La conferenza stampa dell’allenatore del Torino, Moreno Longo, al termine della partita persa a San Siro contro il Milan per 1-0

L’allenatore del Torino, Moreno Longo, commenta così la sconfitta subita dal suo Torino a San Siro contro il Milan (1-0) il risultato finale. “Dal punto di vista dello spirito posso ritenermi soddisfatto perché considerato il nostro stato psicologico è un passo avanti. La squadra anche in vantaggio è stata unita e non ha avuto i cali delle precedenti partita. Dobbiamo migliorare sotto altri aspetti, creare di più. Tabella salvezza? Le tabelle non mi piacciono, siamo consapevoli all’interno della situazione della nostra squadra, che è nella bagarre di squadre che si giocheranno la salvezza, che è diventato il nostro obiettivo. Siamo consapevoli della strada e del percorso che c’è da fare”.

Longo: “Prima la squadra giocava in funzione dell’avversario, ora proviamo a costruire”

“Più allenatore o più psicologo? Le due cose vanno di pari passi. C’è da migliorare sotto tutti gli aspetti, dovremmo lavorare su autostima e fiducia che sono venuti meno. Vedo dei passi avanti e su questo sono fiducioso. Dobbiamo migliorare dal punto di vista della costruzione del gioco, prima la squadra giocava in un altro modo”.

Longo ha poi parlato del modo diverso di affrontare le partite della sua squadra: “Quando si subentra bisogna avere il dono della sintesi per riuscire a mettere nella testa dei giocatori le idee necessarie. La squadra ha sempre giocato in funzione dell’avversaria, ora proviamo a gestire di più la palla e questa è una cosa nuova per la squadra. Dobbiamo migliorare, non siamo stati puliti a livello tecnico: questa è una carenza di questa squadra, stiamo lavorando su questo tasto”.

Poi su Belotti: “Belotti è un calciatore di alto livello, con grandi potenzialità. Sto cercando di fargli capire che un giocatore con le sue qualità deve lavorare più vicino alla porta, senza sprecare troppe energie in altre zone del campo. Stiamo cercando di lavorare di più sui suoi movimenti che devono essere più verso la porta”

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-02-2020


50 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Bagna cauda
Bagna cauda
1 anno fa

Beh dai vediamo il lato positivo :almeno ora abbiamo un obbiettivo 😀

Gigi Meroni
Gigi Meroni
1 anno fa

Obiettivo salvezza? Forse bisognerebbe ricordare a Longo che la squadra al 90% non é cambiata dall’anno scorso…, quando si classificò al 7 posto. Longo sta già cercando gli alibi? Sembra proprio di si.

mas63simo
mas63simo
1 anno fa
Reply to  Gigi Meroni

Ma fate furb !

tarzan_annoni
tarzan_annoni
1 anno fa
Reply to  mas63simo

In effetti come non dare ragione a Gigi…..è chiaro che la colpa è di Longo….non capisco perchè abbia mandato via mazzarri….misteri della fede. Ma pensa te

Bagna cauda
Bagna cauda
1 anno fa
Reply to  Gigi Meroni

Ma smettila

pennina
pennina
1 anno fa

quanto ai buontemponi che continuano a remare contro, non fate finta di essere preoccupati per la b, non ci crede nessuno…

Mondo
Mondo
1 anno fa
Reply to  pennina

E il preoccupato chi è.. quello che a gennaio ha rinforzato la squadra?

pennina
pennina
1 anno fa
Reply to  Mondo

te l’ho già detto… in questo momento frega una cippa e di cairo e del mercato di gennaio…

Mondo
Mondo
1 anno fa
Reply to  pennina

Certo la colpa di questa situazione di mexda è stata creata dai tifosi . Sempre piú lexxaxulo

pennina
pennina
1 anno fa
Reply to  Mondo

niente, io c’ho provato…

Bagna cauda
Bagna cauda
1 anno fa
Reply to  pennina

Certo non c è mai un momento per colpevolizzare il reale mandante di questo scempio vero. Sempre altre priorità.

Le pagelle di Milan-Torino: l’attacco resta a secco, dietro Lyanco è il migliore

D’Aversa: “Io e Longo giovani e ambiziosi: c’è stima, non è una partita fra noi”