Altra prestazione convincente di Gineitis in mezzo al campo, che dà il via all’azione del 2-0: le pagelle di Udinese-Torino

MILINKOVIC-SAVIC 6: pomeriggio tranquillo per il portiere del Torino che deve svolgere soltanto l’ordinaria amministrazione. Nessun intervento particolarmente complicato, le poche volte in cui l’Udinese va alla conclusione non trova praticamente mai lo specchio della porta.

VOJVODA 7: Juric alla fine lo preferisce a Lovato come terzo di destra di difesa e mai scelta fu più indovinata. Vojvoda è sempre attento in fase difensiva e aiuta molto la squadra anche in quella offensiva ma, soprattutto, pennella il perfetto cross per l’incornata di Zapata che permette al Torino di sbloccare la partita. (st 20′ LOVATO 6: si rivede in campo dopo l’infortunio subito contro la Roma e risponde presente facendosi trovare pronto quando è chiamato a intervenire).

BUONGIORNO 6,5: altro partita e altro attaccante che annulla. Questa volta è Lucca a non vedere mai il pallone perché controllato perfettamente dal difensore del Torino. Nel finale lascia il posto in campo a Sazonov. (st 38′ SAZONOV: sv).

MASINA 6,5: vedendolo giocare questo pomeriggio probabilmente molti tifosi dell’Udinese si saranno domandanti come mai in bianconera non giocasse praticamente mai. Sempre ordinato e puntuale negli interventi, si incolla a Thauvin e non permette mai al francese di mettersi in mostra.

BELLANOVA 6: spinge meno del solito sulla propria fascia ma riesce comunque a mettere nell’area di rigore avversaria alcuni cross interessanti. Prestazione sufficiente da parte del terzino che ora può godersi la prima convocazione in Nazionale. (st 38′ LAZARO: sv).

RICCI 6,5: torna titolare dopo la squalifica che ha dovuto scontare per l’espulsione tanto contestata contro la Fiorentina. Dà qualità alla manovra del Torino, tocca numerosi palloni ed è sempre presente nel vivo del gioco.

GINEITIS 7: Juric lo conferma nella formazione titolare e Gineitis ringrazia con un’altra bella prestazione impreziosita dal pallone recuperato nella trequarti campo avversaria che ha dato il via all’azione del 2-0 siglato da Vlasic.

RODRIGUEZ 6: prestazione ordinata anche se priva di particolari squilli per il capitano del Torino che, ancora una volta, viene schierato come esterno sulla fascia sinistra.

VLASIC 7: non segnava dalla partita di andato contro il Napoli dello scorso 7 gennaio, finalmente torna al gol e lo fa piazzando il pallone nell’angolino basso dove Okoye non può arrivare. Nel primo tempo aveva anche colpito un palo con un tiro da fuori.

ZAPATA 7,5: porta in vantaggio il Torino con un colpo di testo perfetto per precisione e potenza sul bel cross di Vojvoda, poi serve a Vlasic il pallone del 2-0 e per poco non segna anche il 3-0, sempre di testa. Partita perfetta dell’attaccante colombiano che di dimostra ancora una volta un trascinatore della squadra.

OKEREKE 6,5: prima da titolare per Okereke che sfrutta al meglio l’occasione avuta. Riesce in più di un’occasione a ritagliarsi lo spazio per andare al tiro e se non trova il gol è solamente perché Okoye in un paio di occasioni è bravo a opporsi e in un’altra è Giannetti a salvare l’Udinese (st 22′ SANABRIA 6: entra quando il risultato è già al sicuro. Non ha molte occasioni per mettersi in mostra).

ALL. PARO 7: il Torino riesce a tornare a quella vittoria che mancava dalla partita contro il Lecce e resta così in corsa per l’ottavo posto. Un successo che arriva dopo una prestazione convincente sulla stessa scia di quelle delle ultime settimane.

Duvan Zapata e Mergim Vojvoda
Duvan Zapata e Mergim Vojvoda
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-03-2024


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Toro1976
Toro1976
1 mese fa

Grandissimo Pateron, che goduria vederti giocare con la nostra maglia! SFT

leftwing
leftwing
1 mese fa

Meno male che c’è, meno male che c’è….ZAPATA!

toroscatenato
toroscatenato
1 mese fa

Buona prestazione, ma mi domando perché non affondiamo il coltello contro un avversario chiaramente in difficoltà. Abbiamo fatto una partita diligente e accorta. ma mi sarebbe piaciuto in po’ meno di calcolo e un po’ più di aggressività perché quando si può bisogna mettere per tempo il risultato in ghiaccio.… Leggi il resto »

Paro: “Juric era molto contento. La classifica si guarda alla fine”

Toro, arriva il Monza: tra gioventù e spensieratezza, con il sogno Europa