Le parole del difensore dopo Milan-Torino di Coppa Italia, sconfitta costata ai granata l’eliminazione dalla competizione

nostro inviato a Milano – Amareggiato dopo la fine del match di Coppa Italia anche Luca Rossettini, uno dei più positivi della gara tra Milan e Torino: Hanno trovato due giocate, la seconda più da fuoriclasse e la loro qualità venuta fuori. Dispiace perché abbiamo avuto le nostre occasioni, ci tenevamo un sacco, usciamo con grande rammarico”.

“Questa era una strada per l’Europa e ora dobbiamo recuperare punti in campionato. Abbiamo fatto una tabella e siamo già sotto perché col Sassuolo bisognava andare e fare tre punti e invece siamo sotto di 2”. Sulle amnesie difensive: “Se avessi la ricetta per le amnesie potremmo metterci a risolvere i problemi…”

“Nei primi 35′ abbiamo speso tanto, poi siamo calati in intensità e tornando in campo abbiamo smesso di essere aggressivi e cattivi e così facendo abbiamo subito. Dobbiamo essere più cinici nelle occasioni che abbiamo, facendo più gol rispetto a quanto creiamo, perché altrimenti regolarmente veniamo puniti”. 


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Gianky1969
Gianky1969(@gianky1969)
5 anni fa

Dopo una iniziale e pesante diffidenza, si è dimostrato un buon giocatore.
Certamente da attuale dimensione del Toro. Ci sta tutto.

gabbo
gabbo(@gabbo)
5 anni fa

niente tabelle se i risultati sono questi. invece di sognare i piani alti dobbiamo giocarci ogni secondo con cattiveria senza pensare a niente altro. se c’erano in campo giocatori con gli attributi paletta usciva in barella stasera. basta guardarsi allo specchio.

AmmaMi71
AmmaMi71(@ammami71)
5 anni fa
Reply to  gabbo

Paletta sarebbe dovuto uscire per doppia ammonizione altro chè!… E Lapadula per rosso diretto! Invece a rimanere in 10 siamo stati noi!..Mah…

tore110
tore110(@tore110)
5 anni fa

Ragazzo e professionista serio , giocatore non impeccabile ma con ancora secondo me margini di miglioramento . Più presente nel gioco aereo e nelle diagonali .
A me questo giocatore piace

Mihajlovic: “In tre minuti ci siamo suicidati”

Benassi: “Dobbiamo migliorare a livello di testa”