Le pagelle di Torino-Sampdoria: Belotti scatenato, Parigini è un Toro

di Ivana Crocifisso - 3 Aprile 2019

Belotti segna la doppietta decisiva, Parigini entra subito in partita e non si risparmi: le pagelle di Torino-Sampdoria

SIRIGU 6.5: abituato a fare gli straordinari, passa quasi un’ora di gioco praticamente inoperoso, fino al tentativo di Ramirez all’11’ della ripresa. Quando la partita si accende anche per la Sampdoria, il portiere si fa sempre trovare pronto.

IZZO 7: aveva qualche prestazione così così da mettere definitivamente alle spalle. Sceglie la serata giusta per tornare ad essere il difensore attento e ordinato che abbiamo visto per praticamente tutta la stagione.

NKOULOU 6.5: torna titolare dopo la squalifica e la difesa regge a lungo anche se nell’occasione del gol, al di là della bravura di Gabbiadini, è proprio lui a uscire in ritardo. Anche il tentativo di dribbling nei pressi dell’area, sul 2-0, non è la migliore delle scelte.

MORETTI 7: un’ovazione al momento della sostituzione. Lo stadio in piedi per il quasi trentottenne, che anche stasera porta a casa una prestazione senza errori (st 37′ DJIDJI SV)

Torino-Sampdoria, le pagelle dei centrocampisti

DE SILVESTRI 7.5: preme sull’acceleratore sin dal pronti via. E quando l’esterno è in serata prima o poi è chiaro che ci metterà lo zampino. Come quando il suo cross va a pescare Belotti per il gol dell’1-0. Un film già visto all’andata a Marassi. Esce per infortunio (st 23′ PARIGINI 7: non è un difensore ma l’intervento in area a due minuti dal suo ingresso è decisivo. Solo l’inizio perché su quella fascia sgomita e lotta e non cede un centimetro. Un vero Toro)

MEITE’ 6: stona un po’ nella serata quasi perfetta del Toro. Poca verve e meno presente nelle azioni migliori al contrario dei compagni. Spesso fa valere il suo fisico ma avrebbe anche molte altre doti da mostrare.

RINCON 7.5: si conferma giocatore affidabile e di cui il centrocampo non può fare a meno. Come anche la squadra, perché quando c’è da dare una mano alla difesa eccolo arrivare ed uscire palla al piede da ogni situazione.

ANSALDI 7: dai suoi piedi nasce l’azione che porta al raddoppio di Belotti, perché suo è il pallone che il Gallo si ritrova quasi per caso sui piedi. Sulle corsie esterne i blucerchiati vanno sempre in sofferenza.

BASELLI 7: non è solo quando deve costruire a farsi notare ma anche quando riesce ad impedire che la Sampdoria lo faccia. Toglie il tempo a Praet nel momento migliore della Samp, spreca anche un contropiede.

Torino-Sampdoria, le pagelle degli attaccanti

BERENGUER 6.5: vince il ballottaggio con Zaza e si rivela per Belotti un’ottima spalla. Lo dice la prestazione del compagno di reparto che usufruisce degli spazi che proprio lo spagnolo va a creargli. (st 43′ LUKIC SV)

BELOTTI 8: che sia in serata è evidente sin da subito. Non è solo per la doppietta che permette al Toro di andare al riposo avanti 2-0 ma per la prestazione maiuscola che lo vede strappare palloni su palloni anche in mezzo al campo ed essere ovunque, ma sempre al posto giusto.

All. MAZZARRI 7: alle parole fa seguire le azioni. Lascia fuori chi non lo ha convinto al Franchi, lanciando dal 1′ Berenguer e tenendo in panchina Zaza. Al di là delle gambe sembra aver portato i suoi frutti il lavoro fatto sulla testa dei giocatori, a dispetto dei soli due giorni per recuperare energie fisiche e mentali.

Arb. MARESCA 5.5: si affida due volte al Var e per due volte sceglie di confermare la propria decisione. Se la prima volta, il mani di Murru, sembra avere ragione, nel secondo caso manca un rigore al Toro per fallo su Belotti.

più nuovi più vecchi
Notificami
tattolo2001
Utente
tattolo2001

Ieri il Toro ha giocato in 10 perché Meité ha giocato con loro. Il suo voto in pagella? 2, totale disastro

zio slim
Utente
zio slim

Non sono d’accordo con la sufficienza a Meitè. Lento, poco propositivo ed, inoltre, ha perso la stragrande maggioranza dei palloni che gli sono arrivati tra i piedi. Con quel fisico e l’età dalla sua, dovrebbe essere tutt’altro giocatore o, per lo meno, quello visto nelle primissime giornate. Se è questo… Leggi il resto »

Alberto Fava
Utente
Alberto Fava

Spettacolo, ieri sera ho visto il Toro che vorrei vedere sempre: aggressivo, cattivo e determinato. Magari un po’ sprecone, ma questo non è un difetto, al contrario se vinci rafforza la bontà della prestazione. Gliene avessimo stampati 4 o 5 non avremmo rubato nulla , al netto delle occasioni. Bravi,… Leggi il resto »