Mihajlovic: “I rigori? D’ora in poi li batterà Belotti”

di Redazione - 5 Febbraio 2017

Mihajlovic al termine di Empoli-Torino: “È già il quarto che sbagliamo. Ora decido io. Abbiamo perso un’altra occasione per vincere”

Al termine di Empoli-Torino, parla l’allenatore dei granata Sinisa Mihajlovic, che appare piuttosto rassegnato in conferenza stampa. “È già il quarto rigore che sbagliamo, ci sono Ljajic, Falque e Belotti: e sono loro i rigoristi. Da adesso in poi li tirerà il Gallo, e basta. Se sbaglia, non fa niente. Siccome tutti e tre hanno sbagliato, ora li tirerà sempre Andrea” dice l’allenatore granata, in riferimento anche alle parole di Marco Benassi.

Poi continua: “È normale che una squadra attraversi un momento di difficoltà. Capita a tutti. Oggi abbiamo avuto l’occasione per vincere, ma sono qui ancora una volta per parlare di una gara che avremmo potuto vincere: abbiamo giocato bene all’inizio, poi abbiamo sbagliato quasi tutte le scelte. Tra rigore, tiri, passaggi… purtroppo quando sbagli così tanto poi è difficile vincere. Il retropassaggio di Ajeti? Non mi sono arrabbiato, il ragazzo è dispiaciuto, ma gli ho detto che quando vede un campo in queste condizioni, che ci hanno penalizzato, o dà il pallone più forte o lo alza. Ma questo i giocatori dovrebbero già saperlo: in ogni gara facciamo qualche errore grossolano che non ci permette di vincere” asserisce Mihajlovic.

Se non ci fosse Belotti, avremmo in classifica molti meno punti. Le sue motivazioni contano: lui è forte, ma non è il Maradona che salta 3-4 uomini e fa gol. Lui finalizza il gioco della squadra, figli di azioni manovrate che lo hanno messo in condizioni di segnare”.

Infine, Mihajlovic parla della personalità della squadra: “Quando tiro le orecchie a qualcuno in pubblico, vuol dire che quel qualcuno può sopportarlo. Ognuno è fatto alla sua maniera, non è detto che io bacchetti sempre tutti: è come con i figli, non sono tutti uguali, dipende dal carattere. Io ho giocatori che hanno qualità, e sanno che quel che io dico davanti ai giornali, lo hanno prima sentito in privato, e soprattutto parlo per il bene della squadra”.

Ancora su Ajeti: “Ha fatto quello che doveva fare, non è stato facile per lui. Peccato per quella ingenuità, ma penso che abbia fatto bene“.

Sui giocatori arrabbiati: “Se lo erano loro, pensate a quanto lo fossi io. Però penso che siano arrabbiature dovuta al rigore sbagliato o al poter fare di più per quel che si è fatto, non credo per il campo. Ma ci si parla e, nel caso, si chiarisce. Non c’è problema“.

più nuovi più vecchi
Notificami
fratoro
Utente
fratoro

tranquilli preparazione impostata per fare punti con lazio roma inter…

Massimo 1963 (lamaratona2.0)
Utente
Massimo 1963 (lamaratona2.0)

Sinisa sinisa, è colpa del mister? Ok, che vada via allora per fare contenti i sostenitori del giornalaio.
Ormai siete rimasti 4 gatti a sostenere questo personaggio.
Ci farà morire di stenti il caro pres.
CAIRO VATTENEEEEEE!!

kobayashy
Utente
kobayashy

Essi facciamo, errori da dilettanti alo sbaragliio, e l’ errore è di Miha, si sbaglia l’ennesimo rigore e la colpa è di Sinisa,chiede a gran voce un buon centrocapista e non gli prende nessuno, e la colpa è del serbo, vuole un difensore coi controcazzi e si presentano con Carlao,… Leggi il resto »

Yanez
Utente
Yanez

Meglio tardi che mai.

X