Sono sempre Hart e Belotti i migliori, bene anche Moretti. Falque e Ajeti, errori che pesano e che lasciano tanto rammarico tra i granata

HART 6.5: come sempre, quando deve farsi vedere, si vede. Non sbaglia nulla: al 24′ del primo tempo è bravissimo su Krunic, impedendo all’attaccante di segnare, con una buonissima uscita. Non può nulla sul gol di Pucciarelli.

DE SILVESTRI 5.5: sulla fascia sinista l’Empoli gioca parecchio, sfruttando la duttilità dell’ex El kaddouri e la forza propulsiva di Croce e Pasquale che non sembrano dimostrare l’età che hanno. Inevitabile che il terzino, quindi, li patisca, ma non commette particolari errori. Si vede poco in fase offensiva.

AJETI 5: brutto esordio in Serie A con il Toro. Non è una bocciatura definitiva, chiaramente, e ha bisogno di tempo per recuperare il ritmo partita. Ma sbaglia parecchio: un suo disimpegno costa un’ammonizione a Valdifiori, che era diffidato, e soprattutto il gol di Pucciarelli alla fine del primo tempo, dove la frenata del pallone dovuta al campo inzuppato è solo un alibi e nulla più. Non sempre preciso in chiusura su Mchedlidze.

MORETTI 6.5: con Castan che sta migliorando, Mihajlovic decide comunque di dargli fiducia. E non ha torto: buona partita, solita buona partita in difesa, dove concede pochissimo ai suoi avversari.

BARRECA 5.5: partita in cui non si nota, né in difesa, né in attacco. Avrebbe probabilmente bisogno di rifiatare, ma le alternative non ci sono, ed è una grave pecca derivata da questo mercato.

BENASSI 5.5: capitano in campo, nonostante la presenza di Moretti, non si fa quasi mai vedere. Da un giocatore con le sue doti, ci si aspetterebbe sicuramente di più. Anche lui in flessione, accusa la mancanza di alternative dalla sua parte.

VALDIFIORI 5.5: come Benassi, da un giocatore come lui ci si aspetterebbe molta più incisività durante la partita. Al 33′ del primo viene ammonito per un intervento in ritardo su El Kaddouri: era diffidato, salterà la gara con il Pescara (st 35′ Lukic ng).

BASELLI 6: rispetto ad altre volte, l’ex Atalanta si dimostra più propositivo. Sicuramente, più dei suoi compagni di reparto. Al 20′ del primo tempo ha l’occasione per trovare il raddoppio con un colpo di testa che Skorupski para. Torna in panchina stupito dalla decisione di Mihajlovic di richiamarlo (st 24′ Obi 5.5: entra in campo cercando di portare grinta. Porta, in realtà, solo falli, e al 40′, dopo il suo quinto intervento falloso, viene ammonito).

FALQUE 4.5: ha l’occasione per portare il Torino in vantaggio, la fallisce clamorosamente. Toglie infatti al 10′ della ripresa il pallone del rigore che voleva calciare Belotti, facendo infuriare il compagno. L’esecuzione del penalty è poi particolarmente scadente, con Skorupski che para. Un errore che pesa, molto, se si pensa che nel primo tempo non si è proprio visto e che al 14′ della ripresa avrebbe l’occasione di riscattarsi con un buon contropiede, ma anziché servire Baselli tutto solo decide di tirare, vedendosi la conclusione respinta dalla difesa. Esce infuriato dal campo, andando direttamente negli spogliatoi. (st 29′ Iturbe 5.5: ancora non incide. Al 35′ viene ammonito per un intervento in ritardo, al 37′ tira, palla parata da Skorupski. È l’unico squillo, un po’ poco per il giocatore arrivato in inverno, con voglia di riscatto).

BELOTTI 6.5: mette sempre lo zampino. Anche contro l’Empoli, gli bastano 10′ per poter finire sul tabellino dei marcatori. Servito poco dai compagni, riesce comunque a creare scompiglio nella retroguardia avversaria, causando sovente l’ammonizione dei giocatori toscani. Si arrabbia con Falque per non aver calciato il rigore: chissà cosa sarebbe successo, se l’avesse battuto.

LJAJIC 6: si nota poco nell’arco di tutta la gara. Ma è lui a innescare gli episodi chiave. Al 10′ del primo tempo è perfetta la sua punizione che porta Belotti a segnare, poi al 39′ ci prova con un tiro da fuori, che però si spegne a lato. Nella ripresa, al 9′, si conquista il rigore che Falque poi sbaglia. Acciaccato, resta comunque in campo. Segnali di ripresa? È la speranza di tutti.

All. MIHAJLOVIC 5.5: senza molte alternative dal mercato, con una panchina falcidiata dagli infortuni e con un morale non proprio alle stelle, il suo Torino si dimostra piuttosto soporifero nell’arco di tutta la partita. Come sempre un errore difensivo lo penalizza, e come sempre un errore dal dischetto non gli permette di portare a casa la partita. Il pareggio sembra il risultato più giusto, ma per la differente qualità, almeno sulla carta, ci si aspettava di più dalla sua squadra. Non viene ripagata la fiducia concessa ad Ajeti.

Arb. DI BELLO 6.5: nessun errore particolare. Giuste, anzi, sembrano tutte le ammonizioni, che penalizzano soprattutto l’Empoli. Buona anche la segnalazione sul rigore concesso al Toro, per un fallo ai danni di Ljajic. Si nota solo quando necessario.


58 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
vecchiamaniera
vecchiamaniera(@vecchiamaniera)
4 anni fa

Questo Toro senza Hart e Belotti sarebbe davvero messo male.La gioia di averli con noi lascia spazio all’amarezza x la loro probabile partenza.Finalmente abbiamo 1centravanti con i controc..ma una società mediocre non farà nulla x trattenerlo,così a Giugno altra rivoluzione,e pensare che i presupposti x1grande stagione c’erano tutti:squadra forte sulla… Leggi il resto »

rokko110768
rokko110768(@rokko110768)
4 anni fa

Hart 6,5 sempre una certezza; De Silvestri 5,5 lotta ma dalla sua parte si passa spesso, Ajeti 5 per l’ingenuità altrimenti non sarebbe neanche così malaccio, Moretti 6,5 l’Esempio, Barreca 6; Benassi 6, Valdifiiori 5 così non serve a niente in mezzo al campo, Baselli 6,5; Iago Falque 4 presuntuoso,… Leggi il resto »

max
max(@max)
4 anni fa

Mezzo voto in.più ad Ajeti, che con il suo disimpegno ha fatto prendere il giallo a Valdifiori… almeno per una partita ce lo togliamo dalle palle

Benassi: “I rigori sono un problema, non sappiamo chi deve batterli”

Mihajlovic: “I rigori? D’ora in poi li batterà Belotti”