Le pagelle di Torino-Chievo Verona: Belotti fallisce un rigore, Baselli il migliore

27
Baselli
Daniele Baselli of Torino FC celebrates after scoring a goal during the Serie A football match between Torino FC and AC Chievo Verona.

Il Toro perde un’altra occasione non andando oltre l’1-1 col Chievo: il Gallo fallisce il rigore che poteva valere tre punti. Le pagelle di Torino-Chievo Verona

SIRIGU 5.5: non è chiamato a compiere parate importanti anche se sulla rete del vantaggio del Chievo avrebbe potuto fare di più.

DE SILVESTRI 5.5: sul gol di Hetemaj è lui a farsi anticipare, ed è un errore che pesa. Peccato perché la prestazione del terzino non è da bocciare totalmente, specie per la bella cavalcata che porta Falque a tu per tu con Sorrentino.

N’KOULOU 6: qualche imprecisione di troppo nel primo tempo. Brividi quando un suo errato retropassaggio a Sirigu viene intercettato, anche se nel complesso porta a casa la sufficienza.

BURDISSO 6.5: determinante ad inizio ripresa, quando si immola evitando al Toro di subire la seconda rete. Pesa la sua esperienza specialmente nelle situazioni in cui i granata sono in sofferenza

ANSALDI 6: gara a due facce, perché dietro non è sempre brillantissimo ma in fase di spinta è invece spesso pericoloso anche se il Toro non beneficia come dovrebbe dei suoi inserimenti.

BASELLI 7: conferma l’ottimo momento di forma e la dimistichezza con Sun sistema di gioco che più di ogni altro ne esalta le caratteristiche. Il gol è solo la ciliegina perché dietro c’è molto di più.

RINCON 6: ancora schierato come regista, fino al cambio di sistema, il centrocampista granata si trova più a suo agio, però, quando è chiamato a dover contrastare l’avversario, più che a impostare (st 41′ VALDIFIORI SV).

OBI 6.5: anche oggi, come a San Siro, vince il ballottaggio con Acquah e dimostra di avere qualità, quelle che troppo spesso gli infortuni hanno nascosto. Suo il cross che Baselli trasforma in gol (st 21′ NIANG 5: entra e il Toro cambia sistema di gioco. A non cambiare è il suo atteggiamento, come quello della squadra).

FALQUE 5.5: si vede pochissimo anche se è sua l’occasione più clamorosa, quando sull’1-1 colpisce in pieno la traversa da due passi, grazie all’intervento decisivo di Sorrentino (st 34′ BERENGUER SV).

BELOTTI 5: tornato sotto shock dalla Nazionale, come confermato dal suo allenatore, ha sui piedi il pallone che potrebbe trasformare in gol. Il Gallo, però, si fa ipnotizzare da Sorrentino, che para il rigore concesso grazie al Var. Un’occasione troppo ghiotta, per sé e per il Toro.

LJAJIC 5.5: dovrebbe essere il faro della squadra, il giocatore in grado di accendersi e accendere il Toro. Capita troppe poche volte.

All. MIHAJLOVIC 5: sarà che l’avversario non è l’Inter, ma il suo Toro contro il Chievo sembra aver perso il carattere e lo spirito che a San Siro avevano fatto la differenza. Il cambio di sistema di gioco non paga, il rigore fallito fa il resto: i fischi dello stadio sono tutti meritati.

Arb. BANTI 5.5: lo salva il Var. Non si accorge del calcio di rigore su Belotti ma torna sulla sua decisione, tira fuori i cartellini troppo tardi, mentre ne sarebbe servito qualcuno in più anche nel primo tempo.

più nuovi più vecchi
Notificami
Zac
Utente
Zac

Una estate a sognare l’Europa. Dopo 10 partite senza obiettivi.

nonno
Utente
nonno

Il 5 a niang è pura ignoranza calcistica. Il commento di chi non era allo stadio o prevenuto. Sv a berenguer (nullo) a dimostrazione della prevenzione di chi scrive. Il 5,5 a iago ( meno che nullo oggi) da dove esce? Dai crediti maturati nel passato? Che schifo di voti.… Leggi il resto »

castellini70
Utente
castellini70

voti davvero troppo alti
per una prestazione corale assolutamente mediocre.

difesa inguardabile, spesso in balia degli eventi.
centrocampo impalpabile sia in fase offensiva ma, soprattutto, in fase difensiva.

Belotti l’ombra di se stesso. Mai un anticipo, mai un contrasto vinto. Atleticamente un altro giocatore.

Così non si va da nessuna parte…