Mazzarri: “Non firmo per il pareggio, siamo convinti anche noi di essere forti”

di Andrea Piva - 2 Maggio 2019

Alla vigilia dell’attesissimo derby della Mole, Walter Mazzarri presenta in conferenza stampa la partita di domani del suo Torino

E’ una vigilia molto particolare quella di oggi: domani, alle 20.30, all’Allianz Stadium si gioca il derby della Mole. Il tecnico granata, Walter Mazzarri, in conferenza stampa, presenta così Juventus-Torino. “E’ stata una bella settimana perché arriviamo da una bella partita, dove abbiamo fatto un grande risultato, e adesso andiamo a fare un’altra partita di grande livello. Questo ti da adrenalina, pensa che i ragazzi rispetto al passato siano un po’ più maturi a sappiano gestire un po’ di euforia. Questo è il salto di qualità che mi aspetto”.

Torino, Mazzarri: “Era fondamentale non giocare il 4 maggio”

Mazzarri ha parlato anche della data del derby: “Era fondamentale che non si giocasse il 4 maggio. Il 4 maggio è una data che non va toccata. Bene che giochiamo domani, poi sabato pensiamo a questa ricorrenza, una ricorrenza importante non solo per noi del Toro ma per tutta l’Italia”.

Poi sulla partita: “Domani si incontra la prima in classifica. Nel calcio ci sono i valori, non a caso ieri in Barcellona-Liverpool hanno vinto quelli che avevano un fuoriclasse in più. Il nostro destino dipende quasi totalmente da noi, con tutte le squadre di alta classifica siamo stati sempre alla pari: questo l’ho detto ai ragazzi. Abbiamo corretto gli errori fatti con il Milan, errori che non dovremo fare domani perché sono più forti”.

“Purtroppo noi non siamo una squadra che loro sottovaluteranno perché il derby e il derby. Loro hanno campioni in attacco ma li hanno anche in difesa, Chiellini è un fuoriclasse della difesa e ho sentito che gioca. Chiellini, insieme a Bonucci, è un giocatore che può determinare i risultati, se ci fosse stato contro l’Ajax non so se il 2-1 lo avrebbero preso”.

Siamo convinti anche noi di essere una squadra forte, quando due squadre si affrontano in un certo modo senza può succedere tutto. Se finisce 0-0? Non lo posso sapere, è chiaro che per i tifosi sarebbe bello vedere i gol”.

Per Mazzarri le assenze non devono diventare un alibi: “Nel girone di ritorno sono mancati a turno giocatori importante e quando li ho sostituiti si è fatto risultato lo stesso. Quando ha fatto sì che la rosa crescesse, che si innalzasse il valore generale della squadra. Questo mi rende abbastanza tranquillo. Falque non c’era con il Milan ma abbiamo vinto lo stesso, non voglio usare come scusante l’assenza di un giocatore anche perché voglio che tutti si sentano importanti e voglio far crescere la squadra”.

Il tecnico granata ha poi detto di non accontentarsi del pareggio: Io non firmo mai per un pareggio. Poi in generale ci sono degli 0-0 che possono essere considerati delle belle partite, lo spettacolo può essere bello. Ma anche se giochiamo con la prima in classifica, con la squadra che ha vinto vari scudetti di fila io non sottoscriverei mai per un pareggio. Possiamo fare un’impresa“.

Poi su Falque: “Falque ha avuto un riacutizzarsi del problema al ginocchio, era inutile portarlo a una partita del genere se non è al 100% e se non puoi mandarlo in campo”.

Il derby esame di maturità: “Se riesci andare nel loro stadio e fare una partita come abbiamo le altre ci possiamo poi allora considerare una squadra importante davvero”.

Mazzarri: “Belotti è in forma smagliante, Bremer? Decido domani”

Su Belotti:Belotti è in forma smagliante, le grandi partite lo esaltano, spero che domani possa fare una grande partita”.

“Se dovessimo finire bene queste ultime quattro gare vuol dire che abbiamo bruciato di molto le tappe. Non era pensabile essere vicino a squadra che quest’estate si pensava avessero 10-15 punti più di noi. Alcune sono anche sotto di noi in classifica”.

“Tempo fa una partita di genere al 99% si pensava che il risultato fosse scontato, ora c’è la possibilità di sognare. Si possono sognare anche traguardi importanti e questo è già bello”.

“Giocatori bravi se li alleni bene possono diventare campioni. L’organizzazione però è importante. Tornando a Barcellona-Liverpool, il gioco degli inglesi non è stato inferiore a quello del Barcellona ma il Barcellona aveva un fuoriclasse in più”.

Mazzarri ha infine parlato della difesa: “La difesa? Se voglio giocare solo a tre ho Bremer, che è un ragazzo che ha la mia fiducia e sta facendo bene da tempo, oppure posso abbassare De Silvestri. Oppure possiamo fare anche la difesa a quattro, certo che Moretti era una garanzia. Per Bremer può darsi che era meglio l’esordio in una partita come quella con il Sassuolo oppure può darsi che è meglio in una partita come quella di domani. Parlerò con lui e vedremo” .


più nuovi più vecchi
Notificami
Vegeta
Utente
Vegeta

Partita prima di tutto da non perdere per tenere alto l’entusiasmo….

Trapano
Utente
Trapano

Ovviamente alle parole diamo seguito coi fatti …

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Personalmente, a differenza degli anni passati, stavolta percepisco molto meno il pericolo di prendere imbarcate ma allo stesso tempo ho anche meno entusiasmo perchè si affrontano sostanzialmente due allenatori catenacciari che concedono poco allo spettacolo. Spero solo che, a fare la differenza, non ci pensi il dodicesimo bianconero in campo… Leggi il resto »

Trapano
Utente
Trapano

Stavolta dello spettacolo me ne frego, voglio vincere

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

La penso nello stesso modo. L’entusiasmo sarebbe la conseguenza, in tal caso…