Le parole di Praet dopo la vittoria in rimonta del Torino sulla Sampdoria per 2-1: suo il gol decisivo

Dopo la sfida di Marassi vinta in rimonta ha parlato l’uomo decisivo, Dennis Praet: “Sempre un piacere venire qui, ho la Samp ancora nel cuore ma oggi era importante vincere e sono contento che lo abbiamo fatto. Penso sia il mio primo gol di testa, non sono forte da quel punto di vista. C’era un buco nella rete ma ho visto la palla entrare in portata e non avevo paura non fosse gol“, ha detto a proposito della rete bucata. Poi sui tanti cross: “Stiamo facendo bene, il campo non era facile per giocare bene e veloce, qualche volta si deve anche crossare e sperare di fare gol così”. Sulle sue condizioni: “Ho avuto un problema in settimana alla caviglia, oggi stavo meglio, sto bene rispetto all’inizio della stagione ma posso ancora migliorare. Giocare così è divertente, siamo molto aggressivi e prendiamo anche i punti”, ha concluso il belga.

Dennis Praet of Torino FC in action during warmup prior to the Serie A football match between Torino FC and Genoa CFC.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 15-01-2022


5 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tric
tric
7 mesi fa

Io invece ho sparato una parolaccia, vedendo la palla sul fondo. Ma chi erano i tre dell’avemaria? Possiamo mandarli anche al governo, no?

James71
James71
7 mesi fa

“C’era un buco nella rete ma ho visto la palla entrare in portata e non avevo paura non fosse gol” Anch’io… gran colpo di testa da ex (un altro classico…) e decisivo per i 3 punti (un po’ ce lo dovevi dopo il matchpoint fallito a Cagliari…) complimenti! Poi nelle… Leggi il resto »

maximedv
maximedv
7 mesi fa

Per me lui è forse il più forte del Toro di quest’anno anche perché è il più completo. Ho dubbi sulla sua tenuta fisica e, visti anche l’età ed il prezzo, purtroppo non sono sicuro che lo riscatteranno a fine anno

Juric: “Vittoria strameritata. Zona Europa? Vogliamo restarci il più possibile”

Zima: “Servivano tre punti e li abbiamo fatti, Juric mi ha insegnato tanto”