata commette qualche sbavatura nel corso della gara, nell’occasione del gol fa girare Petagna (anche se è bravo l’attaccante nerazzurro), ma toglie anche le castagne dal fuoco in qualche occasione

MORETTI 6.5: partita quasi impeccabile per il capitano dei granata, nonostante la difesa non sia completamente esente da colpe in occasione della rete dell’1-1

BARRECA 6.5: un gol quasi interamente suo, quello dell’1-0. Azione sulla sua fascia e cross col contagiri per Falque. Ottimo anche l’intervento su Kurtic, salvando in scivolata su botta sicura dell’ex granata. In crescita rispetto alle ultime prestazioni, può comunque dare di più

BENASSI 5: oscurato da un Obi che mostra di averne di più (se il fisico non continuasse a tradirlo) solo uno spento Baselli riesce a fargli fare una figura tra il mediocre e il dicreto.

VALDIFIORI 5: al pronti-via è toccato duro da Freuler ma non è questo fallo a condizionare un partita in cui pochi sono i suoi spunti, pochi i lanci azzeccati (st 28′ ITURBE 5: c’è ma non si vede, se è il tempo quello che serve ne deve servire davvero tanto)

OBI 6: la sua partita dura mezz’ora ed è un peccato perchè fino all’ennesimo guaio muscolare che lo blocca ancora una volta era stato il migliore del centrocampo granata (st 30′ BASELLI 4.5: si vede subito la differenza con il compagno e quando in campo entra Kessie il centrocampista sparisce)

FALQUE 6.5: quando è in giornata si vede subito. Fino al gol, il suo di testa su grande assist di Barreca, è il più pericoloso tra i granata. Ed è bravo a rimanere lucido anche quando il Toro crolla

BELOTTI 6: al rientro dopo la giornata di stop ha tanta voglia, e si vede, di mettere la sua firma su un match per lui molto sentito, come quello contro l’Atalanta. Si è sempre distinto per una grande generosità e anche oggi è così

LJAJIC 5.5: il solito incompiuto, fa vedere di avere i mezzi ma non riesce nemmeno oggi ad essere decisivo

MIHAJLOVIC 6: il fatto che abbia scelto di fare due cambi è indicativo della situazione della rosa granata. Anche il cambio di sistema non sortisce l’effetto sperato e il suo Toro anziché fare il toro si limita a difendersi per un’ora intera.

DAMATO 5: troppi interventi duri, molti non segnalati, oltre ad errori piuttosto vistosi – in collaborazione con gli assistenti – come l’angolo non concesso nella ripresa.


77 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
io
io
5 anni fa

Miha 6 ? 3 per non essersi accorto che il centrocampo ballava la rumba …allora invece di far entrare Lukic (per rinforzare il centrocampo ballante) fa entrare Iturbe !!! inconcepibile ,allucinante .

vigile
vigile
5 anni fa

Ripeto quanti già espresso altre volte, obi sarebbe fortissimo, un top player , quando era all’ inter era una forza della natura e tutti erano certi diventasse un fenomeno, purtroppo è molto fragile se stesse bene avremmo 10 o 15 punti in più però se guarisce è il nostro migliore… Leggi il resto »

AmmaMi71
AmmaMi71
5 anni fa
Reply to  vigile

CONCORDO ASSOLUTAMENTE, il problema è che il suo è un problema cronico! E’ fragile e purtroppo avrà sempre problemi di natura muscolare…

AmmaMi71
AmmaMi71
5 anni fa

4 a Iturbe altrochè, non si è veramente mai visto!!! 5 a Baselli che rispetto ad Obi è stato nullo ma un paio di palloni almeno li ha presi a differenza del primo! 4 Mihajlovic sbagliati di nuovo i cambi, si ostina con ste cacchio di 4 o 5 punte… Leggi il resto »

Falque: “Dobbiamo vincere le nostre paure, la classifica si allunga”

Mihajlovic: “Il problema è mentale, i più esperti dovrebbero fare meglio”