Sintesi e commento di Torino-Lecce, posticipo della quinta giornata del campionato di Serie A 2022/2023

Il Toro vince la prima partita in casa, pur concedendo qualcosa al Lecce, e supera la Juventus in classifica. Dieci punti per i granata in queste prime cinque partite: stasera battuta 1-0 la squadra salentina grazie alla rete di Vlasic al 40′ del primo tempo. Assente in panchina Juric, per una polmonite, prima da titolare di Ilkhan e convincente prova di Schuurs, che però esce malconcio.

Il primo tempo: il gol di Vlasic

Nella sfida al Lecce il grande assente è Ivan Juric, fermato da una polmonite: al suo posto a seguire i granata è il vice Matteo Paro. In campo Pellegri in attacco e non Sanabria, mentre per la difesa riposa Buongiorno: c’è Schuurs al centro della difesa. Prima da titolare per il turco Ilkhan, in mediana in coppia con Lukic. Al 9′ la prima grossa occasione, e capita ai granata: tacco di Lazaro per Pellegri in area, l’attaccante nonostante la marcatura riesce a tirare trovando la deviazione del portiere salentino. Al 12′ ci prova da fuori Ilkhan ma il pallone finisce ampiamente sopra la traversa. Pericoloso il Lecce su calcio da fermo, al 14′: sulla punizione di Bistrovic, Milinkovic-Savic non trattiene, poi ci prova Hjulmand. Al 27′ su angolo, colpo di testa di Tuia a botta sicura con Milinkovic-Savic che d’istinto respinge. Al 30′ ci pensa Schuurs ad evitare che Banda si presenti a tu per tu con il portiere granata: su azione di contropiede (Djidji dall’altezza del vertice aveva provato la conclusione, che ribattuta aveva lasciato la ripartenza del Lecce) Banda viene inseguito da Djidji ma messo giù da Schuurs, senza fallo. L’intervento strappa gli applausi del Grande Torino. La partita si sblocca al 40′: Vojvoda vede un corridoio per Vlasic e lo serve in area, il numero sedici di prima calcia in porta e batte Falcone. Il Lecce subisce il colpo, il Toro la trascina fino all’intervallo.

Secondo tempo

Si ricomincia con un cambio per il Lecce: non ce la fa Di Francesco, al suo posto c’è Oudin. Azioni spesso interrotte nei primi minuti di gioco. Tre cartellini nei primi undici minuti, due per i granata, uno per il Lecce. Al 15′ ci prova Lazaro ma non inquadra la porta, al 18′ il solito Banda brucia tutti sulla fascia sinistra e crossa dove però non c’è nessuno. Al 19′ primi cambi per Paro: fuori Ilkhan (prestazione coraggiosa per il turco, alla prima da titolare) dentro Linetty, fuori tra gli applausi scroscianti anche Schuurs, sostituito da Buongiorno. Al 22′ primi cori contro il presidente Cairo dalla Curva Maratona. Al 34′ palla tagliata di Lazaro in area, manca la deviazione Pellegri, con il pallone che attraversa tutta l’area. Poco dopo esce il numero undici (come nel caso di Schuurs anche per la punta applausi del Grande Torino) per Sanabria. Al 40′ la più grossa occasione del secondo tempo: Vojvoda tutto solo al limite dell’area piccola non centra la porta ma i piedi di Falcone. Disperazione in panchina e sugli spalti per il gol che l’avrebbe chiusa. Negli ultimi minuti il Lecce prova il tutto per tutto per il pareggio, ma in difesa Buongiorno è ovunque. Prima di testa svetta su una punizione dalla trequarti, poi la mette in tuffo in angolo. Dopo quattro minuti il direttore di gara fischia la fine: prima vittoria in casa per la squadra di Juric.

Nikola Vlasic
Nikola Vlasic
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 05-09-2022


13 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mavafancairo
mavafancairo
4 mesi fa

come se la cairese facesse la corsa sui gobbi jajajajaja ma quando mai ?

T
T
4 mesi fa

A me dei gobbi interessa solo quando perdono o quando li sbattono fuori dalla coppa. Di dove stanno in classifica me ne frega meno di zero. E mi ha irritato non poco continuare a sentirlo dire dai cronisti tutta la sera. Se è per quello siamo davanti anche a inter,… Leggi il resto »

Jones
Jones
4 mesi fa

tre punti importanti,ti permettono di poter perdere qualche partita senza drammi e nervosismi

James71
James71
4 mesi fa
Reply to  Jones

E come dice Juric meglio essere in cima piuttosto che in fondo… anche per il morale dei ragazzi (e bella reazione alla prima sconfitta fra l’altro) PS Poi certamente contro l’Inter ce la giocheremo senza aver nulla da perdere, la cosa più importante sarà la guarigione completa dalla polmonite del… Leggi il resto »

Torino-Lecce 1-0: il tabellino

Tuia: “Dopo il gol ci siamo abbassati troppo”