Berenguer-Zaza, l'intesa c'è. Aina in difficoltà: le pagelle di Torino-Pro Patria - Toro.it

Berenguer-Zaza, l’intesa c’è. Aina in difficoltà: le pagelle di Torino-Pro Patria

di Francesco Vittonetto - 2 Settembre 2020

I promossi e i rimandati di Torino-Pro Patria 1-1, seconda amichevole dei granata di Giampaolo. Ecco le migliori e le peggiori prestazioni tra i granata

Il test è stato, fin da subito, più probante di quello contro il Novara, agevolmente indirizzato già nei primi minuti. Il secondo Torino di Giampaolo si è trovato di fronte una Pro Patria tignosa e anche per questo ha offerto qualcosa in meno sul piano del gioco, fermandosi alla fine su un 1-1 che sorprende ma non preoccupa (erano tante, le assenze). La manovra è stata meno fluida e inferiori sono state le occasioni create. Nel primo tempo Zaza – schierato in coppia con De Luca, vista l’assenza di Belotti causa Nazionale – segnava il gol dell’1-0 sul bel servizio di Berenguer, in azione di ripartenza. Nella ripresa lo spagnolo col 21 falliva dal dischetto l’opportunità di raddoppiare, mentre l’ex Colombo segnava dopo venti minuti il gol del pari con un magistrale sinistro al volo. Nel complesso, dopo due uscite, è già possibile fare un primo bilancio. Ecco dunque i promossi e i rimandati dell’amichevole giocata al “Grande Torino”

Torino-Pro Patria 1-1: i promossi

BERENGUER 6,5 – se già tre giorni fa aveva mostrato buoni segnali, nell’amichevole contro la Pro Patria l’ex Osasuna ha confermato che da trequartista potrà dire la sua. Giampaolo gli lascia libertà. Lo si trova nel cerchio del centrocampo a iniziare l’azione e poi venti metri più su a tentare di rifinirla. Come nel caso del gol di Zaza, quando pesca un bel corridoio e manda in rete il compagno. Censurabile, il rigore sbagliato, ma è stata l’unica pecca.

ZAZA 6,5 – Il lavoro di pressing che Giampaolo chiede ai suoi attaccanti fa al caso suo. Lavora cercando gli spazi e duetta spesso con Berenguer. L’11 ha iniziato bene e si sta calando gara dopo gara nel nuovo sistema di gioco. Intanto fanno due gol in due partite, sebbene vada tenuto in conto il valore delle avversarie.

NKOULOU 6,5 – Guida le tempistiche della difesa, diventando da un certo punto del primo tempo la voce di Giampaolo in campo. La linea si muove con lui. E’ il pilastro della retroguardia, per questo il ds Vagnati in questi giorni sta lavorando per convincerlo a restare in granata.

FALQUE 6 – Ci sono stati anche sprazzi di Iago, nella serata del “Grande Torino”. Il 10 entra al 60′ al posto di Berenguer e offre a Edera e Rauti due palloni ingiustamente sprecati dagli attaccanti. La qualità è indiscutibile, ma andrà ancora approfondito il suo inserimento nel modulo di Giampaolo.

RAUTI 6 – Entra e trova almeno quattro volte la strada per concludere. Dei ragazzi visti in campo è stato oggi il più convincente, sebbene non sia riuscito a segnare un gol che avrebbe meritato.

Torino-Pro Patria 1-1: i rimandati

EDERA 5,5 – Il 20 entra nella ripresa ma non riesce a incidere quanto il compagno di reparto. Spreca una nitida palla gol, ma nel complesso tocca pochi palloni. Non è da seconda punta che può dare il meglio di sé: il Toro dovrà riflettere sul da farsi.

AINA 5,5 – Ha giocato ancora da mezzala, come già contro il Novara. Giampaolo questa volta gli concede sessanta minuti: fa meglio nella ripresa, ma nel primo tempo è apparso talvolta in grande difficoltà. In fase di impostazione si allargava fin quasi sulla linea laterale, ma poi faticava a compiere le corse all’indietro necessarie in copertura. Da rivedere.

9 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
2 mesi fa

Ma no , noi contiamo su aina, edera djidji zaza meite izzo lo scazzato, lyanco ecc, non è che non riescono a piazzarli ai prezzi di cairo. No tutti contano e contiamo su di loro. Io personalmente conto alla rovescia, cioè i giorni che mancano per non vederli più con… Leggi il resto »

T
T
2 mesi fa

Mi auguro trovino un’ottima intesa in tribuna. Io Zaza non lo sopporto più nemmeno nel test estivo con la Pro Pattia!

tric
tric
2 mesi fa

Le indicazioni che ha dato questa pseudo-partita sono: De Luca, DjiDji e Fiordaliso non servono (e sono buono!). Berenguer: un giocatore di calcio non può calciare un rigore in questo modo! Veniamo a Giampaolo. Non puoi far giocare sistematicamente all’indietro per due ragioni. Primo: se gli avversari pressano seriamente, non… Leggi il resto »

Garnet Bull
Garnet Bull
2 mesi fa
Reply to  tric

Mah, il passaggio all’indietro se fatto nelle circostanze giuste serve per alleggerire la pressione e trovare altre linee di passaggio o in altri casi a far venire fuori gli avversari per stanarli e prenderli di sorpresa, poi come dici te in altri casi crea solo problemi come nel caso in… Leggi il resto »

Ultrà
Ultrà
2 mesi fa
Reply to  tric

“utile” quando non sai che fare…quando il centrocampo non sa impostare…quando l’attacco non aggredisce…a me sembra che la difesa funzioni solo perchè è sempre la stessa o quasi…contro Serie C…opinione personale di una pippa!

Last edited 2 mesi fa by Ultrà
Garnet Bull
Garnet Bull
2 mesi fa
Reply to  Ultrà

Guarda, il cambio dalla difesa a 3 a quella a 4 non è da sottovalutare come secondo me non è da sottovalutare il retropassaggio, molte squadre di livello partono con un passaggio dal portiere al terzino, poi dietro al difensore che serve la mezzala che a sua volta serve o… Leggi il resto »