Milan: prima la Lazio poi il Toro, una settimana decisiva per Gattuso

di Andrea Flora - 23 Aprile 2019

Torino, ecco il Milan di Gattuso: settimana decisiva per i rossoneri, con la Lazio e la finale di Coppa Italia da conquistare e poi il Toro per la Champions

Il campionato giocato dal Milan di Gattuso fino a questo momento è della serie “dottor Jekyll e mister Hyde”: una prima parte nelle retrovie con grossi problemi di forma, risultati e una classifica che hanno fatto traballare la panchina di Gattuso che poi è riuscito a risollevare le sorti dei rossoneri. Da dopo il caso Higuain e la sua partenza per Chelsea, il Milan ha trovato in Piatek il trascinatore e il bomber capace di riportare la squadra nelle zone europee della classifica e addirittura al terzo posto, perso per mano dei rivali dell’Inter nel derby. Adesso il Milan lotta per rimanere al quarto posto e raggiungere così la qualificazione sicura per la prossima Champions League. Sulla strada dei rossoneri però gli ostacoli sono tanti: il primo di questa settimana sarà il ritorno della semifinale di Coppa Italia contro la Lazio, per accedere poi alla Finale, e poi ci sarà lo scontro diretto con il Torino, distante soltanto tre punti. Tutto in una settimana.

Milan, il pareggio a Parma un mezzo passo falso

I rossoneri arriveranno alla sfida di Coppa Italia di mercoledì contro la Lazio dopo il pareggio esterno di sabato in casa del Parma, un 1-1 che sta strettissimo a Gattuso e che ha riacceso la bagarre in zona Europa della classifica soprattutto dopo che l’Atalanta ha sbancato il San Paolo contro il Napoli nel posticipo. Dopo la Coppa Italia torna il campionato e l’appuntamento è in trasferta contro il Torino. Due sfide nel giro di quattro giorni con Gattuso che avrà l’arduo compito di calcolare anche chi far scendere in campo. In Coppa Italia potrebbe essere il momento di un osservato speciale del Toro: Patrick Cutrone dal primo minuto, mentre per gli altri reparti difficilmente sarà possibile fare tornover a parte Reina al posto di Donnarumma in porta.

Milan, torna il tabù trasferta: non vince dal 9 marzo

Gattuso nello scontro diretto a Torino contro i granata vorrà invertire anche una tendenza che vede i rossoneri incapaci di trovare la vittoria fuori casa ormai dal 9 marzo: 2-1 al Bentegodi di Verona contro il Chievo, da quel momento solo un pareggio e due sconfitte. Inoltre c’è il dato delle reti segnate: se prima i rossoneri erano una coperativa del gol con Piatek in prima linea, adesso invece si sono molto ridimensionati con solo 2 reti nelle ultime 3 trasferte contro i 4 subiti. In generale fuori dal Meazza il Milan brilla poco: 5 le vittorie e tra le squadre in lotta Champions solo con l’Atalanta ha avuto la meglio fuori casa, poi 7 pareggi e 4 sconfitte.