Sintesi e commento / I gol di Barreto e Schick condannano il Toro alla sconfitta dopo quattro risultati utili consecutivi: i granata non approfittano degli altri risultati

Secondo tempo – Il secondo tempo comincia con le due squadre che si ripresentano in campo con gli stessi ventidue giocatori protagonisti nella prima frazione. Non cambia neanche l’atteggiamento delle due squadre che non si accontentano del pari e sin dalle prime battute si riversano in avanti: Ljajic, dopo uno bello scambio con Falque, scalda i guantoni di Puggioni. Sul ribaltamento di fronte, al 6′, è però la Sampdoria a passare in vantaggio: dagli sviluppi di un angolo Barreto è il più lesto a raccogliere un pallone vagante in area e con il destro batte Hart. Ancora una volta la squadra di Mihajlovic mostra tutti i propri limiti quando si tratta di difendere in occasione di tiri dalla bandierina per gli avversari. Al 24′ il Toro ha un’occasione per pareggiare con Belotti ma, nell’occasione, Puggioni è bravo a respingirgli il colpo di testa. Mihajlovic prova allora a giocarsi la carta Boyé, inserendolo al posto di un Benassi quest’oggi non in grande spolvero: il Toro passa così al 4-2-3-1, con l’argentino largo a sinistra, Falque a destra e Ljajic trequartista centrale al posto di Belotti. Con il cambio di modulo il Toro riesce a guadagnare metri ma non riesce a mai a rendersi pericoloso, è così che al 34′ il Toro passa al 4-2-4 con Maxi Lopez che prende il posto di un Falque quest’oggi troppo spesso ignorato dai propri compagni di squadra. Nei minuti finali entra in campo anche Acquah al posto di un Baselli già ammonito. Al 44′ gli sofrzi del Torino per raggiungere il pari sembrano essere finalmente premiati quando Maxi Lopez, di testa, batte Puggioni ma Orsato annulla per fuorigioco. Nei minuti di recupero ci prova allora Valdifiori ma la sua conclusione termina sul fondo. Al 94′ la Sampdoria chiude la partita con Schick che tutto solo in area batte Hart. A Marassi finisce quindi 2-0 per la Sampdoria, dopo quattro partite si interrompe la striscia di risultati utili consecutivi del Torino.

Primo tempo – Quello che scende in campo a Genova contro la Sampdoria è un Toro voglioso di allungare la propria striscia di risultati utili consecutivi e di approfittare del passo falso dell’Atalanta e dello scontro diretto tra Roma e Lazio. Rispetto a martedì contro il Pisa Mihajlovic cambia l’intera formazione, tornando a schierare l’undici titolare. Ma quello che soprattutto sembra essere diverso nel Torino è l’atteggiamento e l’approccio alla partita, lo si capisce già al 3′ quando Falque mette paura ai padroni di casa con una bella conclusione dal limite che si stampa sulla traversa. La Sampdoria però non resta a guardare e con Muriel e Quagliarella si porta pericolosamente in avanti nei minuti successivi, sfiorando anche il gol.
Per tutta la prima frazione a Marassi si assiste ad un match divertente, con le due squadre che si affrontano a viso aperto per cercare di passare vantaggio. Tra i granata a dare spettacolo è in particolare Ljajic, autore di alcune ottime giocate, tra cui un bellissimo colpo di tacco che permette a Barreca di involarsi sulla sinistra. Degne di nota in questa prima frazione anche alcune chiusure difesive di Rossettini che, in un paio di occasioni, riesce a evitare guai alla propria squadra. Nella Sampdoria il giocatore che ha più creato problemi alla retroguardia granata è il giovanissimo terzino destro Perreira, bravo nel trovare spesso il fondo.
Nonostante le due formazioni si affrontino a viso aperto, cercando il gol del vantaggio, la prima frazione di gioco si chiude sullo 0-0.


17 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Djordy64#RinconRegistaBelottiPortiere
Djordy64#RinconRegistaBelottiPortiere
5 anni fa

Mi rituffo nel mio forum preferito ( ironico…) , ho voglia di litigare un po. Tanto per cominciare il titolo scusate è una cacata pazzesca. Ma caro Andra Piva cosa cavolo ti salta in testa di scrivere occasione Europa persa? Era la penultima di campionato? Poi ci puo stare una… Leggi il resto »

severomagiusto
severomagiusto
5 anni fa

confermo zappacosta non sa marcare , non fa un dribbling che uno e non sa crossare . La sua alternativa è de silvestri che ha fatto più danni (rigori) che altro e che quando scende sulla fascia tecnicamente fa pena. Barreca è forte ma ieri a mio avviso ha giocato… Leggi il resto »

mariolino
mariolino
5 anni fa

non possiamo pensare di andare in Europa con una squadra Belotti-dipendente e in panchina gente cone Martinez che non segna neanche a porta vuota”!!!

severomagiusto
severomagiusto
5 anni fa

la verità è che abbiamo gente sopravvalutata tipo zappacosta e barreca che non sanno difendere . sui calci d’angolo non aiutano (perciò prendiamo tanti gol). non sanno marcare uomo da dietro ed hanno limiti tecnici. un altro sopravvalutato è baselli come benassi avremmo bisogno di interni di rottura più fisici… Leggi il resto »

Sampdoria-Torino 2-0

Giampaolo: “Abbiamo battuto una squadra forte”