Le pagelle di Torino-Monza: Buongiorno sfiora anche il gol, Sanabria entra e segna, Zapata è chiuso bene dai brianzoli

MILINKOVIC-SAVIC 6: non deve compiere interventi decisivi, non si fa sorprendere.

TAMEZE 6: rientra dopo l’infortunio e Juric lo dirotta subito in difesa, dove ormai è di casa. Da buon jolly fa il suo senza commettere errori (st 37′ LOVATO SV)

BUONGIORNO 7: nonostante il fastidio alla spalla non si risparmia, non rinunciando nemmeno alle solite sortite offensive. A tal proposito, Di Gregorio gli nega il gol con un grande intervento, respingendo il colpo di testa del difensore

RODRIGUEZ 6.5: di nuovo nella sua consueta posizione nei tre di difesa, quella che gli è più congeniale, più e contro di lui Colpani fa fatica a farsi vedere (st 37′ MASINA SV)

BELLANOVA 6: non ci sono le solite sgroppate sulla fascia e quando si ritrova di fronte Pereira dopo l’uscita di Carboni trova meno spazi.

LINETTY 6.5: l’assenza di Gineitis risolve il ballottaggio in suo favore. Ci mette come al solito qualità e pure quantità quando serve, specie nei momenti più delicati del match.

RICCI 7: prima si prende il calcio di rigore, poi “fa espellere” Pessina, che commette il secondo intervento da giallo sempre sul centrocampista. Basterebbe già questo ma c’è dietro una prestazione di qualità.

LAZARO 6: nelle ultime tre aveva giocato per un totale di dieci minuti. Torna titolare dopo una panchina e un paio di scampoli di gara, anche se è una partita, la sua, senza grandi squilli.

VLASIC 6: non c’è il gol quest’oggi, come accaduto in Nazionale o nell’ultima uscita col Toro, però il croato ci mette sempre lo zampino e prova pure a sorprendere il portiere del Monza con un tiro a giro sul palo lontano che non gli riesce.

OKEREKE 5.5: Juric gli dà fiducia dopo la buona prestazione di Udine ma al contrario del match in terra friulana oggi l’attaccante ha meno verve e sbaglia tanto, specie nel primo tempo. Lascia il campo a Sanabria dopo aver avuto una grande occasione a inizio ripresa, fermato solo da Di Gregorio (st 17′ SANABRIA 7: freddo nel trasformare un rigore pesantissimo)

ZAPATA 6: fa fatica a trovare spazi perché il Monza va al raddoppio ogni volta che il colombiano tocca il pallone. Però continua a provarci e a provarci e trova all’85’ la risposta di Di Gregorio alla conclusione del possibile raddoppio granata.

All. JURIC 7: aveva caricato la partita alla vigilia evidentemente non solo con la stampa ma pure con la squadra, a giudicare dall’approccio – buono – dei suoi alla partita. Come veemente è l’inizio ripresa, segnale che all’intervallo sono state toccate le corde giuste. E nemmeno col gol il Toro smette di giocare, sfiorando più volte il raddoppio.

Alessandro Buongiorno
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 30-03-2024


21 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Poeta del gol
13 giorni fa

Linetty 6, Buongiorno 6, Lazaro insufficiente. Queste pagelle sono basate sugli episodi più che sull’effettivo rendimento in campo.

davidone5
13 giorni fa

Bravo Juric, partita preparata benissimo. Tutti bene ma molto bene Ricci, Vlasic e Zapata, con Sanabria in campo si è visto più equilibrio, chi critica Sanabria non conosce il calcio. Un paio d’anni fa ho scritto a più riprese che noi avremmo bisogno in attacco anche di giocatori come Djiuric,… Leggi il resto »

davidone5
13 giorni fa
Reply to  davidone5

Linetty ha fatto un lavoro sporco molto utile.

Cup
Cup
13 giorni fa

A parte il colpo di testa, purtroppo Buongiorno è quello visto in Nazionale… Bellanova meno tonico, Ricci invece meglio, forse perchè ha riposato durante la sosta.

davidone5
13 giorni fa
Reply to  Cup

Buongiorno doveva marcare un giocatore molto difficile ed ha fatto bene non benissimo perchè Djiuric è difficile da marcare. Bellanova meno tonico semplicemente perchè il Monza difendeva in area in 10 e chiudeva benissimo gli spazi, il Monza ha impostato la partita sulle ripartenze e le ha fatte bene perchè… Leggi il resto »

Torino, Sanabria: “Europa? Ci crediamo. Juric è fondamentale”

Monza, Galliani: “Sono perplesso, ci sono le immagini. Quello di Lovato per me è rigore”