Politano è tornato a disposizione e si gioca il posto con Lozano, davanti un altro ballottaggio, quello tra Raspadori e Simeone

Per la sfida al Maradona Spalletti schiererà un Napoli quasi del tutto in formazione tipo, con l’eccezione di Osimhen, ancora infortunato e quindi indisponibile. In porta ci sarà Meret, che nonostante le voci di questa estate – l’idea del club era di andare su un primo portiere, invece si è presa una decisione diversa – è rimasto al suo posto. Difesa a quattro con Di Lorenzo a destra, Rrahmani e Kim coppia di centrali e Mario Rui a sinistra. 

La fantasia di Kvaratskhelia

Centrocampo a tre con Lobotka in cabina di regia: al suo fianco da una parte Anguissa e dall’altra Zielinski. Qualche dubbio per l’attacco: detto dell’indisponibilità di Osimhen, il ballottaggio è tra Raspadori, reduce dai gol con la Nazionale in Nations League, e Simeone, con il primo favorito sul secondo. Sul versante destro dell’attacco Lozano è insidiato da Politano mentre dalla parte opposta gira il giocatore più atteso, Kvaratskhelia.

La probabile formazione di Spalletti

Probabile formazione Napoli (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Raspadori, Kvaratskhelia. A disp. Marfella, Sirigu, Ostigard, Olivera, Juan Jesus, Demme, Lozano, Zerbin, Gaetano, Simeone, Zanoli, Elmas. All. Spalletti.

Hirving Lozano
Hirving Lozano
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 01-10-2022


La probabile formazione del Torino: Miranchuk può partire dal 1′, torna Sanabria

Napoli-Torino, i convocati: non c’è Seck, si rivede Edera