I precedenti di Roma-Torino in Serie A: i giallorossi sono la squadra contro cui i granata hanno perso più volte in trasferta

Bisogna mettere tutto alle spalle. Dopo la delusione scaturita dalla sconfitta nella partita contro la Lazio di giovedì, il Torino torna in campo per il secondo degli scontri diretti consecutivi. Ad aspettare i granata c’è la Roma di Daniele De Rossi, reduce da un buon periodo e caricata dalla vittoria ai rigori nello spareggio di Europa League contro il Feyenoord. I giallorossi sono le bestie nere di Juric ma anche del Toro, essendo quelli contro cui il Toro ha perso più partite fuori casa in Serie A. Il bilancio, infatti, parla di sole 14 vittorie in 78 partite, a cui vanno aggiunti 14 pareggi e 50 sconfitte. L’ultimo precedente risale al novembre del 2022, quando la partita è terminata 1-1 con le reti di Linetty e di Matic, quest’ultima arrivata al 94′.

La sentenza di Totti

Un Roma-Torino che gli amanti del calcio ricordano molto bene è quello del 20 aprile 2016. In quell’occasione, con Ventura in panchina, i granata erano riusciti a indirizzare la sfida nei binari giusti portandosi sull’1-2 al minuto 80. All’86’ è entrato dal campo un Francesco Totti in lite con la società, che voleva mandarlo via a fine stagione senza riconoscenza, e con tanta voglia di rivalsa. In soli 3 minuti il capitano giallorosso è riuscito a segnare una doppietta, salvando la pelle ai giallorossi e beffando Moretti e compagni.

La retrocessione del 2009

Trasferta contro la Roma, però, significa anche dolore per i tifosi del Toro. Lo sanno bene quelli che erano presenti nel maggio del 2009, nella sfida che valeva una stagione. I ragazzi allenati da Camolese, reduci dalla rissa del turno prima contro il Genoa, si presentarono decimati all’Olimpico, bisognosi di un risultato favorevole rispetto a quello del Bologna. Dopo esser andati in vantaggio, però, i granata crollarono, subendo tre reti prima dell’ultima di Ventola, inutile ai fini del risultato. Il Toro, così, venne retrocesso in Serie B.

Lo 0-7 targato Grande Torino

Un precedente molto più lontano, ma che può affievolire ricordi positivi, risale al 1946. Il Grande Torino, guidato da Mazzola, riuscì a imporsi sulla Roma al campo Testaccio con il risultato di 0-7, involandosi così verso il primo di quelli che sarebbero stati tre scudetti consecutivi.

Diego Llorente
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 26-02-2024


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ddavide69
ddavide69
1 mese fa

Dunque. Nel frattempo 6 sconfitte con le formazioni piu’ forti e una con il bologna. Nel frattempo 9 pareggi di cui 6 con squadre che avremmo dovuto battere con relativa facilità. Nel frattempo 7 vittorie di cui 2 eclatanti. Il bilancio : terza miglior difesa e terzo peggior attacco 23… Leggi il resto »

James 75
James 75
1 mese fa
Reply to  ddavide69

Sicuro che arriviamo al decimo posto, no perché oltre Roma.. Fiorentina.. Napoli da qui a fine campionato ci sarebbero anche Gobbi.. Bologna… Milan e Inter, se le perdi tutte e 7 e quelle sotto fanno punti poi il decimo posto mi sa che salta

carlo m
carlo m
1 mese fa

Mi chiamo Giacomo Naso, informatore da albero potato, ho saputo che Juric schiererà un 361, con Sanabria fantasma rientrante, Vlasic manovratore impotente, Zapata sulla sinistra a pervenire al centro se non si trova più Sanabria. Giocherà Lovato, e alcuni barbagianni della scuderia Riso, tra cui il combattente attento e valoroso… Leggi il resto »

Last edited 1 mese fa by carlo m
pazko
pazko
1 mese fa

Mia formazione: MS, Bellanova, Djdj, Lovato, Rodriguez, Masina, Ricci, Linetty, Vladic, Zapata (centrale), okereke (seconda punta sulla sx). Ma non la metterà mai così, farà la solita formazione, con due non in forma (Lazaro e Sanabria).

Roma-Torino: dove vedere la partita in TV e streaming

Roma-Torino, i convocati: non solo Tameze, out anche Pellegri