Le parole del tecnico in seconda del Toro, Attilio Lombardo, dopo la sconfitta contro il Napoli

nostro inviato – In conferenza stampa è Attilio Lombardo ad analizzare la sconfitta sonora del Toro: “Difficile salvare qualcosa: questo non può essere il vero Toro, che prende dieci gol in due partite contro il Napoli. Non è la squadra che si è vista in casa quest’anno, questo è l’unico neo nelle partite casalinghe di quest’anno. Sapevamo che avremmo trovato difficoltà, è mancato il carattere, quello che è nel Dna di questa squadra. Volevamo ripartire da entusiasmo e motivazioni di una settimana fa, la differenza tra Juve e Napoli per come giocano i partenopei è molta, per il tipo di gioco. Al primo errore ti castigano, fa male sotto l’aspetto morale soprattutto e non fa piacere aver fatto questa partita di fronte i nostri tifosi”.

Sui cambi: ”Benassi aveva qualche problema fisico, non giocava da tempo e il caldo ha fatto il resto. Per Iturbe: volevamo più velocità e avvicinarci di più all’area di rigore. Ma dopo il 2-0, con quella palla persa a centrocampo è cambiato tutto. Oggi non si è visto nulla di quello che abbiamo preparato. Non abbiamo sottovalutato il Napoli, squadra che non perdona mai, lo dimostra il loro cammino”. Poi sulla prossima giornata: “Se vogliamo salvare la faccia dobbiamo ripartire bene domenica prossima col Genoa, facendo una buona prestazione. Se per loro è vita o morte anche per noi deve essere una gara fondamentale”.


33 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77 (@odix77)
4 anni fa

Se prendi 10 gol in due partite con il napoli qualche motivo ci sarà no??? in realtà i motivi sono tanti : partiamo dal piu scontato il NAPOLI fa paura , l’ho visto spesso giocare, soprattutto nei primi tempi è devastante (poi cala, ma noi non eravamo questa volta in… Leggi il resto »

abc1960
abc1960 (@abc1960)
4 anni fa

RICAPITOLIAMO : avevamo in panchina un gobbo doriano , in campo 11 conigli di cui almeno 8 con una tecnica da serie b ed una ex maratona che dopo una prova umiliante ha applaudito le 11 pecore vestite purtroppo di granata ………… poi ci sono idioti che ti insultano perché… Leggi il resto »

Hic sunt leones (Io del 1961)
Hic sunt leones (Io del 1961) (@io-del-1961)
4 anni fa

Ci hanno insegnato a giocare a calcio, Bravo Sarri, andava applaudito insieme alla sua squadra, sportivamente. Vergognatevi a pensae che mancavano le motivazioni. Ci hanno asfaltati in tutti i reparti, entravano come il i coltello nel burro in area quando volevano, gol fatti con 4 tocchi dalla loro difesa….. fate… Leggi il resto »

Sarri: “Gli obiettivi del Napoli hanno fatto la differenza. Superga? Tappa obbligata”

Le pagelle di Torino-Napoli: figuraccia al Grande Torino