Le parole di Sinisa Mihajlovic dopo Napoli-Torino 5-3: “A volte è necessario rompersi per capire di che materiale siamo fatti. Gara finita al terzo gol”

nostro inviato a Napoli / Sinisa Mihajlovic non è certo contento per la partita di oggi, contro il Napoli. “Faccio i complimenti a loro, prima di tutto. Hanno meritato la vittoria, sono fortissimi. Se lasci loro spazio, ti fanno a pezzi. Noi abbiamo dormito sui primi tre gol, e al contrario di altre volte penso che questa sconfitta sia meritata. A volte è necessario rompersi per capire di che materiale siamo fatti. Ora aspettiamo il Genoa, da battere a tutti i costi. Poi vedremo cosa fare”.

Anche oggi abbiamo fatto tre gol” dice Mihajlovic, “e creato altre 3-4 occasioni, ma tutte nel secondo tempo. Mi spiace che abbiamo preso i primi due gol su situazioni che avevamo studiato in allenamento. Li abbiamo presi da polli, sul terzo la partita è finita là. Loro sono stati bravi, hanno pressato alto. Ma noi ci abbiamo messo del nostro”. Poi risponde sul primo gol, quello dagli sviluppi di un calcio d’angolo: “Lì sbaglia Valdifiori, ma lui lo sa, sa cosa doveva fare, poi certamente Mertens non è marcato bene da Barreca ma su quello scambio sbaglia Valdifiori“.

Non pensavo che sarebbe potuto accadere quanto successo oggi. Avevamo davvero provato tanto quelle situazioni, e abbiamo subito gol lo stesso, sia sull’angolo, sia in occasione del rigore. Abbiamo dormito, quando è così poi si resta dispiaciuti” conclude Mihajlovic.

Sicuramente ci spiace molto perché abbiamo perso contro Napoli e Juve. Che sono più forti di noi. Il mio rimpianto è aver perso contro la Sampdoria, sono quelli i punti che non dobbiamo perdere. Poi abbiamo anche giocato bene nel derby; oggi non abbiamo giocato, almeno nel primo tempo. Per meriti loro e per demeriti nostri, non siamo stati concentrati sulle cose da fare, sbagliando molto. E poi restiamo puniti, come accaduto nel derby. Ma ci può stare perdere queste ultime due gare, non con la Sampdoria“.

Sulle scelte iniziali: “Visto che davanti il Napoli non dà punti di riferimento, visto che Castan è forte sull’uomo ma quando non ha riferimenti lo è meno, ho scelto Moretti che soffre meno da quel punto di vista”. Su Zappacosta-Falque e i motivi che hanno portato alla scelta del primo: “Le mie scelte sono fatte per vincere, il Napoli ti costringe a giocare di conseguenza, hanno sempre il pallino in mano, dovevamo difendere più bassi, mi serviva un giocatore che avesse gamba per ripartire, non hanno queste caratteristiche né Ljajic né Falque”.

Ljajic? Disastro, non mi è piaciuto per niente, a lui chiedo il salto di qualità, in queste ultime partite sarebbe stato meglio non averlo che averlo”. 

Su Maksimovic: “Non l’ho incontrato, ma non avevo dubbi, o pensavate che venisse da me per parlare?”. 


250 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
MV
MV(@mv)
5 anni fa

Se la gente pensa davvero che i pro-Ventura godano nel vedere il Toro perdere, siamo proprio alla follia. L’autolesionismo era forse una prerogativa degli antiVentura. Semplicemente si sta dimostrando quello che era chiaro dall’inizio: che con Miha si sarebbero visti più gol (anche perché davanti ci sono tre fenomeni) e… Leggi il resto »

MondoToro
MondoToro(@mondotoro)
5 anni fa

un girone aggiusta sempre tutto e anche se la fai fuori dal vaso un paio di volte come con Roma e Viola, alla fine i valori vengono fuori. siamo da 8/12 esimo posto, in lotta con Chievo le genovesi e qualche altro, com’era ampiamente prevedibile. non vedo motivi né di… Leggi il resto »

FVCG
FVCG(@fvcg)
5 anni fa

che sarebbe stato un casino in difesa era certo già a fine mercato… di buono ci ha riportato un carattere da toro, vediamo se dopo gennaio riesce ad aggiustare le cose. la rosa è da ottavo posto, comunque meglio a metà classifica così che con il titic totoc

Falque: “I peggiori trenta minuti della stagione”

Benassi: “Un momento di difficoltà ci può stare, ma ora vinciamo”