Walter Mazzarri commenta il pareggio per 2-2 in Napoli-Torino: “I miei giocatori stanno capendo meglio cosa voglio. Servirà per programmare il futuro”

Walter Mazzarri interviene nel postpartita di Napoli-Torino 2-2. L’allenatore del Torino è molto contento per il risultato: “ma non si deve parlare di festa rovinata per il Napoli. Non credo che sia stata determinante questa partita: il calcio è così, io ho tanti problemi, tante cose da pensare a Torino. Prima e dopo ci commuoviamo e abbracciamo, ma durante la gara si devono solo fare gli interessi della squadra“. Si parla ancora del Napoli, e del possibile addio di Sarri: “Analogie con la mia esperienza? Ho ricevuto un sacco di video riguardanti le mie ultime parole, in questi giorni, a Napoli. Le cause per cui me ne andai furono chiare: ciclo finito. Quella era una cosa mia, quanto succede ora a Napoli è roba loro, non voglio entrare in questi meccanismi“.

Mazzarri dopo Napoli-Torino 2-2: “Questa è una piazza di prestigio. I singoli? Valuteremo a fine anno”

Dopo Napoli-Torino 2-2, Mazzarri ha parlato, ma eludendo alcuni discorsi legati ai singoli, in particolare Niang e Bonifazi. “Nel primo tempo è stata fatta bene la fase difensiva, come detto, ma abbiamo sbagliato tanto in fase di costruzione. Nella ripresa molto meglio. I singoli? Alcune cose sono andate bene, altre no. Ne parlerò a fine anno con la società“. Società nella quale Mazzarri si trova molto bene: “Qui sento di poter fare bene, c’è tanto fascino e voglio dare tutto me stesso. Un mio errore di carriera? Avrei dovuto restare fermo dopo il Napoli (dice in riferimento all’Inter, ndr), ma tutto è comunque positivo, torna tutto utile“. Infine, sulla panchina di Belotti e Falque: “Loro sono delle certezze al 100%, con la classifica non più importante, volevo fare delle verifiche su altri e un modulo diverso. Abbiamo fatto molto meglio che con la Lazio, ho avuto risposte importanti“.

Napoli-Torino 2-2, Mazzarri: “Questa squadra è in crescita, prepariamo il futuro”

Walter Mazzarri ha poi parlato anche sugli esperimenti del suo Toro: “Volevamo partire da dietro, giocando svelti e ripartire saltando in pressing. Nel primo tempo abbiamo fatto davvero molti errori, nel secondo tempo abbiamo fatto invece una grande gara. Difensivamente siamo stati bravi in generale, secondo me: loro creano molto, abbiamo rischiato poco. Penso che questo Toro sia una squadra in crescita: a volte capiscono cosa voglio, a volte meno. Penso che questi mesi siano serviti per capirci meglio e per programmare al meglio la squadra del futuro. Prima alcune cose non le sapevo, ora sì” conclude l’allenatore del Torino nella conferenza stampa postpartita di Napoli-Torino.


108 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
3 anni fa

se ancora c’è qualcuno che dubita, Urbano mi ha pregato di chiarire la sua posizione con il mio nuovo avatar…
mi aspetto crisi isteriche da parte dei suoi lanzichenecchi mercenzri.

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
3 anni fa

Notte a tutti i cuori granata….l’avatar nuovo risparmia pure i caratteri….

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
3 anni fa

Mazza un fenomeno certo, come no? Ventura un guru che, almeno, aveva occhio per gli acquisti e compensava farispenti, ma faceva delle palle di noi tifosi l’unica cosa che frullavano specie gli ultimi 2 anni. Tutta colpa di Miha che, però, non è stato superato da Mazza per lo scorno… Leggi il resto »

Sarri: “Il Napoli ha giocato una partita stupenda. De Laurentiis? Non devo replicare niente”

Napoli-Torino 2-2, gli highlights: Baselli e De Silvestri suonano la carica