Parma-Torino, sintesi e commento della sfida della quindicesima giornata del campionato di Serie A: di Singo, Izzo e Gojak le tre reti decisive

Tre punti fondamentali nella corsa salvezza, contro una diretta concorrente. Il Toro sbanca il Tardini con un 3-0 che permette ai granata di agganciare Spezia e Genoa a quota 11 punti. Non ci sono grosse sorprese nella formazione di Giampaolo: il Torino al Tardini si presenta ancora col 3-5-2, con Verdi e Belotti in attacco e con una difesa che vede il rientrante Lyanco con Izzo e Bremer. Ancora panchina, dunque, per Nkoulou, ormai fuori dalle rotazioni del tecnico. Ci mette solo otto minuti il Toro ad andare in vantaggio: tutto parte da Singo che elude l’avversario sulla sua fascia, lancia Belotti e lo segue. E così il capitano non deve che restituirgli il favore, mettendolo così nelle condizioni di battere Sepe. Ancora una volta, come spesso capitato in questa stagione, sono i granata ad andare avanti. Dopo la rete, però, cala decisamente l’intensità della squadra, mentre è il Parma a farsi vedere dalle parti di Sirigu. La squadra di Liverani si fa vedere con Cornelius al 12′ ma la conclusione finisce a lato, poi con Kucka pochi minuti dopo, ma il tiro è troppo alto per poter impensierire il Torino. Il Parma si fa vedere costantemente nella metà campo granata senza tuttavia collezionare occasioni clamorose: e non approfitta neanche dell’errore di Sirigu che, nel tentativo di servire Bremer, trova Karamoh. Il gialloblù viene fermato dal ritorno del brasiliano che chiude. Il Toro chiude però in attacco: occasione di Belotti al 42′, che da quella posizione solitamente non si fa fermare da nessuno, poi Kurtic va vicinissimo all’1-1 di testa, col pallone che esce di pochissimo.

Secondo tempo: Izzo e Gojak, il Toro la chiude nel finale

Il Toro riparte nella ripresa collezionando la prima occasione dei secondi 45’: Rodriguez va infatti vicinissimo al gol con un tiro-cross che viene deviato dalla difesa del Parma. La risposta arriva all’ottavo, quando Gagliolo colpisce l’esterno della rete. Occasionissima per i granata al 13’: stavolta Verdi si divora il gol del 2-0: lanciato da Belotti, il numero 24 controlla male e calcia fuori da ottima posizione. Il Toro non riesce a chiuderla e il Parma ci prova: Liverani ne cambia tre e uno di loro, Inglese, chiama subito Sirigu alla parata al 23’. Il portiere fa dimenticare quell’errore nel primo tempo, superandosi poco dopo anche su Karamoh. Nel messo un’occasione per Belotti, che però tira addosso a Sepe. Il Parma spinge ancora ma oggi deve fare i conti con un Sirigu in grande forma: terza parata decisiva per l’estremo difensore granata a otto dalla fine, stavolta su Kucka. A dare uno schiaffo morale al Parma ci pensa Izzo: su angolo di Gojak, in campo al posto di Verdi, il bosniaco serve al difensore da corner un pallone da spingere solo in rete. Non solo, perché all’ultimo minuto di recupero, il numero dieci realizza anche il gol del 3-0. 

Wilfred Singo
Wilfred Singo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-01-2021


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Gra-nato
Gra-nato (@gra-nato)
11 mesi fa

Evvai che il Toro si é rimesso in piedi! Un bel 3-0 era quello che ci voleva per riaffilarci gli zoccoli,daje.

Francesco 71 (rondinella)
Francesco 71 (rondinella) (@rondinella-new)
11 mesi fa

Alleluia, finalmente una domenica senza travaso di bile. Tante buone notizie, oltre ai fondamentali 3 punti e ad una classifica meno agghiacciante, Babbo Natale ci ha riportato Sirigu ed Izzo ed una partita senza goal subiti e senza rimonte, fondamentale anche dal punto di vista psicologico. Ora nessuno dimentichi che… Leggi il resto »

WGranata76
WGranata76 (@wgranata76)
11 mesi fa

Tre punti fondamentali verissimo. Una partita alla portata che finalmente è stata gestita come si deve. Ora come dicevo durante le probabili formazioni questi tre punti possono incoraggiare qualcuno a venire durante il mercato invernale e non considerare il Toro già retrocesso. Ora però la società non prenda questo risultato… Leggi il resto »

Parma-Torino 0-3: il tabellino

Liverani: “Momento difficile ma non rimprovero nulla ai miei. Ci manca il guizzo”