Mazzarri: "Dopo il gol preso ci siamo impauriti, dalla squadra mi aspetto di più" - Toro.it

Mazzarri: “Dopo il gol preso ci siamo impauriti, dalla squadra mi aspetto di più”

di Ivana Crocifisso - 27 Ottobre 2019

La conferenza stampa di Walter Mazzarri dopo la sfida Torino-Cagliari valida per la nona giornata del campionato di Serie A

Dopo la sfida del Grande Torino tra Toro e Cagliari, Mazzarri commenta l’esito della partita. “Ieri in conferenza ho detto che noi sappiamo le nostre problematiche. I ragazzi sono coscienti. Io ho detto chiaramente che mi aspetto qualcosa in più dal punto di vista del gioco, della brillantezza, della condizione generale dei ragazzi. Qualcosina si era visto finchè non si è avuto il Cagliari per 20 minuti. Si era fatto un buon calcio e per poco non siamo passati in vantaggio. Quando poi il Cagliari si è fatto vedere nella nostr ametà campo con due azioni ci è venuto il braccino corto. Abbiamo smesso di giocare perchè si è sentito il momento, si sente la pressione. Alla prima difficioltà dato che non siamo brillanti si comincia a sparire dal campo. Poi con i cambi e con qualcosa che ci siamo detti si è partiti più convinti.

Mazzarri: “Abbiamo avuto la bravura e la fortuna di fare gol”

Il tecnico del Toro ha continuato il commento sulla partita: “Abbiamo avuto la bravura e la fortuna di fare gol e in quel momento ci è sembrato di essere tornati brillanti. Con lo stimolo nervoso e la tranquillità in quei 5-10 minuti potevamo fare di nuovo subito gol. Poi il Cagliari, che è una signora squadra che gioca di scioltezza e non ha niente da perdere, ci ha fatto un po’ paura e ci è venuto il braccino corto. Nel finale si faceva un’azione loro e una noi. Son quelle partite che non mi piacciono. Nel finale abbiamo recuperato una partita difficile per noi in questo momento. Prendiamoci un pareggio e cerchiamo di uscire da questa situazione nostra negativa a livello di brillantezza

Mazzarri: “Falque? E’ partito bene ma poi l’ho visto in difficoltà e ho messo Zaza”

Mazzarri ha poi parlato delle scelte iniziali: “Iago Falque è tornato da un infortunio di due mesi. Non era al 100% ma se un giocatore importante lo vuoi recuperare lo dei fare giocare. E’ partito bene anche lui ma poi l’ho visto un po’ in difficoltà e nel secondo tempo ho messo Zaza che ha più irruenza fisica, perché in quel momento il Cagliari anche a centrocampo predominava. Ansaldi che l’anno scorso con l’Inter l’ho messo nella stessa posizione e ci ha fatto vincere, ha giocato come l’anno scorso e si giocava con Falque e Berenguer tra le linee, che sono punte di qualità. Iago Falque è da 12-13 gol, è un attaccante. Se lo faccio rincorrere non mi dà più di quanto mi può dare Zaza. Sono scelte però se poi mi chiedete di metterne tre in questo momento della squadra con il Cagliari che a centrocampo saltava sempre il pressing…

più nuovi più vecchi
Notificami
michelebrillada
Utente
michelebrillada

da te ci aspettiamo le dimissioni ma dato per certo che non le dai devi essere cacciato al più presto via via via

mas63simo
Utente
mas63simo

Nooo la squadra s impaurisce solo a vedere come la metti in campo e poi ti guardano in panchina gli cadono le braccia.

AT72
Utente
AT72

Quando finalmente verrai sostituito vedrai che le cose cambieranno.. I giicatori non ti vogliono, cosi come i tifosi, l’unico che ti tiene stretto é il tuo padrone perché non chiedi acquisti e quindi lo fai risparmiare.